Il team leader rappresenta una figura fondamentale all’interno di ogni organizzazione. Un team leader è infatti colui che, tra le skills principali, possiede la capacità di leadership, che consiste nel saper guidare e motivare un team verso il raggiungimento di determinati obiettivi.

Un buon team leader deve, quindi, saper coinvolgere i suoi collaboratori e creare un clima collaborativo e sereno in modo da favorire uno sviluppo efficace delle capacità sia individuali sia di team.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 100.000 persone

Prenota consulenza gratuita
career_coaching_vs_career_counseling

Data l’importanza di questa figura, il processo di recruiting per il ruolo da team leader passa, dunque, attraverso un colloquio piuttosto complesso che mira ad esaminare in modo approfondito le capacità della risorsa da inserire.

Stai cercando lavoro come team leader e sei alla ricerca di suggerimenti per affrontare il colloquio selettivo nel modo più efficace? Sei nel posto giusto!

Nei prossimi paragrafi, infatti, ci occuperemo di capire quali sono le più frequenti domande in un colloquio da team leader e come rispondere in maniera efficace per superare al meglio la fase di selezione. 

Domande colloquio team leader: quali sono le capacità che i recruiters cercano in questo ruolo?

Prima di imbatterci nelle domande di un colloquio da team leader poste più frequentemente, vediamo quali sono le abilità fondamentali che questa figura deve possedere.

Un buon team leader è colui che è dotato delle seguenti soft skills:

  1. ottime capacità di comunicazione
  2. leadership
  3. problem solving
  4. empatia

1. Ottime capacità di comunicazione

Tra le soft skills fondamentali di un team leader c’è sicuramente la capacità di comunicazione, senza la quale non sarebbe possibile lo svolgimento di tale ruolo. Per ottime capacità di comunicazione si intende la capacità di saper comunicare in modo adeguato con ognuno dei collaboratori del team, mostrando sempre stima e rispetto nei confronti di questi ultimi. Comunicare in maniera efficace vuol dire condividere le informazioni in modo chiaro e trasparente, riuscendo al tempo stesso a motivare e stimolare il team a raggiungere determinati risultati.

2. Leadership

Come suggerito dal nome stesso, il team leader è colui che ha sviluppato nel tempo un’ottima capacità di leadership, skill che viene definita come “l’abilità di saper guidare un gruppo di persone”. Per guidare un team verso il raggiungimento di obiettivi servono motivazione, determinazione, coinvolgimento e carisma: sono queste le caratteristiche che permettono ad un leader di fare la differenza.

3. Problem solving

Un buon team leader è anche colui che, di fronte alle difficoltà – grandi o piccole che siano – riesce sempre a trovare la soluzione più adeguata ed efficace per risolverle. Fare questo significa avere la capacità di problem solving, che consiste appunto nel saper individuare strumenti e strategie atte a risolvere qualsiasi problema interno o esterno che il team si trova ad affrontare.

4. Empatia

Skill strettamente connessa alle abilità precedenti è l’empatia, che consiste nell’abilità del team leader di mettersi nei panni dei suoi collaboratori. Avere empatia verso la propria squadra di lavoro significa provare a capire gli stati d’animo e i sentimenti di ciascuno e calibrare la comunicazione e le richieste in base ad essi. Un team leader che ha una buona empatia è colui che riesce a creare un ottimo clima collaborativo e quindi produttivo all’interno del suo team.

Domande colloquio team leader: quali sono le più frequenti?

Vediamo a questo punto quali sono le domande in un colloquio da team leader più frequenti e come rispondere efficacemente ad ognuna di queste. 

Di seguito le 6 più comuni domande di un colloquio da team leader che abbiamo individuato:

  1. Quali sono i tuoi principali punti di forza come leader?
  2. Descrivi la tua precedente esperienza come leader. Quante persone hai gestito?
  3. Quali sono i tuoi principali punti di debolezza?
  4. Come gestisci la seguente situazione [..]?
  5. Tendi a delegare i compiti tra i tuoi collaboratori? Spiega sulla base di quale criterio lo fai se la tua risposta è affermativa, o perché non lo fai se la tua risposta è negativa.
  6. Qual è la principale capacità che possiedi e che dovrebbe spingerci ad assumere te e non un altro candidato?

1. Quali sono i tuoi principali punti di forza come leader?

Quali sono i tuoi principali punti di forza come leader?” è una delle più frequenti domande in un colloquio da team leader che i recruiters pongono. Attraverso questo quesito i selezionatori vogliono in sostanza sapere da te quali competenze hai sviluppato in maniera completa ed efficace nel corso delle tue precedenti esperienze e, quindi, quali sono quelle abilità che fanno di te un buon leader. Nella tua risposta, ricorda sempre di citare esempi reali e concreti di situazioni in cui ti sei trovato e in cui hai messo in pratica le skills che hai citato.

2. Descrivi la tua precedente esperienza come leader. Quante persone hai gestito?

“Descrivi la tua precedente esperienza come leader. Quante persone hai gestito?” è un quesito strettamente connesso al precedente. In questo caso, i selezionatori desiderano approfondire la tua esperienza in qualità di leader e le principali modalità con cui hai gestito il tuo team. Inoltre, la richiesta del numero esatto di collaboratori che hai gestito serve loro per capire se si trattava di un team grande o piccolo e confrontare tale dato con la squadra che andresti a seguire all’interno della nuova organizzazione. Ricorda sempre che nel racconto della tua precedente esperienza è bene includere numero e/o percentuali dei risultati raggiunti dal tuo team.

3. Quali sono i tuoi principali punti di debolezza?

Un’altra delle domande in un colloquio da team leader più diffuse è quella riguardante i punti di debolezza. Saper riconoscere i propri punti deboli ed essere disposti a potenziarli e migliorarli è sicuramente sinonimo di maturità, consapevolezza ed umiltà. Pertanto, rispondi sempre sinceramente a questa domanda, eliminando qualsiasi tipo di ansia o timore: tutti i leader di successo hanno anche punti di debolezza. Ciò che viene valutato qui, pertanto, non è la loro esistenza, quanto la volontà e la determinazione di migliorarli al fine di raggiungere risultati sempre più sfidanti.

4. Come gestisci la seguente situazione [..]?

Molto spesso capita che tra le domande in un colloquio per la figura di team leader i selezionatori presentino al candidato uno scenario ipotetico che potrebbe accadere e gli chiedano come lo avrebbe gestito se vi si fosse trovato.

Si tratta di una delle strategie adottate dai recruiters per capire come metti in pratica la tua capacità di problem solving. Facciamo alcuni esempi di scenari che i recruiters potrebbero prospettarti.

Situazione 1

“Uno dei membri del tuo team, da sempre brillante, proattivo, competente e determinato, è da tempo “spento”. Consegna le sue attività in ritardo e comunica poco e male con gli altri collaboratori. Ti sei reso conto di questa situazione e, sebbene finora tu abbia sperato che la situazione si sistemasse da sola, ora non puoi più farlo. Il tuo collaboratore, infatti, non consegnando in tempo la parte di attività di sua competenza, ha generato il malcontento di un cliente importante che, ora, l’azienda sta rischiando di perdere. Come reagisci? Cosa fai?”

Situazione 2

“Un membro del tuo team si sta frequentemente lamentando di svolgere attività che non gli competono e che non rientrano nella sua mansione. Come gestisci questa situazione?”

Ecco, quelli citati sopra sono solo alcuni degli esempi di circostanze in cui potresti trovarti e in cui c’è bisogno di una reazione immediata ed efficace per ristabilire equilibrio e, quindi, produttività all’interno del team. Ciò che è importante mettere in evidenza nelle tue risposte è la tua capacità di empatia nei confronti degli altri dipendenti: dare la giusta importanza alla persona, concedere del tempo per parlarle in privato, confrontarti e soprattutto ascoltarla è alla base di un rapporto solido e duraturo con il tuo team.

5. Tendi a delegare i compiti tra i tuoi collaboratori? Spiega sulla base di quale criterio lo fai se la tua risposta è affermativa, o il motivo per cui non lo fai se la tua risposta è negativa.

Tra le domande più comuni in un colloquio per il ruolo di team leader c’è anche quella che riguarda la tua propensione o meno a delegare i compiti tra i tuoi collaboratori. Se la tua risposta sarà affermativa, i selezionatori vorranno sapere il criterio su cui si basa la tua delega: tieni in considerazione le attitudini di ciascuno? Come capisci qual è la persona giusta a cui affidare una determinata attività?

Se la tua risposta è negativa, allora dovrai spiegare dettagliatamente le motivazioni per cui tendi a non delegare. Ricorda sempre che un buon leader sviluppa un rapporto basato innanzitutto sulla fiducia con e tra i collaboratori. La scelta di non delegare o di delegare poco, se non opportunamente motivata, potrebbe innescare nei recruiters l’idea di una mancata fiducia nei confronti del tuo team.

6. Qual è la principale capacità che possiedi e che dovrebbe spingerci ad assumere te e non un altro candidato?

Infine, ultima ma non meno importante tra le domande di un colloquio come team leader è quella relativa al tuo principale punto di forza. La difficoltà nel rispondere a questo quesito sta proprio nel saper riconoscere un’unica e sola abilità che ti distingue dagli altri candidati. In questo caso, dunque, prova a riflettere su qual è, tra tutte, quella skill che ti permette di fare davvero la differenza e grazie alla quale sei in grado di portare valore all’interno di quell’organizzazione.

Vuoi allenarti a superare il tuo colloquio brillantemente e senza ansia? Prova il servizio Training Colloquio di Jobiri, il primo consulente di carriera intelligente che accelera il tuo inserimento in azienda. Grazie al video simulatore di interviste hai la possibilità di mettere in pratica una simulazione realistica del tuo colloquio scegliendo di rispondere a decine di domande. Che cosa aspetti? Registrati qui e provalo.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora