“Come trovare l’equilibrio tra lavoro e vita privata?” è una delle domande più frequenti che, soprattutto negli ultimi tempi, si stanno ponendo i lavoratori italiani.

Il work life balance, ossia il buon equilibrio tra vita privata e lavoro, si conferma infatti uno dei fattori maggiormente ricercati dagli italiani nella scelta di un’azienda, anche nell’anno della pandemia. Ti stai chiedendo come riuscire a raggiungere il tuo work life balance? In questo articolo ti daremo degli utili consigli su come raggiungere questo obiettivo!

Il work life balance: cos’è?

Il work life balance è un concetto ampio che indica la capacità di bilanciare in modo equilibrato il lavoro, inteso come carriera e ambizione professionale, e la vita privata, intesa come famiglia, svago, divertimento.

Usato per la prima volta in Gran Bretagna negli anni Settanta, questo concetto si è poi diffuso in tutta Europa ed in particolare in Italia,  soprattutto negli ultimi anni, diventando di strettissima attualità.

Lo sviluppo tecnologico ha reso infatti sempre più sfumati i confini tra vita privata e sfera professionale, sia per quanto riguarda i tempi sia per quanto riguarda gli spazi fisici del lavoro: nasce da qui la necessità di approfondire le dinamiche di questo concetto e di comprendere come fare a non compromettere né la sfera professionale né quella privata.

Equilibrio tra lavoro e vita privata: perché è così importante?

Alcuni studi svolti tra il 2020 e il 2021 hanno messo in evidenza il fatto che circa il 66% dei lavoratori italiani, senza alcuna differenza di genere, considera prioritario l’equilibrio tra lavoro e vita privata quando sceglie un’azienda in cui lavorare.

Ciò vuol dire che il work life balance rappresenta un fattore discriminante in grado di influenzare la scelta di un’azienda da parte dei lavoratori. Ma perché è così importante l’equilibrio tra lavoro e vita?

La ricerca del worklife balance è fondamentale poiché riguarda la salute sia mentale che fisica di tutti i lavoratori: diversi studi hanno infatti messo in luce che lavorare troppo aumenta il rischio di incorrere in ictus e, in generale, in problemi cardiocircolatori.

Tra questi studi ci sono, in particolare, quello condotto dall’European Heart Journal, che ha sottolineato come prolungati orari di lavoro sarebbero associati ad un più elevato rischio di fibrillazione atriale, e quello condotto dall’European Journal of Preventive Cardiology che ha individuato una correlazione tra lo stress da lavoro e alcune patologie cardiache.

Lavorare troppo senza riservare spazio alla vita privata sarebbe, dunque, dannoso. Alcuni dei sintomi che segnalano la perdita del tuo equilibrio tra lavoro e vita privata sono:

  • Mancanza di sonno
  • Difficoltà relazionali
  • Difficoltà di concentrazione
  • Irritabilità

Se avverti alcuni di questi segnali, presta attenzione!

Non riesci a trovare il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata? Senti che il tuo lavoro sta soffocando la tua sfera privata e vuoi cambiarlo?Scegli il supporto di un Career Coach Jobiri e cambia la tua vita! Grazie all’aiuto di un professionista esperto impari a bilanciare la sfera professionale e quella privata, ritrovando la giusta carica per gestire qualsiasi cambiamento. Provalo subito.

Come raggiungere il worklife balance? Ecco alcuni utili consigli

Sebbene il raggiungimento dell’equilibrio tra lavoro e vita privata sia diverso per ognuno di noi, si possono comunque individuare delle best practices da tenere in considerazione per imparare a bilanciare la sfera professionale e quella privata.

Sono 3 i consigli che abbiamo pensato per te e che possono aiutarti nel recupero del tuo equilibrio:

  1. Ritagliati più tempo per te stesso e per le relazioni con gli altri
  2. Crea dei confini più precisi
  3. Non sforzarti oltre il tuo limite

1. Ritagliati più tempo per te stesso e per le relazioni con gli altri

Ritagliarsi del tempo per se stessi è il primo passo per ridurre lo stress. Che sia qualche minuto per una passeggiata sotto casa, per leggere un giornale o per star senza far niente, prendersi del tempo per stare da soli con se stessi è molto utile. Altrettanto utile è, inoltre, dare la giusta importanza alle relazioni con gli altri, soprattutto familiari ed amici: non permettere al lavoro di soffocare i piacevoli momenti di condivisione con le persone che ti stanno accanto!

2. Crea dei confini più precisi

Posto che il lavoro rappresenta una parte importante della tua vita e lo sarà sempre, prova a non portarlo all’interno della tua sfera privata! Ad esempio, evita di portare il computer a letto o di rispondere ad una telefonata mentre sei con la tua famiglia, se non strettamente necessario. In questo modo delinei dei confini più netti che ti aiuteranno nel raggiungimento del tuo equilibrio.

3. Non sforzarti oltre il tuo limite

Essere ambiziosi ed accettare con curiosità le sfide che il lavoro ti sottopone è molto importante, ma andare oltre i propri limiti e sforzarsi oltre la propria natura può essere deleterio e farti arrivare al punto di “scoppiare.” Prova, dunque, a non sprecare tutte le tue energie per il lavoro e a riservarne una parte per la tua sfera privata!

Senti che il tuo attuale lavoro richiede sforzi oltre il tuo limite rendendoti infelice? Trova un nuovo lavoro con Jobiri! Grazie al servizio Ricerca Lavoro ricevi in modo semplice e veloce offerte di lavoro in linea con il tuo profilo e le tue esigenze. Unisciti alle migliaia di candidati che già lavorano nelle migliori aziende grazie a Jobiri. Registrati subito qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati