Una figura senior come un dirigente o manager ha certamente bisogno di un CV che rifletta tutta la sua esperienza e valorizzi la sua carriera professionale, soprattutto se si trova alla ricerca di un nuovo impiego; ovviamente, questo tipo di curriculum presenterà caratteristiche differenti rispetto ad un CV di un professionista entry-level o comunque più junior.

Un curriculum senior infatti deve condensare l’esperienza e le competenze acquisite, così come i successi e traguardi raggiunti nel corso di una lunga carriera professionale in un documento breve, curato e valido.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 100.000 persone

Prenota consulenza gratuita
career_coaching_vs_career_counseling

Se sei un lavoratore esperto come un dirigente e stai cercando un nuovo lavoro oppure se, dopo una lunga carriera, ti stai candidando per la prima volta ad una posizione dirigenziale, saprai bene che non è sempre semplice scrivere un buon cv da senior: la difficoltà più grande consiste proprio nel selezionare le informazioni giuste e quelle più rilevanti

Come fare, dunque, a scrivere un curriculum senior efficace e in grado di attrarre l’attenzione dei recruiters? Ne parliamo nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

CV senior: 5 consigli per non sbagliare

Come già anticipato, il primo punto fondamentale è che un CV senior deve essere in grado di trasmettere e comunicare al meglio l’esperienza acquisita nel tempo, sia a livello professionale sia interpersonale, oltre che valorizzare adeguatamente le varie competenze accumulate nel corso della carriera.

Ma come rendere davvero efficace un curriculum senior? Ecco 5 consigli utili da seguire per sistemare il tuo cv con in modo da far risaltare il tuo ricco percorso professionale: 

  1. adotta il giusto template
  2. inserisci le esperienze degli ultimi 10/15 anni
  3. inserisci i tuoi achievements
  4. identifica ed inserisci ciò che ti contraddistingue
  5. crea un documento a prova di ATS

1. Adotta il giusto template

Ancor prima di focalizzarti sul contenuto del tuo CV senior, è molto importante scegliere un giusto template: il nostro consiglio è quello di non utilizzare il classico curriculum in formato cronologico, in quanto con questo tipo di impostazione non è fattibile (e non è funzionale) inserire il quadro completo delle tua formazione e delle tue esperienze. Dunque, scegli piuttosto un modello di CV che ti permette di racchiudere al meglio le informazioni rilevanti in massimo due pagine.

2. Inserisci le esperienze degli ultimi 10/15 anni

Come accennato prima, non è consigliabile inserire all’interno di un curriculum senior tutte le tue esperienze. Sei un professionista con una notevole seniority alle spalle, i recruiters non vorranno conoscere nel dettaglio la tua intera carriera. I selezionatori saranno piuttosto interessati solo dalle ultime esperienze, ossia quelle che risalgono a 10, massimo 15 anni precedenti.

Accanto al ruolo (o ai ruoli) che hai ricoperto, è importante inserire una breve descrizione delle principali attività che ti hanno visto protagonista e dei risultati che hai raggiunto svolgendole

Tuttavia, il fatto di fare una selezione delle esperienze non implica che tu debba eliminare tutto il resto: puoi optare per la creazione di una sezione di riepilogo della tua carriera precedente, in cui racconti brevemente la progressione delle tue esperienze passate, senza dilungarti troppo.

3. Inserisci i tuoi achievements

I successi e i traguardi che hai raggiunto rappresentano, in realtà, una parte fondamentale del tuo curriculum di figura senior e per questo meritano un approfondimento più dettagliato. Se sei arrivato a ricoprire già in precedenza una posizione dirigenziale o ti stai candidando per la prima volta per farlo, vuol dire che sei stato capace non solo di svolgere brillantemente dei compiti, ma anche di raggiungere determinati traguardi.

Ecco, questi traguardi – chiamati anche con il termine inglese achievementsvanno indubbiamente inseriti in maniera efficace: devi, cioè, aggiungere numeri, indicatori e percentuali che sei stato capace di raggiungere all’interno dell’organizzazione in cui hai lavorato.

In altre parole, è fondamentale inserire nel tuo curriculum quei risultati quantitativi grazie ai quali hai portato valore all’interno dell’azienda.

Per quanto riguarda, invece, l’area dove è preferibile inserirli, essa dipende anche dal formato di curriculum che hai scelto: puoi decidere di aggiungerli in una sottosezione successiva ad una posizione ricoperta, oppure scegliere di creare una sezione ad hoc dove scrivere tutti i risultati raggiunti.

4. Identifica ed inserisci ciò che ti contraddistingue

Un cv senior è di valore quando, sostanzialmente, al suo interno sei capace di trasformare i risultati che hai raggiunto in veri e propri punti di forza.

Valutando infatti i traguardi conseguiti, prova ad identificare in questi un fil rouge che li accomuna: per esempio, puoi renderti conto che, nel corso della tua carriera, i risultati più numerosi e significativi sono stati relativi all’aumento delle vendite di una certa %. Ecco, trasforma questi risultati in un punto di forza, evidenziandoli nella sezione delle tue hard o soft skills, a seconda del caso specifico.

Vedrai che in questo modo il tuo curriculum sarà arricchito da un senso logico che verrà molto apprezzato.

5. Crea un documento a prova di ATS

Non c’è via di scampo dagli ATS – ovvero specifici software che aiutano i candidati e le aziende nel processo di recruiting – anche per i cv con più seniority! Pertanto, tieni sempre presente che:

  • il tuo cv non deve superare le due pagine
  • ci sono dei casi in cui è preferibile non usare la foto
  • è preferibile non usare abbreviazioni
  • è utile non usare formattazioni troppo elaborate
  • è bene utilizzare elenchi puntati laddove possibile, piuttosto che frasi molto lunghe

È molto importante seguire queste indicazioni, in quanto i software ATS, ancor prima dei recruiters, sono in grado di comprendere se quel determinato curriculum è adatto per essere successivamente valutato dai selezionatori oppure no. 

Curriculum senior: ulteriori considerazioni

Scrivere un cv senior che sappia valorizzarti e, al tempo stesso, attrarre l’attenzione dei selezionatori è fondamentale per continuare la tua scalata verso il successo professionale.

È importante tenere presente che, se sei dirigente o manager, quello che cerca un’azienda non è soltanto la tua expertise in un ambito specifico, ma anche e soprattutto la tua capacità di esserti occupato a livello macro della pianificazione strategica per l’intero business e dell’ottimizzazione dei processi operativi.

Per riassumere, prima di inviare il tuo CV ricorda sempre di:

  • comunicare efficacemente il tuo valore
  • dimostrare di produrre risultati piuttosto che limitarti ad eseguire compiti
  • quantificare i risultati positivi
  • inserire tutte quelle competenze che fanno di te un buon manager
  • creare un documento a prova di ATS
  • eliminare tutti gli elementi superflui
  • assicurarti che il tuo curriculum senior abbia una lunghezza adeguata

Hai bisogno di un valido aiuto per la creazione del tuo cv senior? Scegli il CV Builder di Jobiri! Grazie a questo strumento online crei facilmente e in tempi record un curriculum impeccabile e curato. Che cosa aspetti? Scegli subito il modello più adatto alle tue esigenze. Registrati qui.

 

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora