Le tecnologie emergenti e la pandemia COVID-19 in corso stanno cambiando progressivamente le attività di ricerca e selezione del personale. Le aziende cominciano ad abbandonare i vecchi processi di assunzione e selezione a favore della tecnologia di reclutamento emergente, che fa risparmiare tempo e riduce i costi. Possiamo quindi affermare che stiamo assistendo al graduale passaggio dal classico sistema di ricerca e selezione del personale a nuove modalità di e-recruitment: il Digital Recruiting rientra tra queste.

Che cos’è il Digital Recruiting?

Con Digital Recruiting si intende una nuova tipologia di ricerca e selezione del personale che utilizza la tecnologia (social, mobile, analytics e cloud) per ridisegnare l’employer experience. Per questa ragione, possiamo definire il digital recruiting come l’insieme delle attività di recruitment online che hanno l’obiettivo di:

  • Ridurre la complessità delle informazioni e comunicazioni che i dipendenti gestiscono all’interno di un’azienda.
  • Aumentare la produttività, ma anche la soddisfazione del lavoratore.
  • Modificare il modo in cui le persone vengono selezionate, formate e motivate.

Il Digital Recruiting ha portato alla luce diversi trend e strumenti di recruitment per ottimizzare la ricerca e la selezione del personale. In questo articolo analizzeremo quattro tendenze del e-recruitment e il modo in cui queste stanno agendo gradualmente alla digital transformation delle risorse umane.

4 trend del e-recruitment

1) L’emergenza dell’Employer Branding

In un mercato altamente competitivo come quello odierno, le strategie di Employer Branding stanno diventando sempre più cruciali per creare un Employer Brand solido ed attrarre talenti. I candidati di oggi sono i tuoi talenti di domani e non cercano solo un lavoro, ma un progetto di vita che passa anche attraverso la tua missione e i tuoi valori. Il dipendente motivato e soddisfatto, infatti,  rimane l’ambassador più credibile per un’azienda.

In una strategia di digital recruiting efficace è quindi importante lavorare anche sull’Employer Branding. Per sviluppare un Employer Brand solido l’azienda dovrebbe essere in grado di:

  • ascoltare costantemente il feedback dei dipendenti e le criticità che vengono evidenziate;
  • far percepire ai lavoratori di avere un obiettivo e riconoscerne la qualità del lavoro;
  • garantire un buon grado di flessibilità e autonomia;
  • permettere ai collaboratori di esprimere il proprio punto di vista;
  • studiare percorsi di sviluppo delle competenze e crescita professionale.

Perché non provare Jobiri per condividere video, immagini, fare presentazioni e incontri virtuali per presentare la tua azienda e le opportunità di carriera? Oltre 1.400 aziende l’hanno già fatto, non solo per attirare, ma anche per trattenere le risorse più preziose. Jobiri è la piattaforma di talent acquisition basata su AI per accelerare il recruiting di talenti da parte delle aziende. Unisciti anche tu al progresso del mercato del lavoro e alla cultura dell’employability.

 

Oggigiorno esistono strumenti di e-recruitment che consentono di monitorare quasi in tempo reale il livello di coinvolgimento del personale. Tramite l’app chiamata “PD@GE” di General Electric alcune aziende hanno sostituito il loro sistema di valutazione annuale con un sistema di Performance Development che permette di far dialogare costantemente manager e collaboratori su temi quali:

  • la crescita professionale del dipendente
  • gli obiettivi aziendali
  • la valutazione del manager da parte del collaboratore 

In qualsiasi momento, quindi, il dipendente può chiedere un riscontro al suo capo diretto e anche ad altri colleghi.

2) L’Intelligenza Artificiale a fianco degli HR

L’intelligenza artificiale sta avendo un impatto importante nel processo di digital transformation delle risorse umane e i risultati sono molto promettenti.

L’AI consente di velocizzare operazioni monotone e ripetitive del processo di ricerca e selezione del personale, ridurre i tempi, ma anche i costi di selezione e, nel complesso, rendere più strategico l’hiring system.

Inserire un chatbot all’interno del sito web aziendale per rispondere in real time ai dubbi dei candidati, può ottimizzare le comunicazioni in maniera immediata ma anche valorizzare la persona che, in questo modo, non rischia di essere lasciata “in attesa di risposta”.

3) Le aziende fanno affidamento sull’automazione dei processi di recruitment online

Gli strumenti di automazione delle risorse umane sono sempre più utilizzati dai reclutatori nelle loro attività di recruitment online. Queste soluzioni tecnologiche integrate aiutano a trovare, attrarre e coinvolgere i candidati, automatizzando il processo di assunzione e semplificando il reclutamento.

Ecco 3 software di monitoraggio dei candidati più utilizzati:

  • BambooHR accompagna i recruiter attraverso l’intero ciclo di vita dei dipendenti: dall’assunzione, all’inserimento, alla preparazione della retribuzione fino alla  costruzione della cultura del lavoro.
  • SmartRecruiters è un software di reclutamento aziendale creato per attrarre e assumere talenti.
  • Greenhouse è un software di reclutamento e monitoraggio dei candidati creato per processi di assunzione strutturati.

4) Creazione e mantenimento di un pool di talenti

L’utilizzo di pool di talenti potrebbe essere la strategia di recruiting mancante che stavi cercando. Oggi molte aziende si rivolgono ai loro database per selezionare e assumere i migliori talenti. Tale aspetto è particolarmente utile per risolvere i problemi di hiring system causati dal COVID-19 come l’onboarding da remoto e l’assunzione a distanza.

Costruire un pool di candidati interni ed esterni è il modo migliore per:

  • attrarre talenti;
  • ridurre i costi di reclutamento dei dipendenti;
  • abbreviare i tempi di assunzione e l’intero ciclo di assunzione;
  • identificare candidati di qualità per esigenze future.

Ma come realizzare un pool di candidati? Ecco cinque consigli:

  • Creare un database CV tramite un software ATS.
  • Individuare alcuni candidati in linea tra gli attuali dipendenti della tua azienda.
  • Pubblicare un annuncio di lavoro all’interno di una Job board e veicola i CV nel software ATS.
  • Fare attività di ricerca di candidati sui social media e su database esterni.
  • Migliorare il tuo Employer branding così da aumentare il numero di candidature spontanee che ricevi tramite la career page.

Se stai cercando un partner affidabile a cui affidare le tue attività di employer branding e talent acquisition, puoi contare su Jobiri. Richiedi subito una demo senza impegno e scopri come passare ad un recruiting digitale semplice, smart e ad alto impatto sociale.

Post correlati