“Colloquio in inglese: come prepararsi al meglio?” e “come prepararsi a un colloquio in inglese per superarlo con successo?” sono alcune delle domande più frequenti che la maggior parte dei candidati si pone quando deve affrontare un processo di selezione. 

Sapere come affrontare un colloquio in inglese è, infatti, un aspetto fondamentale al giorno d’oggi, soprattutto se la tua ambizione è quella di trovare lavoro all’estero o in un’azienda multinazionale. 

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 100.000 persone

Prenota consulenza gratuita
career_coaching_vs_career_counseling

Dunque, per riuscire a raggiungere questo obiettivo facilmente e superare brillantemente il tuo prossimo colloquio in lingua inglese, è necessario prepararsi adeguatamente per rispondere a tutte le possibili domande.

Ammesso che tu sia alle prime armi e non conosca le dinamiche del mercato lavorativo straniero, questo articolo ti sarà molto utile per sostenere efficacemente il temuto colloquio in inglese, o job interview.

Per aiutarti a capire come affrontare un colloquio in inglese al meglio, abbiamo pensato di approfondire i seguenti punti: 

  • colloquio in inglese: domande e risposte più frequenti
  • come fare un’efficace presentazione di se stessi in inglese durante il colloquio 
  • come parlare dei propri punti di forza e debolezza durante un colloquio in inglese
  • un esempio di presentazione in inglese per un colloquio

Come primo passo, ti consigliamo di redigere e ottimizzare il tuo CV in inglese e la tua lettera di presentazione in inglese. L’obiettivo è impressionare il selezionatore dell’azienda alla quale ti stai candidando affinché possa contattarti per fissare un colloquio conoscitivo.

Come prepararsi a un colloquio in inglese?

La chiamata del recruiter è arrivata? Congratulazioni! Adesso inizia la fase di preparazione per la tua job interview, che prevede anche di capire come affrontare un colloquio in inglese al meglio. L’obiettivo è dare il massimo per dimostrare al selezionatore che sei il candidato da assumere, anche esprimendoti in una lingua non tua.

Prenditi, pertanto, del tempo per cercare di individuare quante più informazioni possibili sull’azienda e sulla sua mission. Così facendo, potrai riconoscere alcune tematiche che l’interlocutore potrebbe chiederti in fase di colloquio in lingua inglese e individuare le domande più frequenti. 

Talvolta, se ti è possibile, trova un amico che possa interpretare il ruolo da recruiter per allenarti nell’esposizione e acquisire fiducia in te stesso. Oppure, esercitati a superare i colloqui di lavoro con Jobiri, il consulente di carriera digitale intelligente che offre un servizio dedicato alla simulazione del colloquio. Con Jobiri impari a gestire l’ansia e a rispondere alle domande più difficili per settore e ruolo.

Passare dalla versione in italiano alla versione inglese di Jobiri è semplicissimo: basta selezionare la bandiera del Regno Unito dal menu di navigazione della piattaforma, e automaticamente potrai accedere a tutti i contenuti in lingua inglese!

Se hai dubbi sui seguenti aspetti “colloquio in inglese: domande frequenti?” e “colloquio in inglese: domande e risposte?”, niente panico! Nei prossimi paragrafi analizzeremo i sette quesiti che i recruiters pongono frequentemente durante un colloquio di lavoro in inglese e le relative risposte che puoi dare per fare una bella figura durante il processo di selezione.

Sette domande frequenti durante un colloquio di lavoro in inglese

1) Parlami di te

La descrizione di se stessi in inglese per un colloquio di lavoro è generalmente il quesito più comune utilizzato dai recruiters per rompere il ghiaccio e dare inizio alla conversazione.

Comincia fornendo alcune tue informazioni personali e descrivi il tuo percorso di studi. Successivamente, concentrati sui dettagli della tua carriera lavorativa: cerca di mettere in luce come le tue competenze professionali potrebbero soddisfare i bisogni dell’azienda.

Puoi formulare le risposte partendo da frasi come:

  • I was born and raised in…
  • I attended the University of…
  • I have worked for 7 years as a…
  • I have worked for various companies including…

2) Perché sei interessato a questo lavoro?

Un’altra tra le più frequenti domande in inglese in un colloquio richiede di spiegare il motivo del tuo interesse verso la posizione lavorativa offerta o rispetto alla possibilità di lavorare all’interno dell’azienda.

In questo caso, sottolinea le motivazioni che ti hanno spinto ad inviare la tua candidatura, ad esempio: vuoi affrontare una nuova sfida professionale? Vuoi un posto di lavoro che possa garantirti prospettive di crescita?

Potresti strutturare la tua risposta iniziando con:

  • I want to take on more responsibility…
  • In line with my qualifications…
  • I am convinced that (the name of the firm) are becoming one of the market leaders.
  • I am impressed by the quality of your products.

3) Perché sei il candidato ideale?

È giunto il momento di dimostrare la tua preparazione e il tuo interesse per l’azienda a cui ti stai rivolgendo. A tale domanda dovrai rispondere spiegando perché ti attrae questo tipo di lavoro, dando prova di disporre delle competenze richieste e quali vantaggi potresti apportare alla compagnia.

Per trarre ispirazione sull’incipit della tua risposta puoi utilizzare questi esempi:

  • You should hire me because I’m confident and…
  • I’m a perfect fit for this job because…
  • I should be hired because I’m…
  • I think I am a great match for this position because…

4) Quali sono i tuoi punti di forza?

Per rispondere adeguatamente a questa domanda e far trasparire tutta la tua motivazione ad ottenere il lavoro desiderato, non dovrai appellarti solo alle tue competenze tecniche ma anche fare riferimento a quelle che sono le tue caratteristiche personali. Potresti impostare la tua risposta utilizzando frasi come quelle che seguono:

  • I’ve always been a great team player.
  • I believe my strongest trait is my attention to details.
  • I pay close attention to my customer’s needs.
  • I am an excellent communicator.
  • I’m good at multitasking.
  • I’m good at problem solving.
  • I’m self-motivated.
  • I have very good time management skills.

5) Quali sono i tuoi punti di debolezza?

Potrà sembrarti controproducente descrivere i tuoi punti deboli nel corso di un colloquio di lavoro in inglese, tuttavia non è così. Avere consapevolezza dei propri limiti e spiegarli durante il colloquio ti fanno apparire agli occhi del recruiter come un candidato onesto e su cui si può fare affidamento. Aiutati con frasi del tipo:

  • I always try to solve my own problems instead of asking a colleague who might know the answer.
  • I become nervous when ….
  • Sometimes I have trouble delegating duties to others.

6) Conosci l’azienda?

Sapere come prepararsi ad un colloquio in inglese implica anche essere in grado di rispondere a domande relative all’azienda. Con questo tipo di quesiti il recruiter vuole in sostanza capire fino a che punto arriva il tuo interesse nel lavorare per l’azienda, testando il livello di informazioni che hai raccolto prima di inviare la tua candidatura.

Per fare un colloquio di lavoro in inglese eccellente, cerca di non ribadire solo i concetti presenti nel loro sito. Dimostra che hai raccolto altre informazioni a riguardo come, ad esempio, un elenco dei principali competitors dell’azienda, oppure le strategie di marketing adoperate, la loro cultura aziendale e i loro valori cardine.

Aiutati con:

  • Your company has proven to be…
  • The company is famous for…

7) Hai qualche domanda?

Capita spesso che, alla fine del colloquio in inglese, il selezionatore chieda al candidato se ha da porre delle domande. Non farti trovare impreparato e prima del colloquio preparati alcune domande pertinenti come:

  • How soon do you expect to make a decision?
  • Do you have a training and development program?

Come presentarsi in inglese ad un colloquio di lavoro: un approfondimento

Come già evidenziato, in un colloquio in inglese – oltre a rispondere efficacemente alle domande elencate sopra – è utile innanzitutto sapersi presentare in modo corretto e valido così da sorprendere i recruiters e stimolarli ad approfondire la tua conoscenza. 

Non sempre presentarsi in inglese ad un colloquio risulta così intuitivo e semplice: oltre a descrivere chi sei e cosa fai in maniera funzionale, occorre anche farlo in modo corretto e senza troppe esitazioni o incertezze. 

È questa la ragione per cui vogliamo riservare un paragrafo ad hoc per dare consigli utili su come presentarsi in inglese ad un colloquio di lavoro e riuscire a fare colpo sui selezionatori fin dalla prima battuta. Pronti? Partiamo. 

Le tematiche che approfondiremo in questo paragrafo sono le seguenti:

  1. le frasi più adatte per presentarsi in inglese ad un colloquio
  2. le frasi più efficaci per raccontare la tua storia
  3. le frasi più indicate per descrivere le tue abilità

1. Le frasi più adatte per presentarsi in inglese ad un colloquio

Come presentarsi in inglese ad un colloquio di lavoro? Ecco alcune delle frasi più efficaci per una valida presentazione in lingua:

  • Hello. I’m [name and surname]. Nice to meet you
  • It’s a pleasure to meet you. My name is [name]
  • I’d like to introduce myself to you
  • I live in [city] now, but I’m from [city/country]
  • I come from …/ am originally from…/  My hometown is [city/country]
  • I spent most of my life in [city], but I grew up in [city]

Dopo il tuo nome e cognome, la tua età, la provenienza e la città dove attualmente vivi, occorre iniziare a raccontare la tua storia.

2. Le frasi più efficaci per raccontare la tua storia

Raccontare la tua storia significa focalizzarti sui seguenti punti, relativi essenzialmente alla tua formazione e esperienza lavorativa:

  • Università che hai frequentato
  • Le tue esperienze professionali più importanti
  • La tua posizione lavorativa attuale e la motivazione per cui la vuoi lasciare

Per descrivere ciò, usa frasi del tipo:

  • At present, I work as a [job position] in [firm]
  • Before joining [company], I worked for [company]
  • I’m responsible for the [company]’s [division], which means that I spend most of my time [verb]

Tieni anche presente che puoi utilizzare aggettivi come:

  • Open-minded: di mente aperta
  • Organized: organizzato
  • Efficient: efficiente
  • Down to earth: pragmatico
  • Proactive: proattivo
  • Serious: serio
  • Hard working: diligente
  • Responsible: responsabile
  • Focused: orientato al risultato

3. Le frasi più efficaci per descrivere le tue abilità

La terza parte della tua breve presentazione (prima di passare alle domande più specifiche che ti porranno i recruiters) è costituita dalla descrizione delle tue abilità.

Per farlo efficacemente, prova ad usare frasi del tipo:

  • “I’m good at problem solving and multitasking”
  • “I used to work in [small\medium\big-sized] contexts and used to self-management”
  • “I have developed communication skills through an apprenticeship experience and also every day at work”
  • “I work very well in a team environment”
  • “I have developed dialectic and strong business motivation, entrepreneurial spirit, autonomy and strong sense of responsability in carrying out my tasks and in achieving set goals.”

Ora che hai le indicazioni necessarie per affrontare con successo un colloquio in inglese, vai oltre i suggerimenti e fai pratica! Prova subito Jobiri per fare una simulazione di colloquio di lavoro in inglese. Imparerai a gestire l’ansia e potrai allenarti a rispondere alle domande più difficili per ogni fase del processo di selezione. Puoi registrati gratuitamente qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora