Se desideri che le persone giuste scoprano che sei alla ricerca di nuove opportunità di lavoro, annunciarlo su LinkedIn è senz’altro un metodo efficace da prendere in considerazione.

LinkedIn rappresenta sicuramente una delle piattaforme professionali più utilizzate da candidati, recruiters, datori di lavoro e aziende. Secondo il parere di molti esperti, quindi, proprio per l’importanza acquisita da questo social network negli ultimi anni, è bene adottare alcuni accorgimenti strategici per farsi notare su LinkedIn da potenziali datori di lavoro e recruiters.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 100.000 persone

Prenota consulenza gratuita
career_coaching_vs_career_counseling

Ma come si fa a far sapere ai potenziali datori di lavoro che si sta cercando un nuovo lavoro? Come mostrare il tuo interesse per l’azienda in cui vorresti lavorare? In questo articolo abbiamo pensato di proporti 5 semplici e concrete strategie da adottare per non passare inosservati su LinkedIn e, quindi, per comunicare efficacemente la tua apertura a nuove opportunità lavorative.

5 consigli per comunicare su LinkedIn che stai cercando lavoro

1) Sfrutta e utilizza le nuove funzioni introdotte da LinkedIn

Una delle prime cose da fare per comunicare la tua ricerca di nuove opportunità lavorative è sfruttare alcune delle nuove funzioni introdotte da LinkedIn. La prima che vogliamo condividere è l’opportunità di segnalare privatamente ai recruiters la tua apertura al lavoro, specificando le tue competenze, i tipi di lavoro che ti interessano e indicando la data e le posizioni più compatibili con quanto stai cercando. Questa funzione è stata poi ampliata e portata ad un livello successivo con la funzione “Open to work”, con la quale comunichi all’intera tua rete la tua attuale situazione.

Si tratta di una funzione che ti permette di allargare il raggio di persone a cui comunicare la tua ricerca di nuove opportunità: puoi scegliere anche di aggiungere una cornice attorno alla tua immagine del profilo (impostata da linkedIn e in cui c’è scritto “Open to work”) in modo da renderlo ancora più chiaro.

Come si fa ad impostare questa funzione?

  • nel tuo profilo, sotto la tua foto clicca su “Mostra ai recruiter che sei aperto al lavoro”
  • inserisci le tue preferenze di lavoro (posizione e tipo di lavoro)
  • fai clic su “Scegli chi vede che sei aperto” per selezionare se vuoi renderlo visibile solo ai recruiters o se vuoi aggiungere un badge al tuo profilo in modo che tutti lo possano vedere.

2) Crea un post ad hoc

Dopo aver attivato la funzione “Open to work” (o anche senza averla attivata), puoi scegliere di creare un post ad hoc in cui comunichi la tua apertura a nuove opportunità. Per scrivere un post efficace è bene tenere in considerazione i seguenti accorgimenti:

  • inserisci il motivo per cui sei alla ricerca di un nuovo lavoro
  • prova a descrivere alcune delle tue abilità o competenze più importanti (senza esagerare)
  • inserisci sempre una call to action che stimoli gli altri, ad esempio, a segnalarti nuove opportunità di lavoro compatibili con quanto stai cercando.

Un esempio concreto di post efficace può essere questo:

“Ciao a tutti!

Mi sono appena trasferito con la mia famiglia dalla bellissima [nome della città] a [nome della città]. Sto cercando lavoro in città e ho un passato da venditore.

Ho [numero] anni di esperienza nel settore XXX e ho ottenuto il nostro cliente più importante dell’anno, XXX, nel mio precedente posto di lavoro come [ruolo]. Nell’anno XXX  ho condotto un corso di formazione sulle vendite che ha portato ad una significativa riduzione [specificare %] delle valutazioni negative da parte dei clienti.

Ho familiarità con il software [nome software] e ho una certa conoscenza dei commercianti del settore XXX.

Se avete tempo e possibilità, vi chiederei gentilmente di segnalarmi eventuali offerte di lavoro che potrebbero essere compatibili con quanto sto cercando.”

Inoltre, prima di pubblicare un post ad hoc, ricorda sempre di aggiornare il tuo profilo LinkedIn in modo che includa tutte le informazioni più recenti sulle tue competenze, esperienze e formazione.

3) Estendi la tua rete di contatti

Ampliare la tua rete è un’altra strategia efficace da adottare. Ma attenzione: estendere il tuo network non significa inviare richieste di collegamento a chiunque senza un criterio. Ampliare la tua rete di contatti significa essenzialmente che, oltre alle persone che già conosci, è utile inviare richieste di collegamento a persone che:

  • lavorano nel tuo stesso ambito/settore
  • lavorano nell’azienda in cui vorresti lavorare

Fare ciò ti permetterà non solo di rimanere sempre informato e aggiornato su nuovi trend del settore e del mercato, ma anche di chiedere maggiori informazioni e consigli su ipotetiche posizioni aperte o sulla possibilità di inviare il CV.

4) Iscriviti e partecipa a gruppi rilevanti su LinkedIn

Su LinkedIn ci sono molti gruppi che si concentrano su settori o professioni specifiche. Un’altra strategie efficace da mettere in pratica è, dunque, quella di fare una ricerca sui gruppi più rilevanti e compatibili con quanto stai cercando ed iscriverti.

In questo modo hai la possibilità non solo di ampliare la tua rete, ma anche di partecipare a discussioni e ricevere consigli da persone che si trovano nella tua stessa situazione, o da utenti più esperti e così via. Inoltre, se decidi di iscriverti ad uno o più gruppi, puoi valutare anche l’ipotesi di pubblicare anche in uno spazio del genere il post di cui parlavamo prima.

Un esempio di post breve, semplice e diretto da pubblicare all’interno di un gruppo a cui sei iscritto è questo:

“Stai cercando una nuova opportunità nel campo del marketing? Anch’io! Ho lavorato in questo ambito per [numero anni] e ora, dopo varie esperienze che mi hanno permesso sicuramente di crescere e di acquisire competenze come [specificare competenze più importanti], mi trovo a cercarne un’altra. Sono sempre alla ricerca di nuove sfide. Pertanto, se siete a conoscenza di qualche opportunità in questo ambito, fatemelo sapere. Grazie in anticipo.”

5) Invia messaggi individuali

Un altro consiglio che ci sentiamo di darti è quello di tenere in considerazione anche la possibilità di inviare messaggi individuali. Ovviamente, questa azione non può essere messa in pratica nei confronti di tutta la tua rete con la stessa modalità. L’invio di un messaggio individuale ha senso, ad esempio, nei confronti del responsabile delle risorse umane dell’azienda in cui vorresti lavorare. In questo caso, dopo aver cominciato a “seguire” l’azienda in questione, puoi cercare tra le “persone che lavorano qui” il tuo destinatario e inviargli un messaggio personalizzato. Nella stesura di quest’ultimo ricordati sempre di:

  • utilizzare un tone of voice formale
  • spiegare brevemente la tua “storia” professionale
  • spiegare le motivazioni per cui vorresti proprio in quell’azienda (metti in mostra che hai fatto ricerche sull’azienda e che sei informato)
  • allegare il tuo CV
  • inserire una call to action che stimoli il recruiter a tenerti in considerazione qualora si aprissero posizioni adatte a te.

Per cercare un nuovo lavoro facilmente e senza fatica scegli Jobiri, il primo consulente di carriera digitale intelligente che, grazie a un potente aggregatore, cerca per te le offerte di lavoro su decine di siti! Grazie allo strumento Ricerca lavoro, infatti, hai la possibilità di accedere ad opportunità nascoste prima degli altri e di trovare subito un impiego in linea con il tuo profilo. Unisciti alle oltre 100.000 persone che hanno già utilizzato Jobiri per trovare lavoro. Registrati qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora