cyber_security_manager

Indice dei contenuti

Il ruolo del cyber security manager è diventato sempre più importante nell’attuale era digitale, in cui la sicurezza informatica rappresenta una priorità per le aziende di ogni settore. Il cyber security manager è un professionista specializzato nella gestione delle minacce e delle vulnerabilità informatiche all’interno di un’organizzazione. Si tratta, dunque, di una figura che svolge un ruolo strategico nel garantire la sicurezza dei dati, dei sistemi e delle reti aziendali.

Esploriamo nei prossimi paragrafi:

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 150.000 persone

career_coaching_vs_career_counseling
  • cyber security manager cosa fa
  • come diventare cyber security manager
  • cyber security manager principali competenze
  • stipendio cyber security manager

Cyber security manager cosa fa

Partiamo dal cyber security manager cosa fa. Quali sono le maggiori responsabilità di questa figura?

1) Sviluppo e implementazione delle politiche di sicurezza

Un cyber security manager è responsabile della definizione e dell’attuazione di politiche di sicurezza informatica all’interno dell’organizzazione. Quest’attività implica la creazione di linee guida che stabiliscono come proteggere i dati sensibili, l’accesso alle risorse informatiche e l’uso sicuro delle reti. Le politiche possono includere l’uso di password complesse, la gestione degli account degli utenti, l’accesso limitato ai dati critici e l’implementazione di strumenti di autenticazione a due fattori.

2) Protezione delle reti e dei sistemi

Anche la protezione delle reti e dei sistemi risponde alla domanda “il cyber security manager cosa fa?”. Infatti, questa figura si occupa di garantire la sicurezza delle reti e dei sistemi informatici aziendali, cosa che consiste nell’installazione e nella configurazione di strumenti di sicurezza, come firewall, sistemi di rilevamento delle intrusioni (IDS/IPS), filtri per la posta elettronica, software antivirus e anti-malware. Il cyber security manager monitora anche costantemente le reti per individuare attività sospette e intraprende azioni correttive per mitigare le minacce.

3) Gestione delle vulnerabilità e degli incidenti di sicurezza

Il cyber security manager è responsabile dell’identificazione e della gestione delle vulnerabilità nei sistemi informatici dell’organizzazione o dell’azienda. Ciò può implicare l’utilizzo di strumenti di scansione e test per individuare potenziali falle di sicurezza, nonché l’implementazione di misure correttive per mitigare i rischi. In caso di violazioni o incidenti di sicurezza, il manager coordina le attività di risposta, inclusi il contenimento dell’incidente, l’analisi forense, la riparazione delle vulnerabilità e il ripristino della sicurezza dei sistemi.

Contatta un consulente di carriera

I nostri career coach possono aiutarti a trovare un nuovo lavoro e nella tua crescita professionale

4) Consulenza e formazione

Il cyber security manager cosa fa? Quest’ultimo collabora anche con i dipendenti e le diverse unità aziendali per fornire consulenza e formazione sulla sicurezza informatica. L’attività di consulenza e formazione include la sensibilizzazione sulle minacce informatiche, la promozione delle migliori pratiche di sicurezza, la formazione degli utenti su come riconoscere gli attacchi di phishing e l’uso sicuro delle risorse digitali. Il cyber security manager fornisce orientamento sulle politiche di sicurezza, lavorando a stretto contatto con i dipartimenti IT e risorse umane per garantire la conformità alle regole di sicurezza.

Oltre alle responsabilità descritte sopra, un cyber security manager può anche svolgere altre attività, come la valutazione dei rischi, la gestione delle relazioni con fornitori esterni, la partecipazione a test di vulnerabilità e alla valutazione della conformità normativa. Inoltre, il cyber security manager rimane costantemente aggiornato sulle ultime minacce informatiche e sulle nuove tecnologie di sicurezza per garantire che le misure di protezione siano all’avanguardia.

Vuoi sapere cosa fa il credit analyst e come diventarlo? Clicca subito qui.

Come diventare cyber security manager

Dopo aver approfondito il cyber security manager cosa fa, vediamo come diventare cyber security manager e quali sono i principali percorsi di studio da valutare per ricoprire questo ruolo:

1) Laurea in informatica

Un primo percorso di studio valido per diventare cyber security manager è sicuramente la laurea in informatica che si concentra principalmente sugli aspetti teorici e pratici dello sviluppo del software, dei sistemi informatici e delle reti. Una laurea in informatica è utile in quanto fornisce una solida base tecnica e competenze che possono essere applicate nel campo della sicurezza informatica.

2) Laurea in ingegneria informatica

Un’alternativa altrettanto valida alla laurea in informatica è quella in ingegneria informatica. Questo percorso di studio si concentra in particolare sull’ingegneria dei sistemi informatici e sulla progettazione di soluzioni tecnologiche. Tra le tematiche affrontate in questo corso di studio ci sono fondamenti dell’informatica, sistemi operativi, ecc.

3) Master in cyber security management

Un master in cyber security management è un programma di studio post laurea che si concentra sulla gestione della sicurezza informatica. Questo tipo di master approfondisce le competenze tecniche acquisite durante una laurea in informatica o ingegneria informatica e le integra con conoscenze e competenze di gestione aziendale. Alcune delle tematiche affrontate durante questo percorso di studio sono:

  • sicurezza delle informazioni
  • governance della sicurezza informatica
  • gestione degli incidenti di sicurezza
  • gestione delle minacce e delle vulnerabilità
  • aspetti legali ed etici della sicurezza informatica
  • altro

Cyber security manager principali competenze

Dopo aver approfondito cyber security manager cosa fa e come diventare cyber security manager, esploriamo le principali competenze che questa figura deve possedere:

1) Conoscenza dei principi di sicurezza informatica

Un cyber security manager deve avere una solida comprensione dei principi di sicurezza informatica, inclusi concetti come la crittografia, l’autenticazione, l’autorizzazione, la gestione degli accessi, il controllo degli eventi di sicurezza e la gestione delle chiavi.

2) Competenze tecniche

È importante che un cyber security manager abbia competenze tecniche solide per comprendere e affrontare problemi e sfide legati alla sicurezza informatica. Tali competenze tecniche includono la gestione delle reti, la sicurezza delle applicazioni, la sicurezza dei sistemi operativi, la gestione delle vulnerabilità, la valutazione dei rischi e l’analisi forense.

3) Conoscenza delle normative sulla privacy e della conformità

Un cyber security manager deve avere una conoscenza approfondita delle leggi e delle normative relative alla privacy e alla protezione dei dati, come il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR). In altre parole, un cyber security manager deve essere in grado di garantire che l’organizzazione sia conforme a queste normative e di gestire le implicazioni legali e regolamentari della sicurezza informatica.

4) Competenze di project management

Il cyber security manager deve possedere competenze di project management per pianificare, coordinare ed eseguire iniziative di sicurezza informatica all’interno dell’organizzazione. Tali skills permettono al cyber security manager di definire obiettivi, allocare risorse, gestire i tempi e la supervisione delle attività per garantire il raggiungimento dei risultati desiderati.

5) Leadership

Essendo quella del cyber security manager una posizione di gestione, questa figura deve avere forti competenze di leadership per guidare e motivare il team di sicurezza informatica. Possedere una buona capacità di leadership significa sostanzialmente saper prendere decisioni, comunicare in modo efficace, risolvere i conflitti e ispirare collaborazione, apertura e innovazione.

6) Capacità di comunicazione

Il cyber security manager deve essere in grado di comunicare in modo chiaro, efficace e persuasivo con diverse parti interessate, inclusi membri del team, dirigenti aziendali, dipendenti e fornitori. Questa figura deve essere in grado di spiegare in modo comprensibile le questioni di sicurezza informatica, convincere gli altri ad adottare le misure di sicurezza necessarie e gestire le comunicazioni durante gli incidenti di sicurezza.

Stipendio cyber security manager

Infine, per quanto riguarda lo stipendio del cyber security manager questo, come per qualsiasi professione, varia a seconda di una serie di fattori quali le dimensioni dell’organizzazione, il livello di esperienza del professionista e la località geografica.

In generale, possiamo dire che il cyber security manager con pochi anni di esperienza guadagna intorno ai 30.000 euro lordi annui; per un cyber security manager senior, invece, lo stipendio si aggira intorno ai 60/70.000 euro lordi annui.

Stai cercando lavoro come cyber security manager a Milano e vorresti il supporto di un esperto che ti aiuti a raggiungere più velocemente il tuo obiettivo? Inizia un percorso di Career Coaching con Jobiri, il primo consulente di carriera digitale intelligente basato su AI. In particolare, un Career coach a Milano ti supporta nella creazione e nella messa in pratica di una strategia efficace di ricerca di un nuovo lavoro in una città competitiva e dinamica come Milano. Ottieni la felicità professionale che meriti cliccando qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati