Lavoro e famiglia: un binomio che fino a qualche tempo fa “spaventava”, soprattutto le donne. Far coesistere in maniera equilibrata e soddisfacente i due ambiti, infatti, non è sempre semplice, tuttavia diventa necessario per sentirsi pienamente realizzate sia come professioniste che come compagne, mogli e madri.

Conciliare lavoro e famiglia rientra in quel concetto che gli studiosi chiamano “work life balance” e che consiste nella “capacità e possibilità di bilanciare in modo equilibrato il lavoro e la vita privata di donne e uomini.”

Sapere come conciliare lavoro e famiglia riguarda entrambi i sessi, anche se, nella maggior parte dei casi e soprattutto nel nostro Paese, tocca in particolar modo le donne.

Pertanto, tenendo presente che lavoro e famiglia conciliare si può, vediamo nei prossimi paragrafi come raggiungere questo obiettivo al meglio attraverso utili e semplici consigli.

Il “work life balance”

Come detto prima, il work life balance consiste nel raggiungimento di un equilibrio tra lavoro e vita privata, nella quale rientrano famiglia, salute e tempo libero.

Arrivare a un perfetto bilanciamento tra questi due elementi essenziali è molto importante per tutti coloro che sono impegnati in un’attività lavorativa, in quanto esso garantisce loro una dimensione di benessere che si traduce poi anche in maggiore produttività, soddisfazione e motivazione.

È chiaro, dunque, che avere un work life balance positivo è utile non solo ai lavoratori, ma alle stesse aziende, che dal canto loro possono favorire il benessere dei dipendenti attraverso misure come:

  • maggiore flessibilità
  • smartworking
  • facilities
  • orari personalizzati

Questi citati sono solo alcuni esempi di iniziative che ditte ed imprese possono promuovere a sostegno di un positivo work life balance delle proprie risorse.

Ovviamente non è soltanto compito aziendale agevolare i propri dipendenti nel conciliare lavoro e famiglia. Anche tu, con la giusta organizzazione e motivazione, puoi mettere in pratica una serie di semplici ed efficaci azioni per realizzare questo importante obiettivo.

Come conciliare lavoro e famiglia: ecco 5 utili consigli

Come conciliare lavoro e famiglia al meglio? Ecco 5 utili consigli da seguire per raggiungere questo obiettivo nel migliore dei modi:

1. Chiedi aiuto alle persone vicino a te

La prima cosa da fare per conciliare lavoro e famiglia al meglio è sicuramente imparare a chiedere aiuto alle persone vicino a te. Che siano un familiare, un’amica, un parente: l’importante è entrare nell’ottica di non fare tutto da sola. Il supporto di qualcuno ti consentirà infatti di organizzarti meglio in casa e con i tuoi bambini/familiari, permettendoti di dedicarti al lavoro in maniera più tranquilla ed efficace.

Tienilo bene a mente: lavoro e famiglia conciliare si può, se adotti le giuste tattiche! E la conquistata armonia tra queste due sfere della tua vita ti consentirà di sentirti soddisfatta sia nell’ambito professionale, sia in quello familiare, poiché, realizzata lavorativamente e alleggerita quando possibile nelle incombenze domestiche, saprai vivere con i tuoi figli/familiari un tempo di qualità che verrà sicuramente apprezzato.

2. Seleziona le tue priorità

Strettamente connessa al saper chiedere supporto è la messa a fuoco delle tue priorità. Se impari a delegare le attività “in eccesso” e a stilare una lista di poche priorità, vedrai che riuscirai a fare tutto ciò che ti sei prefissata. E arrivare a fine giornata con la consapevolezza di aver raggiunto i tuoi obiettivi, ti permetterà di essere anche più serena.

3. Non inseguire una perfezione che non esiste

Pensare di conciliare lavoro e famiglia sulla spinta di un’ottica perfezionista non ti farà andare da nessuna parte. Pertanto, abbandona l’idea di una perfezione che non esiste e concediti il lusso di “sbagliare”: non essere riuscita dopo mille attività a fare la spesa o a  sistemare la casa come avresti voluto o, ancora, a preparare qualche manicaretto prelibato, non deve essere vissuto come una sconfitta irreparabile. Se imparerai ad uscire dall’ottica di dover fare tutto e per di più in maniera impeccabile, vedrai che riuscirai anche a goderti maggiormente i momenti della tua giornata, arrivando ad essere una brava professionista e contemporaneamente una brava mamma, nonché compagna.

4. Definisci bene i ruoli

Per sapere come conciliare lavoro e famiglia al meglio, prova anche a definire dei ruoli ben precisi all’interno della tua famiglia. Sembra quasi scontato, ma adottare una strategia del genere può davvero fare la differenza e permetterti di affrontare le tue giornate diversamente. Definire dei ruoli per ciascun membro della famiglia, in particolar modo se hai figli abbastanza grandi, significa assegnare a ciascuno un ambito di competenza all’interno della casa: ognuno sarà responsabile di quella specifica area o attività. In questo modo, vedrai che tutti diventerete più efficienti (e tu più produttiva anche sul lavoro).

5. Scegli di dire di “no” quando serve

Se, invece, hai figli piccoli e ti risulta difficile definire ruoli in casa, se non con tuo marito o il tuo compagno, oppure ti è molto spesso difficile delegare alcune mansioni domestiche o affidare i tuoi figli a un familiare, scegli l’opzione di poter dire di no a certe richieste

Facciamo degli esempi: potresti trovarti in una situazione di eccessivo carico di lavoro, nel caso in cui per esempio dei tuoi colleghi ti chiedano “il favore” di portare a termine la loro parte di attività o il tuo capo ti preghi di fare degli straordinari per la chiusura di un progetto. Ecco, situazioni simili, in cui puoi arrivare a sentirti quasi “costretta” a dire di sì per non scontentare datore di lavoro e colleghi, se sottraggono troppo tempo alla tua famiglia non ti fanno bene. 

Fintanto che si tratta di circostanze occasionali e temporanee, acconsentire a qualche piccolo carico in più è accettabile, ma se le richieste cominciano a diventare una “regola” il nostro consiglio è quello di agire. Come? Imparando a dire “no”: non c’è niente di male nello spiegare al tuo capo che quel giorno non puoi, ad esempio, rimanere ore in più in ufficio, così come non c’è nulla di sbagliato nel chiedere gentilmente di lavorare da casa alcuni giorni a settimana per trascorrere più tempo con i tuoi figli.

Se le tue priorità sono entrambe, cioè lavoro e famiglia, le puoi conciliare e dare loro lo stesso peso: l’importante è avere il coraggio e la consapevolezza di chiedere aiuto  e fermarsi quando è necessario.

Stai cercando un lavoro che ti permetta di soddisfare anche le tue esigenze familiari? Trova il lavoro che fa per te con Jobiri, il primo career advisor intelligente basato su AI. Grazie al servizio Ricerca Lavoro, puoi scegliere tra centinaia di offerte lavorative personalizzate in base al tuo profilo e alle tue esigenze. Accelera la ricerca del tuo lavoro con Jobiri. Registrati qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati