cloud engineer

Nel mondo moderno, il cloud computing è diventato una componente essenziale per le aziende di tutte le dimensioni. La figura del cloud engineer è cruciale per progettare, implementare e gestire le infrastrutture cloud, consentendo alle aziende di essere più agili, scalabili e competitive. Questo ruolo è fondamentale per garantire che le soluzioni cloud siano sicure, efficienti e in grado di soddisfare le esigenze aziendali.

Trattandosi di una figura importante in ogni contesto aziendale, approfondiamo nei prossimi paragrafi tutto quello che c’è da sapere su questa figura focalizzandoci su cloud engineer chi è, cosa fa, come diventare cloud engineer, quali sono le principali competenze di questo ruolo e cloud engineer stipendio medio in Italia.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 150.000 persone

career_coaching_vs_career_counseling

Cloud engineer chi è?

Il cloud engineer è un professionista IT specializzato nella progettazione, implementazione e gestione di sistemi cloud. Questo ruolo comprende una serie di competenze tecniche e gestionali necessarie per creare e mantenere infrastrutture cloud sicure, scalabili ed efficienti. I Cloud Engineer lavorano con piattaforme come Amazon Web Services (AWS), Microsoft Azure e Google Cloud Platform (GCP) per sviluppare soluzioni che migliorino le operazioni aziendali, riducano i costi e aumentino l’agilità.

La professione del cloud engineer è emersa con la rapida adozione del cloud computing da parte delle aziende. Inizialmente, la gestione delle risorse IT era limitata ai data center fisici e ai server on-premise. Tuttavia, con l’avvento delle tecnologie cloud, è diventato necessario avere specialisti in grado di gestire queste nuove risorse digitali. La domanda per cloud engineer è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni, in parallelo con l’espansione delle tecnologie cloud. Questa evoluzione ha portato a una maggiore enfasi sulla sicurezza, la gestione dei costi e l’ottimizzazione delle risorse, rendendo il ruolo sempre più strategico all’interno delle organizzazioni moderne

Cloud engineer cosa fa

Il ruolo del cloud engineer è complesso e richiede una combinazione di competenze tecniche, gestionali e trasversali. Le sue attività quotidiane variano, infatti, dal monitoraggio delle risorse alla gestione della sicurezza e alla collaborazione con altri team aziendali. Vediamo più in dettaglio le principali attività svolte da un cloud engineer.

1) Progettazione e implementazione di soluzioni cloud

  • Architettura del sistema: disegnare l’architettura cloud considerando requisiti di scalabilità, affidabilità e sicurezza. Questo include la selezione delle tecnologie e dei servizi più adatti alle esigenze aziendali
  • Selezione dei servizi: valutare e scegliere tra vari servizi cloud (IaaS, PaaS, SaaS) in base alle specifiche del progetto, garantendo la migliore combinazione di funzionalità e costi
  • Deploy: configurare e distribuire applicazioni e servizi su piattaforme cloud come AWS, Azure o Google Cloud, assicurandosi che siano ottimizzati per le prestazioni e la sicurezza.

Parla gratis con un Coach Jobiri

  • Il tuo primo colloquio è gratuito

  • Sessioni online per supportarti ovunque tu sia

  • +150.000 persone hanno già scelto il nostro servizio

2) Gestione delle infrastrutture cloud

  • Monitoraggio delle risorse: utilizzare strumenti come CloudWatch (AWS) o Stackdriver (Google Cloud) per monitorare l’uso delle risorse, le prestazioni e i log di sistema, garantendo un funzionamento ottimale
  • Scalabilità: implementare strategie di scalabilità automatica per rispondere alla domanda variabile, assicurando che le risorse siano allocate in modo efficiente e tempestivo.

3) Sicurezza

  • Gestione delle identità: configurare e gestire le identità e l’accesso usando servizi come IAM (AWS), controllando chi può accedere alle risorse e con quali permessi
  • Protezione dei dati: implementare la crittografia dei dati in transito e a riposo, utilizzare firewall e reti private virtuali (VPN) per proteggere le informazioni sensibili da accessi non autorizzati.

4) Ottimizzazione dei costi

  • Analisi dei costi: monitorare i costi delle risorse cloud utilizzando strumenti di analisi come AWS Cost Explorer, identificando sprechi e opportunità di risparmio
  • Raccomandazioni di risparmio: identificare le risorse sovra-provvisionate, suggerire modelli di pagamento riservato e altre strategie per ridurre i costi senza compromettere le prestazioni.

5) Supporto tecnico

  • Troubleshooting: risolvere problemi tecnici relativi alle infrastrutture cloud utilizzando strumenti di logging e monitoring per diagnosticare e risolvere gli incidenti rapidamente
  • Collaborazione interfunzionale: lavorare con team di sviluppo, operazioni e sicurezza per integrare e migliorare le soluzioni cloud, garantendo una gestione DevOps efficace.

Inoltre, tra le attività quotidiane di un cloud engineer rientrano:

1) Monitoraggio delle risorse

  • Controllo delle prestazioni: verificare costantemente le prestazioni delle applicazioni e delle risorse cloud, utilizzando dashboard e avvisi per rilevare problemi in tempo reale e intervenire rapidamente
  • Risposta agli incidenti: intervenire in caso di malfunzionamenti o interruzioni del servizio, applicando correzioni immediate e documentando gli incidenti per prevenire futuri problemi.

Contatta un consulente di carriera

I nostri career coach possono aiutarti a trovare un nuovo lavoro e nella tua crescita professionale

2) Aggiornamenti e manutenzione

  • Aggiornamenti software: applicare aggiornamenti e patch ai sistemi operativi e ai software delle applicazioni per mantenere l’infrastruttura sicura e aggiornata, prevenendo vulnerabilità
  • Manutenzione proattiva: pianificare e condurre manutenzioni periodiche, inclusi i backup dei dati, per garantire la continuità operativa e prevenire potenziali problemi.

3) Collaborazione con i team

  • Integrazione e sviluppo: partecipare a riunioni di team per discutere dei requisiti tecnici, pianificare nuove implementazioni o miglioramenti delle soluzioni esistenti, garantendo l’allineamento con gli obiettivi aziendali
  • Documentazione: mantenere documenti dettagliati sulle configurazioni, le modifiche apportate e le procedure operative standard (SOP) per assicurare che tutte le attività siano tracciabili e replicabili.

4) Formazione e aggiornamento

  • Studio continuo: aggiornarsi costantemente sulle nuove tecnologie e sui servizi cloud emergenti per mantenere le proprie competenze al passo con l’innovazione, partecipando a corsi di aggiornamento e conferenze
  • Certificazioni: acquisire e mantenere certificazioni riconosciute, come AWS Certified Solutions Architect o Microsoft Certified e Azure Solutions Architect Expert per migliorare le proprie credenziali professionali e dimostrare competenze avanzate.

Le principali competenze di un cloud engineer

Per eccellere nel ruolo di cloud engineer, è necessario possedere una serie di competenze tecniche, gestionali e trasversali. Queste competenze permettono di affrontare le complessità delle infrastrutture cloud e di garantire che le soluzioni siano efficienti, sicure e scalabili.

Competenze tecniche

Conoscenza delle piattaforme Cloud

  • AWS, Azure, Google Cloud: familiarità approfondita con le principali piattaforme di cloud computing. Capacità di utilizzare servizi specifici come EC2, S3, Lambda su AWS, VMs, Blob Storage e Functions su Azure, Compute Engine, Cloud Storage e Cloud Functions su Google Cloud
  • Servizi di distribuzione: conoscenza dei servizi di distribuzione automatizzata e gestione delle configurazioni

Programmazione e scripting

  • Linguaggi di programmazione: competenze in linguaggi come Python, Java, Go e Ruby, utilizzati per sviluppare e automatizzare soluzioni cloud
  • Scripting: abilità nell’uso di linguaggi di scripting come Bash e PowerShell per automatizzare le attività di gestione delle risorse cloud.

Networking

  • Reti virtuali: comprensione delle reti virtuali, VPN, subnet, e gestione del traffico di rete all’interno delle infrastrutture cloud
  • Protocolli di sicurezza: conoscenza dei protocolli di sicurezza come SSL/TLS e delle tecnologie firewall per proteggere i dati e le applicazioni

Sicurezza

  • Identity and access management: gestione delle identità e degli accessi, configurazione dei ruoli e delle politiche di accesso per garantire la sicurezza dei dati
  • Crittografia: implementazione della crittografia per i dati in transito e a riposo, assicurando che le informazioni sensibili siano protette

Database e storage

  • Database relazionali e NoSQL: esperienza con database relazionali (come MySQL, PostgreSQL) e NoSQL (come MongoDB, DynamoDB) per la gestione dei dati
  • Storage solutions: comprensione delle soluzioni di storage come S3 su AWS, Blob Storage su Azure e Cloud Storage su Google Cloud.

Competenze gestionali

Pianificazione e organizzazione

  • Gestione dei progetti: capacità di pianificare e gestire progetti complessi, coordinando risorse e tempistiche per raggiungere gli obiettivi prefissati
  • Documentazione: abilità nel mantenere documentazione dettagliata sulle configurazioni, modifiche e procedure operative standard (SOP).

Problem solving

  • Diagnosi e risoluzione: capacità di identificare e risolvere problemi tecnici complessi, utilizzando strumenti di monitoraggio e logging per diagnosticare e correggere le anomalie
  • Decision making: abilità nel prendere decisioni rapide ed efficaci in situazioni critiche, minimizzando l’impatto sulle operazioni aziendali.

Competenze trasversali

Comunicazione

  • Esposizione chiara: capacità di esporre e spiegare concetti tecnici complessi in modo chiaro e comprensibile a stakeholders non tecnici
  • Collaborazione: abilità nel lavorare in team inter funzionali, coordinando sforzi con sviluppatori, amministratori di sistema e altri membri del team IT.

Teamwork

  • Lavoro di squadra: forte predisposizione al lavoro di squadra, contribuendo attivamente al successo del team e dell’organizzazione
  • Leadership: capacità di guidare progetti e team, motivando i membri e assicurando che le attività siano allineate con gli obiettivi aziendali.

Adattabilità

  • Aggiornamento continuo: impegno nell’aggiornarsi continuamente sulle nuove tecnologie e tendenze del settore cloud, partecipando a corsi di formazione e ottenendo certificazioni rilevanti
  • Flessibilità: capacità di adattarsi rapidamente ai cambiamenti nelle tecnologie e nelle esigenze aziendali.

Come diventare cloud engineer

Diventare un cloud engineer richiede un mix di formazione accademica, certificazioni specifiche e competenze pratiche. Questo percorso formativo e professionale è progettato per preparare i candidati ad affrontare le complessità delle infrastrutture cloud e a sviluppare soluzioni scalabili e sicure.

1) Formazione accademica

Laurea in informatica o ingegneria

Una solida base accademica è fondamentale. La maggior parte dei cloud engineer ha una laurea in informatica, ingegneria informatica o un campo correlato. Questi corsi di laurea forniscono le conoscenze teoriche necessarie, inclusi algoritmi, strutture dati, sistemi operativi e reti.

Corsi specifici sul cloud computing

Oltre alla laurea, è utile seguire corsi specifici sul cloud computing offerti da università o piattaforme di apprendimento online come Coursera, edX o Udacity. Questi corsi coprono argomenti come architettura cloud, sicurezza, gestione dei servizi cloud e sviluppo di applicazioni cloud-native.

2) Certificazioni necessarie

Le certificazioni sono cruciali per dimostrare la propria competenza e conoscenza delle piattaforme cloud. Le principali certificazioni includono:

  • AWS Certified Solutions Architect

Una delle certificazioni più riconosciute per chi lavora con Amazon Web Services. Dimostra competenza nella progettazione e distribuzione di applicazioni scalabili su AWS.

  • Microsoft Certified: Azure Solutions Architect Expert

Questa certificazione attesta la capacità di progettare e implementare soluzioni su Microsoft Azure, una delle principali piattaforme cloud.

  • Google Cloud Professional Cloud Architect

Riconosciuta per la competenza nella progettazione, sviluppo e gestione di soluzioni su Google Cloud Platform.

3) Esperienza pratica

  • Stage e tirocini

Partecipare a stage e tirocini presso aziende che utilizzano tecnologie cloud. Questo fornisce esperienza pratica e opportunità di applicare le conoscenze teoriche.

  • Progetti personali

Lavorare su progetti personali o contributi a progetti open-source per sviluppare competenze pratiche e costruire un portfolio di lavoro.

4) Sviluppo continuo

  • Aggiornamento delle competenze

Il cloud computing è un campo in rapida evoluzione. È essenziale rimanere aggiornati con le ultime tecnologie e tendenze partecipando a corsi di aggiornamento, webinar e conferenze.

  • Networking professionale

Partecipare a comunità professionali, gruppi di meetup e forum online per connettersi con altri professionisti del settore e scambiare conoscenze ed esperienze.

Cloud engineer stipendio

In Italia, lo stipendio medio di un cloud engineer varia in base all’esperienza, alla localizzazione geografica e alle specifiche responsabilità del ruolo. Generalmente, un cloud engineer entry-level può aspettarsi di guadagnare tra i 30.000 e i 40.000 euro lordi annui. Con alcuni anni di esperienza, lo stipendio può salire tra i 40.000 e i 60.000 euro lordi annui. I cloud engineer con un’esperienza significativa e competenze specialistiche possono raggiungere stipendi superiori ai 70.000 euro lordi annui.

Tra i fattori che influenzano lo stipendio di un cloud engineer rientrano:

  • Esperienza: l’esperienza è uno dei fattori più determinanti nella retribuzione. I cloud engineer senior, con molti anni di esperienza e una comprovata esperienza nella gestione di progetti complessi, tendono a guadagnare di più rispetto ai colleghi junior
  • Certificazioni: le certificazioni come quelle citate sopra possono significativamente aumentare il valore di mercato di un cloud engineer. I datori di lavoro sono disposti a pagare di più per professionisti certificati, che garantiscono un livello elevato di competenza e conoscenza
  • Localizzazione geografica: la retribuzione può variare notevolmente in base alla localizzazione geografica. Le grandi città come Milano e Roma tendono ad offrire stipendi più alti rispetto alle città più piccole, principalmente a causa del costo della vita più elevato e della maggiore concentrazione di aziende tecnologiche
  • Dimensione e settore dell’azienda: le aziende di grandi dimensioni e quelle che operano in settori ad alta intensità tecnologica, come le telecomunicazioni e i servizi finanziari, tendono a offrire stipendi più elevati rispetto alle piccole imprese o a settori meno tecnologicamente avanzati
  • Competenze specialistiche: competenze in aree specifiche come la sicurezza cloud, la migrazione cloud, l’ottimizzazione dei costi e l’implementazione di soluzioni ibride possono aumentare significativamente il potenziale di guadagno. I cloud engineer con queste competenze specialistiche sono molto richiesti e possono negoziare stipendi più alti
  • Progetti gestiti: la complessità e il successo dei progetti gestiti in passato possono influenzare positivamente la retribuzione. Un track record di progetti di successo in ambienti cloud complessi può rendere un cloud engineer molto più attraente per i potenziali datori di lavoro.

Vuoi cambiare lavoro ma non sai da dove iniziare? Inizia un percorso di Career coaching con Jobiri, il primo consulente di carriera digitale intelligente basato su AI. La preparazione e la professionalità dei nostri career coach esperti ti permetterà di raggiungere più facilmente i tuoi obiettivi professionali, adottando le strategie più efficaci per ritrovare la felicità professionale che stai cercando. Clicca qui per prenotare la tua prima sessione gratuita di career check up!

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati