Se ti sei diplomato o laureato da poco tempo è molto probabile che tu stia costruendo un curriculum base per candidarti per una posizione Entry Level.

I candidati che si affacciano per la prima volta al mondo del lavoro hanno spesso il timore di non avere abbastanza esperienze professionali per essere assunti. Ma quando un’azienda cerca personale per una posizione Entry Level non ha l’aspettativa di assumere candidati con tante esperienze lavorative alle spalle.

In questo articolo scopriremo come scrivere un CV Entry Level efficace e quali sono le caratteristiche che i recruiter valutano in un profilo junior.

Cosa guardano i recruiter in un CV Entry Level?

L’obiettivo dei selezionatori è quello di trovare giovani proattivi, desiderosi di apprendere e che dimostrino di avere le caratteristiche necessarie per vivere con successo una prima esperienza professionale.

Con un CV Entry Level hai l’occasione di comunicare molti aspetti fondamentali per convincere un recruiter che sei il candidato perfetto per una posizione di livello iniziale:

  1. La tua personalità: tratti caratteriali, passioni, motivazione verso il settore per cui ti stai candidando.
  2. Il tuo percorso formativo, arricchito da eventuali successi, riconoscimenti, premi, corsi extra, progetti di gruppo, esperienze di studio all’estero.
  3. Le tue esperienze lavorative o di volontariato, anche se non sono particolarmente in linea con il ruolo per cui ti vuoi candidare: mettono in luce la tua intraprendenza e le competenze trasversali che hai acquisito.
  4. Le tue soft skills come le abilità comunicative, organizzative e relazionali, la flessibilità, la capacità di adattamento: è importante presentare le qualità che sono centrali per il ruolo per cui ti vuoi candidare.

Con il CV Builder Jobiri puoi creare online un CV Entry Level efficace in pochi minuti: sarai guidato nella costruzione di ogni sezione e avrai a disposizione esempi di frasi scritte dagli esperti per valorizzare il tuo profilo.

Come scrivere un Entry Level CV efficace? Ecco 4 consigli per te!

Trovare lavoro senza esperienza lavorativa è possibile: segui questi 4 consigli per costruire un Entry Level CV e comunicare con successo il valore che puoi portare all’azienda che ti interessa.

1. Metti in luce la tua personalità nel riepilogo

Quando i selezionatori leggono i CV di giovani che non hanno ancora vissuto significative esperienze professionali sono spesso interessati a cogliere alcuni aspetti della loro personalità. In particolare, desiderano capire se il candidato presenta delle caratteristiche in linea con l’approccio dell’azienda.

Il riepilogo può rappresentare una sezione strategica per mettere in luce il valore aggiunto che la tua personalità può portare al team. Si tratta di una breve descrizione di sé, facoltativa, che viene solitamente posizionata all’inizio del CV.
Per scrivere un riepilogo efficace ti consigliamo di seguire questi passaggi:

  1. Informati sui valori, sulla vision e sulla mission dell’azienda per cui ti vuoi candidare e scegli almeno un aspetto da citare nel tuo riepilogo.
  2. Identifica chi sei e un paio di tratti caratteriali che secondo te potranno essere apprezzati dai tuoi futuri colleghi (entusiasmo, affidabilità, educazione, proattività, socialità, sensibilità verso determinate tematiche ecc.).
  3. Definisci l’interesse e gli obiettivi che ti motivano nel presentare una candidatura in quella specifica azienda e per quel particolare ruolo.

Una volta stabilite le informazioni da riportare nel riepilogo dovrai semplicemente collegarle in modo coerente e lineare in poche righe.

2. Approfondisci il tuo percorso formativo

La formazione è una delle sezioni chiave da valorizzare nei curriculum vitae per studenti delle superiori o per chi desidera trovare lavoro dopo la laurea.
Ecco un elenco di aspetti e informazioni che puoi riportare per mettere in risalto il tuo percorso formativo:

  1. Il voto della maturità o del diploma di laurea, se positivo.
  2. Programmi di studio all’estero: puoi parlare delle soft skills che hai sviluppato, come l’autonomia o la capacità di adattamento.
  3. Corsi o attività extracurriculari: puoi descrivere le competenze che hai acquisito.
  4. Premi, riconoscimenti, borse di studio: puoi esplicitare i motivi e i meriti per cui ti sono stati assegnati.
  5. Progetti di gruppo, il titolo della tesi di laurea o le principali materie oggetto di studio: puoi riportare questi dati se sono pertinenti al ruolo per cui desideri candidarti.

3.Valorizza le tue esperienze

I selezionatori che leggono i CV Entry Level sono tendenzialmente consapevoli del fatto che non troveranno troppe esperienze lavorative. Tuttavia, sono spesso interessati a capire se sono presenti altre tipologie di esperienze che possono sicuramente rappresentare un valido motivo per assumere un candidato, come le attività di volontariato ad esempio.
Spesso viene anche apprezzata la presenza di lavoretti part-time o stage, anche se non sono particolarmente in linea con la posizione professionale aperta in azienda.

Inserendo esperienze di questo tipo hai la possibilità di dimostrare che possiedi delle qualità fondamentali per ricoprire un nuovo ruolo lavorativo:

  • la capacità di presentarti e di adattarti in un nuovo contesto;
  • la capacità di collaborare e confrontarti con gli altri membri del team;
  • la capacità organizzativa nel portare avanti diversi percorsi in uno stesso periodo, come hai fatto in passato riuscendo a conciliare gli studi ed altre attività (volontariato, lavoro part-time ecc).

4. Metti in mostra le tue soft skills

Solitamente i candidati che presentano un Entry Level CV non hanno ancora acquisito hard skills relative all’ambito in cui desiderano lavorare. Sicuramente, però, hanno avuto modo di sviluppare soft skills che possono risultare determinanti per entrare con successo nel mondo del lavoro. È molto importante, dunque, inserirle e valorizzarle in un curriculum base.

Tuttavia, quando si parla di soft skills, c’è sempre il rischio di utilizzare frasi molto generiche, comuni o poco credibili. Il consiglio è quindi quello di fornire sempre esempi concreti per dimostrare come e quando hai acquisito una determinata competenza. In particolare, ti suggeriamo di elencare abilità che pensi possano tornarti utili per il tuo prossimo ruolo professionale.

Ora che hai tutte informazioni necessarie per costruire un CV Entry Level efficace, mettiti subito al lavoro: registrati gratuitamente alla piattaforma Jobiri e aumenta le tue possibilità di entrare nel mondo del lavoro!

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati