3 consigli per mamme che vogliono rituffarsi nel mondo del lavoro

2018-06-04T17:02:04+00:00 4 giugno 2018|Trova lavoro|

Reinserirsi nel mondo del lavoro dopo la maternità spesso non risulta semplice come dovrebbe. Molti datori di lavoro infatti temono che nei mesi di assenza le tue abilità possono essersi “arrugginite”, che ti possano mancare i figli e la vita a casa, o semplicemente che tu sia meno produttiva rispetto agli altri dipendenti.
In realtà, la pausa potrebbe invece averti aiutato a fare maggiore chiarezza circa i tuoi obiettivi professionali.

Ecco alcuni consigli per affrontare la ricerca del lavoro nel modo giusto dopo la maternità e presentarti al meglio agli occhi di un potenziale datore di lavoro.

1. Aggiorna il curriculum

Più il periodo di assenza è lungo, maggiori saranno le difficoltà da affrontare al rientro. Per questo è fondamentale dimostrare di aver acquisito nuove competenze durante questi mesi dedicandoti a lavori freelance, al volontariato o ad altre attività socialmente utili. Descrivi queste esperienze in modo creativo, evitando di utilizzare il format cronologico standard. È fondamentale mettere in evidenza le competenze acquisite durante la maternità intrecciandole con le tue esperienze, così da creare un profilo calzante con la posizione per cui ti stai candidando.

Inoltre, se hai conseguito una laurea o ottenuto certificazioni, sposta la sezione dedicata allo studio in alto per sottolineare i tuoi successi scolastici e minimizzare la pausa professionale. Se invece non possiedi certificazioni o titoli di studio, ricordati che non è mai troppo tardi per imparare! Online trovi moltissimi corsi (anche gratuiti) che ti permetteranno di aggiornarti e presentarti ai colloqui con una marcia in più.

2. Preparati un discorso

Durante il colloquio, il datore di lavoro ti chiederà sicuramente spiegazioni della pausa temporale all’interno del tuo curriculum. È importante non scusarsi, ma riconoscere con massima tranquillità il periodo di assenza per poi spostare il discorso sui motivi per cui sei la perfetta candidata per quella posizione. Descrivi la tua esperienza professionale pregressa, le attività svolte durante la pausa e non dimenticarti di menzionare la tua formazione.

La lettera di presentazione da allegare al CV dovrebbe seguire lo stesso schema. Dai priorità alle tue esperienze professionali e scolastiche, e solo in un secondo momento accenna alla maternità. Spiega perché le tue qualità ed esperienze pregresse ti rendono la candidata ideale.

3. Focalizzati su attività di networking

Purtroppo, rispondere agli annunci online inviando decine di curriculum nella speranza che qualcuno ci richiami non è una strategia vincente. Per trovare lavoro è fondamentale saper fare networking efficacemente incontrando nuove persone e ampliando le proprie conoscenze. In questo modo avrai più probabilità di conoscere qualcuno che possa darti informazioni preziose circa eventuali posizioni aperte e il tipico processo di selezione. Un buon contatto potrebbe contribuire concretamente al tuo inserimento tramite una raccomandazione personale o portando il tuo curriculum ai responsabili delle risorse umane, attenuando eventuali pregiudizi che il datore di lavoro potrebbe avere.

Il networking è fondamentale, quindi organizzati per riprendere contatti con ex compagni di classe, ex colleghi o ex clienti e racconta loro che sei determinata a tornare al lavoro. Per contribuire a creare nuove opportunità potresti anche cogliere l’occasione di incontrare professionisti e frequentare corsi inerenti al tuo campo professionale, obbligandoti a parlare con almeno due persone ad ogni evento. Durante queste conversazioni, è fondamentale non focalizzare subito l’attenzione sulla tua ricerca del lavoro: informati sul loro ruolo e le attività che svolgono, chiedi informazioni sul datore di lavoro o gli ultimi aggiornamenti del settore, e solo in un secondo momento manifesta il tuo interesse per un ruolo in quella azienda.

Nel momento in cui deciderai di reinserirti nel mondo del lavoro, potresti considerare l’opportunità di ricevere supporto da un consulente di carriera per raggiungere più velocemente i tuoi obiettivi professionali. Jobiri è il primo consulente di carriera digitale che può offrirti strumenti intelligenti 24 ore su 24 per accompagnarti nel tuo reinserimento professionale.

Scopri come possiamo aiutarti cliccando qui.