logistic manager al lavoro

Nel mondo dinamico e complesso della logistica e della gestione della supply chain, il logistic manager svolge un ruolo cruciale in quanto rappresenta la figura chiave che sta dietro al successo operativo di ciascuna azienda. Nel settore sempre in evoluzione della logistica, il logistic manager svolge, infatti, un ruolo fondamentale nell’assicurare che i prodotti giungano dal punto A al punto B in modo efficiente, sicuro e tempestivo.

Chi ricopre questa posizione ha, pertanto, la responsabilità di coordinare e ottimizzare una serie di processi critici, dalla gestione delle scorte alla pianificazione dei trasporti, passando per la negoziazione con fornitori e clienti.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 150.000 persone

career_coaching_vs_career_counseling

Trattandosi di una figura professionale strategica, nei prossimi paragrafi ci focalizzeremo su logistic manager chi è, logistic manager cosa fa e quali sono le sue maggiori responsabilità, come diventare logistic manager, quali sono sue principali competenze e logistic manager stipendio medio.

Logistic manager: chi è e cosa fa

Il logistic manager è una figura cruciale nel settore della logistica e del supply chain management. Questo ruolo richiede una combinazione di competenze analitiche, organizzative e di leadership, poiché il logistic manager è responsabile di supervisionare l’intera catena di fornitura di un’azienda. Più nello specifico, il logistic manager si occupa di:

1) Pianificazione della supply chain

Analisi e progettazione: valutare le necessità dell’azienda e progettare una supply chain che massimizzi l’efficienza e riduca i costi
Previsione della domanda: utilizzare dati e fare analisi per prevedere la domanda di prodotti, assicurando così che le scorte siano adeguatamente gestite.

2) Gestione dei fornitori

Selezione e valutazione: scegliere i fornitori più adatti e valutarne periodicamente le prestazioni per garantire la qualità e l’affidabilità
Negoziazione dei contratti: negoziazione dei termini e delle condizioni con i fornitori, inclusi prezzi, tempi di consegna e standard di qualità.

Contatta un consulente di carriera

I nostri career coach possono aiutarti a trovare un nuovo lavoro e nella tua crescita professionale

3) Ottimizzazione dei processi

Miglioramento continuo: identificare e implementare iniziative per migliorare continuamente i processi di logistica
Gestione delle tecnologie: utilizzare software e tecnologie avanzate per ottimizzare la gestione della supply chain.

4) Controllo del magazzino

Gestione delle scorte: assicurare che le scorte siano tenute a un livello ottimale per evitare sia eccessi sia carenze
Organizzazione del magazzino: mantenere un’organizzazione efficiente del magazzino per facilitare il prelievo e lo stoccaggio dei prodotti.

5) Gestione dei trasporti

Pianificazione dei trasporti: organizzare il trasporto dei beni, scegliendo i metodi più efficienti e cost-effective
Monitoraggio delle spedizioni: tracciare le spedizioni per garantire che i prodotti arrivino a destinazione in tempo e in condizioni ottimali.

6) Conformità e sicurezza

Rispetto delle normative: assicurarsi che tutte le operazioni rispettino le normative locali, nazionali e internazionali
Gestione della sicurezza: implementare e mantenere procedure di sicurezza nel magazzino e durante il trasporto.

7) Gestione delle relazioni con fornitori e clienti

Comunicazione efficace: mantenere una comunicazione aperta e costruttiva con fornitori e clienti per costruire relazioni durature
Risoluzione dei problemi: gestire eventuali problemi o reclami in modo tempestivo ed efficace

8) Analisi e reporting

Raccolta dati: raccogliere dati su vari aspetti della supply chain
Reportistica: creare report regolari per la direzione, fornendo insight sulle prestazioni della supply chain

9) Leadership e gestione del team

Gestione del personale: dirigere e motivare un team di professionisti, garantendo una formazione adeguata e valutando periodicamente le performance
Sviluppo del team: identificare e promuovere le opportunità di crescita professionale per i membri del team.

Ti interessa far decollare la tua carriera come logistic manager? Prenota una prima sessione di Career Coaching gratuita con Jobiri e scopri come i nostri career coaches esperti possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi professionali.

Come diventare logistic manager

Dopo aver visto logistic manager cosa fa e chi è, è fondamentale capire quali sono i principali percorsi di studio che puoi scegliere per ricoprire questo ruolo. Alcune delle opzioni educative più in linea con la posizione del logistic manager sono:

1) Laurea in ingegneria gestionale o logistica

Focus: questi programmi di studio forniscono una solida base in gestione della produzione, logistica, supply chain management e ottimizzazione dei processi
Benefici: acquisizione di competenze tecniche e analitiche essenziali per la gestione efficiente di una supply chain.

2) Laurea in economia o Business Administration

Focus: corsi incentrati su finanza, marketing, gestione aziendale e analisi economica
Benefici: una comprensione ampia delle dinamiche aziendali, utili per la gestione di aspetti più ampi della logistica e della supply chain.

3) Master o MBA con Specializzazione in Supply Chain Management

Focus: programmi avanzati che offrono una conoscenza approfondita e specifica nella gestione della supply chain e della logistica
Benefici: sviluppo di competenze avanzate, rete di contatti professionali e potenziali opportunità di carriera.

4) Certificazioni professionali specifiche

Esempi: certificazioni come Certified Supply Chain Professional (CSCP) o Certified in Logistics, Transportation and Distribution (CLTD)
Benefici: riconoscimento professionale, aggiornamento delle competenze e maggiore competitività nel mercato del lavoro.

5) Corsi online e workshop

Focus: formazione continua su argomenti specifici come software di gestione della supply chain, leadership e gestione del cambiamento
Benefici: mantenere aggiornate le competenze e adattarsi alle nuove tendenze e tecnologie del settore.

Scegliere il percorso educativo giusto può essere spesso complesso, soprattutto in un campo così specifico e in rapida evoluzione come la logistica. I nostri servizi di Career Coaching possono guidarti nella scelta del percorso di studio più adatto a te, aiutandoti a definire i tuoi obiettivi e a pianificare la tua carriera. Che cosa aspetti? Prenota subito una sessione gratuita qui.

Logistic manager: quali sono le principali competenze che deve sviluppare per avere successo?

Dopo aver approfondito chi è il logistic manager, logistic manager cosa fa e come diventare logistic manager, esploriamo quali sono le competenze essenziali che questa figura deve possedere per avere successo. Tra le principali competenze che sono in grado di garantire un efficace funzionamento della supply chain e che aiutano ad affrontare sfide e opportunità in questo campo così dinamico emergono:

1) Capacità analitiche

  • Analisi dei dati e problem solving: il logistic manager deve essere in grado di interpretare grandi quantità di dati e utilizzarli per prendere decisioni informate e consapevoli
  • Pensiero critico: questa figura deve saper valutare situazioni complesse e trovare soluzioni ottimali per risolverle

2) Competenze organizzative

  • Gestione del tempo e delle priorità: un logistic manager deve saper bilanciare efficacemente compiti multipli, spesso con scadenze stringenti
  • Pianificazione e coordinamento: il logistic manager organizza le diverse fasi della supply chain per garantire un flusso di lavoro senza intoppi

3) Leadership

  • Gestione del team: un logistic manager di successo è anche in grado di motivare e guidare un team di professionisti e di promuovere un ambiente di lavoro positivo e produttivo
  • Capacità decisionali: prendere decisioni tempestive e assertive che influenzano l’intera catena di fornitura è altrettanto fondamentale per ricoprire questa posizione

4) Comunicazione e negoziazione

  • Comunicazione efficace: parlare e scrivere chiaramente per assicurare che tutte le parti interessate comprendano i processi e le aspettative
  • Negoziazione: trovare un terreno comune con fornitori, clienti e partner per raggiungere accordi vantaggiosi

5) Competenze digitali

  • Software di gestione della supply chain: familiarità con sistemi ERP e altri strumenti tecnologici per la gestione della supply chain
  • Adattabilità alle nuove tecnologie: capacità di imparare e adattarsi rapidamente alle nuove tecnologie e ai sistemi in evoluzione nel campo della logistica.

6) Conoscenza delle normative

  • Legislazione e compliance: conoscenza delle leggi e dei regolamenti locali, nazionali e internazionali che influenzano la logistica e il trasporto.

7) Capacità di lavorare sotto pressione

  • Gestione dello stress: mantenere la calma e prendere decisioni razionali anche in situazioni ad alta pressione o di crisi

Sviluppare e affinare queste competenze può essere una sfida, soprattutto in un ruolo così complesso e multidimensionale come quello del logistic manager. Prenota una prima sessione gratuita di Career Coaching con noi per identificare le aree in cui hai bisogno di crescere e a creare un piano di sviluppo personalizzato.

Logistic manager stipendio

Una delle domande più comuni per chi aspira a ricoprire questo ruolo riguarda il “logistic manager stipendio.” In Italia, lo stipendio di un logistic manager può variare in base a diversi fattori, tra cui l’esperienza, la dimensione dell’azienda, la regione e il livello di specializzazione.

Fattori che influenzano lo stipendio

Esperienza: i logistic manager all’inizio della loro carriera tendono a guadagnare di meno rispetto a quelli con maggiore esperienza

Dimensione dell’azienda: grandi aziende o multinazionali spesso offrono stipendi più alti

Localizzazione geografica: le regioni con un maggiore sviluppo industriale o con un alto volume di attività commerciali possono offrire stipendi superiori

Specializzazione e competenze aggiuntive: competenze specifiche in aree come la logistica internazionale o la conoscenza avanzata di software specifici possono aumentare il valore di mercato di un logistic manager.

Logistic manager stipendio medio

In Italia, lo stipendio annuo medio per un logistic manager varia tra i 40.000 e i 70.000 euro. Tuttavia, è importante notare che si tratta di cifre indicative che possono notevolmente variare in base ai fattori sopra menzionati.

Entry level: per un logistic manager agli inizi della carriera, lo stipendio può partire da circa 40.000 euro l’anno
Livello intermedio: dopo i 5 anni di esperienza, lo stipendio può aumentare, raggiungendo una media di 50.000 – 60.000 euro annui
Figura Senior: un logistic manager con un consistente bagaglio di esperienza alle spalle può arrivare a percepire oltre i 70.000 euro l’anno.

Desideri esplorare il tuo potenziale e massimizzare il tuo stipendio come logistic manager? Prenota una sessione di career coaching gratuita con Jobiri e scopri come i nostri career coaches possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi finanziari.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati