La figura che in azienda assume il titolo di “executive” è quel professionista che ha maturato una certa esperienza in un determinato ambito e che possiede importanti responsabilità.

Tra queste ultime ci sono sicuramente la gestione di un team: una figura executive deve, infatti, generalmente assicurarsi che i collaboratori svolgano in maniera efficace e produttiva il proprio lavoro per il raggiungimento di obiettivi e risultati stabiliti.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 100.000 persone

Prenota consulenza gratuita
career_coaching_vs_career_counseling

Come tutti i professionisti con una certa esperienza alle spalle, anche un executive che sta cercando lavoro o che vuole/deve cambiare quello che sta svolgendo, necessita di un curriculum aggiornato, curato ed efficace.

Come creare un curriculum executive che sia “all’altezza” delle aspettative dei recruiters e che risulti impeccabile? Approfondiamo nei prossimi paragrafi come creare un executive cv perfetto!

Executive curriculum vitae: quattro consigli da seguire

Partiamo innanzitutto col dire che un curriculum executive non può e non deve essere trascurato: proprio in virtù dei tuoi tanti anni di esperienza, è necessario curare e personalizzare questo documento nei minimi dettagli, non lasciando nulla al caso.

Se ti stai chiedendo “curriculum executive cronologico o funzionale?”, la nostra risposta è: ibrido! Vediamo subito il perché: il CV cronologico, come saprai, è quel curriculum in cui le esperienze professionali vengono inserite in ordine cronologico e descritte brevemente, con data di inizio e fine.

 Al contrario, il CV funzionale è quella tipologia di curriculum in cui l’enfasi è posta sulle competenze acquisite e i risultati raggiunti e in cui l’esperienza del candidato si deduce proprio da questi due elementi.

Per un curriculum vitae executive valido, il nostro consiglio è quello di optare per un modello ibrido, che coniughi le caratteristiche di entrambe le tipologie di curricula (ovviamente tutto dipende dalla situazione specifica e dalla quantità e dall’ambito delle esperienze professionali del candidato). Questo vuol dire che un buon cv executive dovrà mettere in luce sia i risultati raggiunti nel corso delle esperienze professionali sia il percorso lavorativo svolto dal candidato e le sue crescenti responsabilità.

A questo punto, una volta scelta la tipologia di curriculum executive da creare, andiamo a vedere quali sono i quattro consigli necessari da seguire per renderlo impeccabile ed efficace:

  1. Valorizza solo quelle esperienze compatibili con la posizione per cui ti stai candidando (o quelle più rilevanti)
  2. Gestisci bene eventuali gap presenti nel CV
  3. Inserisci e valorizza sia hard che soft skills
  4. Scegli un layout e un font di facile lettura

1. Valorizza solo quelle esperienze compatibili con la posizione per cui ti stai candidando (o quelle più rilevanti)

In un curriculum executive che si rispetti, la prima cosa da fare è valorizzare le esperienze professionali che hai avuto. Nel tuo cv executive dovrai inserire, cioè, le cosiddette “esperienze rilevanti”, ossia solo quelle che sono compatibili con la posizione per cui ti stai candidando. In altre parole, se nel corso della tua carriera, hai ricoperto numerosi ruoli in settori o ambiti differenti tra loro, nel tuo curriculum executive non dovrai inserirli tutti, ma, piuttosto, solo quelli più attinenti all’ambito della posizione che ti interessa. Tieni presente che questa scrematura è molto importante per due motivi:

1) è preferibile che il tuo CV abbia una lunghezza di massimo due pagine. È pertanto quasi impossibile poter inserire tutte le esperienze professionali che hai ricoperto nel corso della tua carriera senza prima selezionarle;

2) i recruiters capiranno subito se sei il candidato ideale oppure no anche dalle tue esperienze professionali che, se non in linea con l’ambito/settore in cui vorresti lavorare, rischiano di penalizzarti molto e di farti “perdere punti” rispetto ad altri candidati.

2. Gestisci bene eventuali gap sul CV

Un “tasto dolente” di un executive curriculum vitae può essere costituito dagli eventuali gap che possono esserci nella tua vita professionale. Per “gap” si intendono quei vuoti occupazionali che possono presentarsi durante la carriera e che sono dovuti ad una serie di motivazioni come un licenziamento, una pausa, problemi di salute o difficoltà di ogni altro tipo. Il nostro consiglio in questi casi è duplice:

  • non avere paura di essere trasparente e spiegare ciò che realmente è successo in quel lasso di tempo della tua vita professionale. Il selezionatore, se sarai franco, si farà certamente un’idea più chiara di te e apprezzerà la tua sincerità;
  • se stai pensando di mentire o di nascondere questi gap, non farlo: la verità verrà sempre a galla prima o poi ed è molto probabile che i recruiters, attraverso ricerche mirate, si accorgeranno della mancanza di dati o della presenza di informazioni errate e poco chiare.

3. Inserisci e valorizza sia hard che soft skills

Accanto alla valorizzazione dei risultati (anche chiamati “achievements”) che hai raggiunto nel corso della tua carriera, è molto importante mettere in evidenza delle skills che hai acquisito. Quali competenze devi inserire nel tuo executive curriculum? Sono fondamentali sia hard che soft skills.

Per la valorizzazione delle tue competenze puoi scegliere una duplice strada:

  • puoi optare per inserirle accanto a ciascuna esperienza professionale che ti ha permesso di acquisirle;
  • puoi pensare di aggiungere sezioni ad hoc (una per le hard skills e una per le soft skills) in cui elenchi le varie abilità, spiegando per ognuna brevemente come sei entrato in possesso di quella competenza. 

Ricorda che per un profilo executive che ha maggiori responsabilità nei confronti dell’azienda nel suo complesso piuttosto che verso una singola divisione aziendale, è importante mettere in evidenza le seguenti competenze all’interno del curriculum executive:

  • Pianificazione strategica per l’intero business
  • Pianificazione finanziaria e controllo dei costi
  • Definizione di budget relativi a molteplici dipartimenti
  • Ottimizzazione di processi operativi allargati

L’inserimento di queste ed altre competenze acquisite nel corso della tua carriera – insieme alla messa in evidenza dei risultati più importanti che hai raggiunto – renderà il tuo executive cv degno di nota agli occhi dei selezionatori.

4. Scegli un layout e un font di facile lettura

Trattandosi di un curriculum executive e quindi di un CV professionale, è importante anche la scelta del layout. Tieni sempre presente che il tuo curriculum vitae executive deve risultare quanto più chiaro e coerente possibile. Pertanto, il nostro consiglio è quello di utilizzare un layout e scegliere un font che siano di facile lettura, in modo da agevolare la focalizzazione dei recruiters sulle sezioni fondamentali del tuo curriculum executive.

Executive curriculum vitae: per concludere

Questi pochi e semplici consigli ti permetteranno di creare un cv executive perfetto. Prima di concludere è utile, inoltre, tenere ben presenti alcune importanti considerazioni per la stesura del tuo curriculum executive:

  • inserisci sempre all’inizio del tuo cv un breve sommario, ossia una descrizione di te sintetica che sia in grado di racchiudere le tue competenze distintive;
  • inserisci sempre alla fine del tuo CV il disclaimer sulla privacy, ossia l’autorizzazione al trattamento dei tuoi dati personali;
  • ricordati sempre che l’obiettivo del tuo curriculum executive è quello di comunicare il tuo valore e i risultati che hai raggiunto: pertanto, potresti provare ad includere una sezione dedicata alle cosiddette “aree di expertise” maturate nel corso del tempo.

Vuoi creare un curriculum executive impeccabile? Prova il CV Builder di Jobiri, il primo consulente di carriera digitale intelligente che ottimizza il tuo inserimento in azienda. Grazie al CV Builder, hai l’opportunità di creare facilmente e velocemente curriculum efficaci a partire da decine di modelli professionali testati sul campo direttamente con i datori di lavoro. Rendi il tuo CV perfetto, registrati qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora