Potrebbe sembrare strano, ma in realtà capita di frequente che le persone decidano di cambiare lavoro a 60 anni. Sì, proprio così! Anche a questa età si può scegliere di passare ad una nuova occupazione e reinventarsi: chi pensa che sia impossibile dovrebbe provare a cambiare idea!

Rimettersi in gioco lavorativamente a 60 anni è sicuramente una scelta che comporta coraggio, oltre che preparazione e voglia di affrontare nuove sfide. Tuttavia, se il desiderio (o la necessità) di cambiare vita nonostante la tua età è forte, nulla deve spaventarti e concretizzare questa decisione è il primo step per raggiungere quello che vuoi.

Affinché tu possa raggiungere questo obiettivo quanto più facilmente e velocemente possibile, abbiamo pensato di darti alcuni consigli utili su come cambiare lavoro a 60 anni.

Cambiare lavoro a 60 anni: quali sono le motivazioni più frequenti

Sebbene possano essere numerose e molto diverse tra loro le motivazioni che ti spingono a cambiare lavoro a 60, quelle più comuni sono sicuramente:

  • il desiderio di rimettersi in gioco
  • la necessità di un’ulteriore entrata economica anche dopo la pensione
  • un licenziamento
  • la voglia di cambiare vita
  • la volontà di sfidare se stessi e i propri limiti
  • insoddisfazione
  • altro

Che sia per tua scelta personale o per necessità, è chiaro che alla base di questa decisione ci sia un cambiamento di cui, volente o nolente, devi essere consapevole e sapere come affrontare. Cambiamento, infatti, non vuol dire solo trovarti in un contesto nuovo con persone nuove e attività nuove da svolgere, ma anche assumere un modo di vedere le cose e le situazioni che molte volte può essere piuttosto diverso da quello avuto negli anni precedenti.

Le modalità con cui cercare lavoro a 60 anni

Vediamo a questo punto quali sono le modalità che puoi prendere in considerazione per trovare un nuovo lavoro a 60 anni. Le principali da valutare sono le seguenti: 

  1. cercare offerte di lavoro sui principali job board
  2. affidarti ad un’agenzia interinale
  3. sfruttare LinkedIn
  4. sfruttare il tuo network

1) Cercare offerte di lavoro sui principali job board

La prima opzione che puoi valutare è quella di cercare offerte di lavoro sui principali job board, ossia portali online dedicati alla pubblicazione di annunci di lavoro e nati per favorire l’incontro tra domanda e offerta in ambito professionale.

Se scegli questa opzione, il nostro consiglio è quello di selezionare i giusti filtri di ricerca e di leggere bene le job description che ti vengono proposte.

2) Affidarti ad un’agenzia interinale

Per sapere come cambiare lavoro a 60 anni in maniera efficace, puoi anche valutare la possibilità di affidarti ad un’agenzia interinale, ossia un’agenzia per il lavoro che ti aiuta nel raggiungimento di questo obiettivo.

Se scegli questa opzione, puoi recarti nella sede dell’agenzia interinale, compilare una documentazione specifica con dati personali, la formazione, le precedenti esperienze professionali, gli interessi e infine specificare a quali tipi di settori professionali sei interessato.

3) Sfruttare LinkedIn

LinkedIn è il social professionale per eccellenza, che permette di cercare lavoro in maniera semplice. Basta compilare una serie di campi per impostare i filtri di ricerca in base a: settore, tipo di posizione, livello di anzianità e città per trovare tutte le offerte affini alle tue esigenze.

4) Sfruttare il tuo network

Un potente alleato della tua ricerca del lavoro a 60 anni è il tuo network. Che sia online o offline, avere una rete di contatti valida e ampia può essere, per te che vuoi cambiare carriera a 60 anni, un’enorme fonte di valore, soprattutto grazie al passaparola positivo che permette di creare.

3 consigli utili per cambiare lavoro a 60 anni

Per chi vuole (o deve) dare una svolta alla propria carriera a 60, c’è una parola da tenere a mente: migliorarsi. Infatti, si cambia lavoro innanzitutto per migliorare sé stessi e la situazione in cui ci si trova.

Tieni presente che a 60 anni, cambiare lavoro richiede degli step diversi rispetto a quelli messi in pratica a 30 o 40. Che cosa significa questo? Le opportunità di lavoro e le mansioni per le quali candidarti cambiano radicalmente. Chi è più giovane ha, infatti, davanti a sé un ventaglio di scelte decisamente più ampio, sia perché i responsabili delle assunzioni si aspetteranno una seniority lavorativa più bassa e quindi potranno offrire una RAL inferiore, sia perché, per via dell’età, sarà più facile adattarsi a lavori anche diversi da quello praticato fino a quel momento .

Se invece hai dai 50 anni in su e vuoi cambiare lavoro, tenderai a cercare posizioni che richiedono esperienza di livello manageriale. Nel mercato italiano, ad esempio, l’età avanzata conta molto per un certo tipo di aziende, mentre per altre viene vista come un limite, in quanto spesso non c’è budget per soddisfare le richieste di persone con profili professionali alti.

Pertanto, se vuoi dare una svolta alla tua carriera lavorativa a 60 anni, indipendentemente dal settore in cui vorresti lavorare, segui innanzitutto i 3 consigli che ti proponiamo di seguito:

  1. non smettere mai di aggiornarti e imparare
  2. potenzia le tue capacità digitali e informatiche
  3. dai sempre importanza alla passione e al coinvolgimento per il tuo lavoro

1) Non smettere mai di aggiornarti ed imparare

La prima regola che devi seguire se vuoi cambiare lavoro a 60 anni è sicuramente quella di non smettere di aggiornarti e imparare. La formazione è infatti un’attività che non andrebbe mai abbandonata, al di là dei tanti anni di esperienza maturati in un determinato settore. Avere la capacità di aggiornarsi costantemente e non smettere mai di imparare significa anche saper coltivare un’importante fiducia in se stessi e nel proprio potenziale e saper uscire dalla propria zona di comfort, aspetto fondamentale per crescere.

2) Potenzia le capacità digitali ed informatiche

A proposito di uscita dalla zona di comfort, una delle azioni fondamentali da mettere in pratica, se non lo hai già fatto, è il potenziamento delle capacità digitali ed informatiche, sia hard che soft.

  • Virtual communication: ossia la capacità di comunicare efficacemente, coordinare i progetti e gestire la tua identità in ambienti digitali. In particolare, la virtual communication comprende: l’interazione con le tecnologie digitali, la capacità di collaborare servendosi delle tecnologie digitali, la gestione dell’identità digitale e l’abilità di creare contenuti visuali strutturati.
  • Digital Awareness: che garantisce il corretto uso di strumenti digitali, prestando attenzione al bilanciamento tra vita lavorativa e salute individuale, come ad esempio la protezione di dispositivi, privacy e dati personali. 
  • Self Empowerment: ovvero l’insieme delle conoscenze utili per avere la padronanza degli strumenti digitali e utilizzarli in maniera consapevole con l’obiettivo di risolvere problemi complessi. 

3) Dai sempre importanza alla passione e al coinvolgimento per il tuo lavoro

Sapere come cambiare lavoro a 60 anni significa anche comprendere che avere un’età “più adulta” non vuol dire per forza accontentarsi del primo nuovo lavoro che capita: ricordati sempre quanto è importante cercare e prediligere, per quanto ti è possibile, un lavoro che sia compatibile con le tue passioni e/o con il settore nel quale vorresti inserirti.

Se si tratta di un ambito nuovo, studia e potenzia le tue skills per essere “appetibile” agli occhi dei recruiters; se si tratta del settore in cui hai lavorato per tutta la tua carriera, metti in mostra il tuo valore e la tua esperienza, senza però mostrare arroganza o presunzione.

Se il tuo obiettivo è quello di cambiare completamente lavoro rispetto al tuo precedente, potresti anche valutare l’idea di metterti in proprio, informandoti sulle diverse modalità con cui puoi farlo, come ad esempio l’apertura della Partita IVA o il lavoro da freelance in ritenuta d’acconto

Senti il bisogno di cambiare lavoro a 60 anni e non sai da dove iniziare? Scegli il servizio Career Coaching di Jobiri e dai una svolta alla tua vita! Grazie al supporto di un professionista esperto puoi reinventarti professionalmente in totale sicurezza e gestire i cambiamenti senza ansia né stress. Che cosa aspetti? Registrati qui e prenota una consulenza con un career coach.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati