Il team leader è quella figura che coordina, gestisce e dirige un gruppo di persone con background e competenze diverse tra loro.

Data la crescente importanza del teamworking, soprattutto negli ultimi anni, il team leader è diventato una figura professionale per cui sono richieste una serie di competenze e abilità essenziali per garantire il successo di tutto il team.

Essendo, quindi, un ruolo fondamentale per ogni squadra di lavoro, nei prossimi paragrafi ci occuperemo di capire come essere un buon team leader e di quali sono le skills che bisogna possedere per esserlo.

Come essere un buon team leader: le principali abilità

Come essere un buon team leader? La risposta a questa domanda è semplice: occorrono, innanzitutto, queste 5 soft skills fondamentali:

  1. ottime capacità di comunicazione
  2. problem solving
  3. empatia ed intelligenza emotiva
  4. capacità di delegare i compiti giuste alle persone giuste
  5. capacità di organizzazione e coordinamento

1. Ottime capacità di comunicazione

Per sapere come essere un buon team leader occorre innanzitutto dare una prioritaria importanza alla comunicazione. Saper comunicare con il tuo team in maniera chiara, trasparente e rispettosa è infatti uno step fondamentale, senza il quale non potrà essere garantito alcun successo della squadra di lavoro. Una buona capacità di comunicazione aiuta a creare all’interno del team un clima sereno e collaborativo che stimola un confronto di idee ed opinioni continuo e fruttuoso. Soltanto in questo modo sarà evidente il tuo essere un buon team leader e verrai riconosciuto come tale anche dai tuoi collaboratori.

2. Problem solving

Un’altra soft skill indispensabile nel “kit del buon team leader” è la capacità di problem solving. Si tratta sostanzialmente di quell’abilità che consiste nel trovare soluzioni innovative e funzionali ai problemi che il team si trova ad affrontare. Ovviamente, ci possono essere difficoltà interne al team o problematiche che la squadra di lavoro incontra esternamente, con i clienti ad esempio. In entrambi i casi, la bravura di un team leader sta nel saperle affrontare con prontezza e determinazione, coordinando il suo gruppo di lavoro nella messa in pratica delle azioni più idonee per superare il problema ed uscirne vincenti.

3. Empatia ed intelligenza emotiva

Spesso confuse o considerate sinonimi, l’empatia e l’intelligenza emotiva rappresentano due soft skill distinte e molto importanti sia da conoscere che da mettere in pratica per essere un buon team leader. La differenza “tecnica” tra queste due abilità è la seguente: mentre l’empatia implica il sapersi mettere nei panni dell’altro quasi “partecipando” ai suoi stati d’animo e alle sue emozioni, l’intelligenza emotiva consiste nella comprensione logico-razionale di questi stati d’animo. Da qui, si comprende bene quanto il legame tra queste due skill sia forte e quanto siano entrambe fondamentali per sapere come essere un buon team leader. Un responsabile di team valido non solo comprende ciò che i suoi collaboratori stanno provando in un certo momento, ma riesce anche a mettersi nei loro panni, condividendo con loro gioie e dolori. In questo modo, non solo i membri del tuo team proveranno nei tuoi confronti rispetto e stima, ma ti vedranno anche come una persona di cui potersi fidare e con cui poter condividere bisogni, esigenze e problematiche.

4. Capacità di delegare i compiti giuste alle persone giuste

Essere un buon team leader significa anche avere la capacità di delegare compiti giusti alle persone giuste. Questo implica che, per quanto tu possa dirigere bene e tenere sotto controllo il lavoro di tutto il tuo team, ti sarà impossibile poter gestire tutto in prima persona. Questo è il motivo per cui devi saper delegare attività e responsabilità ai membri della tua squadra; ovviamente, è importante che questa delega avvenga tenendo presente i punti di forza di ciascun collaboratore. Facendo ciò, dimostrerai ai tuoi sottoposti non solo che ti fidi di loro, ma anche che conosci bene le loro competenze.

5. Capacità di organizzazione e coordinamento

Ultima ma non meno importante è la capacità di organizzazione e coordinamento. Saper gestire il tuo tempo, stabilire obiettivi, deadline e priorità per te e il tuo team, così come assicurare a ciascun collaboratore le risorse necessarie per portare a termine un’attività o un progetto: ecco, questi sono alcuni esempi di azioni che rientrano in questo tipo di abilità e che fanno di un team leader un buon team leader.

Cosa permette di fare davvero la differenza come buon leader?

Oltre alle importantissime skills descritte sopra, manca ancora qualcosa per sapere come essere un buon team leader

Un valido responsabile di team deve anche:

  • essere un esempio per la squadra di lavoro
  • saper essere disponibile ad ascoltare gli altri senza escludere nessuno
  • sapere costantemente motivare ed incoraggiare il team
  • sapersi “divertire” con il team
  • saper essere pronto anche ad imparare dal suo team

Vuoi migliorare le tue soft skills per essere un perfetto team leader, ma non ti senti pronto a farlo in autonomia? Inizia un percorso di Career Coaching con Jobiri, il primo career advisor intelligente basato su AI. Grazie al supporto di un coach esperto e qualificato hai la possibilità di imparare a valorizzare le tue competenze, superando qualsiasi dubbio o difficoltà. Che cosa aspetti? Registrati qui e inizia subito.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora