Qual è il formato CV migliore? Questa è una delle prime grandi domande che ci si pone quando si inizia a scrivere un curriculum vitae.

Molto spesso, però, ci si confronta con l’indecisione e la difficoltà di orientarsi tra i vari tipi di curriculum: esistono infatti diversi modelli e si sentono tanti pareri contrastanti in merito. Per superare la confusione e scegliere serenamente il CV più adeguato, puoi partire da una certezza: non esistono formati di curriculum migliori di altri. 

Non esiste il formato CV migliore, esiste il formato su misura per te!

Non possiamo fare una classifica tra i formati dei curriculum e stabilire quale sia il migliore in assoluto. Possiamo invece aiutarti a capire qual è il formato migliore per la tua specifica situazione. La scelta del modello da utilizzare dipende infatti da tre principali elementi chiave:

  1. L’offerta di lavoro: l’azienda da cui proviene e il ruolo professionale per cui ti vuoi candidare.
  2. Il tuo profilo: la tua storia formativa e lavorativa, le tue competenze.
  3. La tua personalità: quello che desideri mettere in luce e comunicare.

Per questo motivo Jobiri ti dà la possibilità di selezionare con facilità il curriculum migliore per ogni specifica candidatura e ruolo professionale.

Scopri subito i modelli del CV Builder Jobiri e crea online il CV su misura per te!

I 4 principali formati di curriculum vitae

Di seguito ti presenteremo i 4 principali formati di curriculum e ti daremo tutte le informazioni necessarie per scegliere il più adatto alle tue esigenze.

1. Il formato classico (o cronologico)

Caratteristiche

  • È semplice, molto comune e adatto alla maggior parte dei contesti.
  • Ti consente di mettere in risalto la continuità del tuo percorso di carriera e di formazione.
  • Presenta un’organizzazione chiara e ordinata: è di facile lettura sia per i recruiter sia per i software.

Generalmente è composto dalle seguenti sezioni, così disposte:

  1. Informazioni di contatto.
  2. Obiettivi di carriera (brevissima descrizione in cui definisci la posizione che ti interessa, le competenze chiave che ti qualificano, i benefici o il valore che puoi portare).
  3. Esperienze lavorative (dalla più recente alla più datata).
  4. Istruzione.
  5. Competenze.
  6. Sezioni aggiuntive facoltative (lingue, riconoscimenti, pubblicazioni, patenti, hobby).

 

 

Quando sceglierlo?

Il curriculum cronologico è particolarmente indicato se il tuo percorso professionale è lineare e se hai svolto esperienze coerenti tra loro, senza importanti blocchi o lacune.

Scegli questo formato CV se vuoi andare sul sicuro e non conosci approfonditamente lo stile dell’azienda per cui ti stai candidando. Infatti, inviare un curriculum troppo particolare potrebbe rappresentare un rischio nel caso il contesto richiedesse un certo livello di formalità.

2. Il formato funzionale (basato sulle competenze)

Caratteristiche

  • Ti consente di mettere in luce le tue competenze e abilità, specialmente quelle richieste dal ruolo per cui ti vuoi candidare.
  • Ti permette di riordinare le competenze in sottocategorie chiare e di dare importanza sia alle hard che alle soft skills.
  • Non è molto usuale quindi potrebbe causare delle difficoltà nel caso venisse analizzato da un software o da un recruiter abituato a leggere formati di curriculum più comuni.

Generalmente è composto dalle seguenti sezioni, così disposte:

  1. Informazioni di contatto.
  2. Obiettivi di carriera (brevissima descrizione in cui definisci la posizione che ti interessa, le competenze chiave che ti qualificano, i benefici o il valore che puoi portare).
  3. Competenze.
  4. Sintetico elenco delle esperienze lavorative.
  5. Istruzione.
  6. Sezioni aggiuntive facoltative (lingue, riconoscimenti, pubblicazioni, patenti, altro).

 

 

Quando sceglierlo?

Ti consigliamo di scegliere il curriculum funzionale se ti trovi in una delle seguenti situazioni:

  • Se stai rispondendo ad un’offerta di lavoro in cui sono richieste specifiche abilità piuttosto che qualifiche o esperienze particolari.
  • Se la tua storia lavorativa non è in linea con la posizione per cui ti stai candidando.
  • Se il tuo percorso di carriera è segnato da pause significative o da lacune che non vuoi mettere in mostra.
  • Se non hai ancora maturato una ricca storia lavorativa ma possiedi delle abilità sviluppate grazie ai tuoi studi o in contesti non tradizionali (esperienze di volontariato, viaggi, corsi di formazione).

3. Formato Europass

Caratteristiche

  • È un modello predefinito che puoi usare per trovare lavoro nel territorio dell’Unione Europea.
  • Ha una struttura semplice, lineare e schematica.
  • Ti permette di mettere in luce lo sviluppo della tua carriera professionale e formativa.
  • Può essere redatto in 29 lingue diverse.

Generalmente è composto dalle seguenti sezioni, così disposte:

  1. Informazioni personali.
  2. Esperienza lavorativa (dalla più recente alla più datata).
  3. Istruzione e formazione.
  4. Conoscenza delle lingue.
  5. Competenze (informatiche – relazionali – organizzative – tecniche – artistiche).
  6. Patente o patenti.
  7. Informazioni aggiuntive (facoltative): pubblicazioni, seminari tenuti, premi ecc.
  8. Eventuali allegati.

 

 

Quando sceglierlo?

Si tratta sicuramente del curriculum migliore se hai intenzione di cercare lavoro all’estero, nel territorio dell’Unione Europea.

Inoltre, questo formato CV può rappresentare un buono schema di partenza se ti stai approcciando per la prima volta alla costruzione di un curriculum vitae. Devi però tenere a mente che un modello standard non lascia molto margine di personalizzazione.

Può essere infine adeguato se hai alle spalle un percorso breve, coerente e lineare: il formato Europass mette in evidenza la continuità tra le tue esperienze, ma assicurati che non siano troppe altrimenti rischieresti di sforare le due pagine.

4. Formato infografico

Caratteristiche

Generalmente presenta le stesse sezioni degli altri formati di curriculum disposte secondo la fantasia del candidato. Dunque non c’è un modello unitario a cui potersi ispirare.

 

 

Quando sceglierlo?

Se ti stai candidando per un’azienda innovativa o per un ruolo che prevede capacità progettuali e creatività, questo è il curriculum migliore per te!

Puoi usare questo modello se desideri mostrare la tua originale personalità, fare la differenza e rimanere impresso nella mente del recruiter.

Infine, ti consigliamo di scegliere il CV infografico se stai cercando lavoro nell’ambito della grafica e del design perché puoi dimostrare immediatamente le tue competenze tecniche.

 

Il curriculum è uno strumento fondamentale per la ricerca del lavoro. Come hai notato, ci sono diversi formati tra cui decidere: non ce n’è uno migliore di un altro, ma ora hai tutti i consigli utili per scegliere quello più adatto a te.

Con il CV Builder Jobiri potrai creare un curriculum online in pochissimo tempo e potrai cambiare modello per ogni specifica candidatura, con un semplice click. Registrati subito, è gratis!

Post correlati