I sistemi di candidatura online, se da una parte hanno reso più facile che mai candidarsi per una posizione lavorativa, dall’altra hanno creato una situazione per cui è più difficile farsi notare tra l’alto numero di candidati.

Molte aziende oggi utilizzano software ATS per cercare rapidamente tra centinaia di curricula ricevuti e selezionare quelli più adatti per una posizione lavorativa.

Per superare la prima fase di selezione effettuata da questi software per il curriculum, è quindi necessario un CV che descriva le tue qualifiche in modo chiaro e “leggibile” dal programma e che al contempo possa convincere i selezionatori a chiamarti per un colloquio, durante il seguito del processo di selezione.

Dunque, quali sono le best practices da seguire per rispondere contemporaneamente alle richieste di un software ATS e di un curriculum vitae che faccia colpo sui selezionatori?

Ecco 7 suggerimenti che ti aiuteranno a scrivere un CV a prova di ATS e a conquistare i recruiters!

1) Scegli le parole chiave giuste

Affinché la tua candidatura venga presa in considerazione per la posizione che desideri, è opportuno che il tuo curriculum contenga parole chiave specifiche. 

Dove puoi trovare le parole chiave? Una possibile fonte è sicuramente l’annuncio di lavoro: leggilo con attenzione e riproponi nel tuo curriculum le competenze che vengono menzionate e le responsabilità che vengono richieste.

Qualora non fossero inserite informazioni esaustive nell’annuncio, puoi esaminare offerte simili su piattaforme per trovare lavoro come Jobiri: in questo modo potrai ottenere ulteriori informazioni riguardo al ruolo richiesto.

Inoltre, puoi ricercare delle preziose keywords anche nella job description che molte aziende inseriscono nel loro sito web.

Infine, per individuare parole chiave da inserire nel CV, può risultare molto utile intervistare professionisti con lunga esperienza sul campo, in modo da identificare il gergo tipico del settore di tuo interesse. Terminata la ricerca delle keywords, non ti resta che creare il tuo curriculum inserendo in modo adeguato le parole e mettendo in luce tutte le competenze richieste.

Grazie al software per creare il curriculum vitae online di Jobiri, puoi verificare che il tuo curriculum contenga tutte le parole chiave più importanti richieste nell’annuncio di lavoro e dai recruiters. Costruisci un CV efficace!

2) Utilizza le parole chiave più di una volta

Un consiglio: redigi il tuo ATS curriculum vitae inserendo più di una volta le parole chiave. Non ci sono penalità dal punto di vista delle ripetizioni; spesso i software ATS totalizzano un punteggio maggiore quando un curriculum presenta più volte le keyword di riferimento.

3) Personalizza il tuo curriculum per ogni posizione lavorativa

Per creare un CV a prova di algoritmo ti consigliamo di adattare il contenuto in base alla posizione lavorativa per la quale ti stai candidando. Rifletti su come le tue capacità, la tua personalità e le tue esperienze si allineano con ciò di cui l’azienda ha bisogno e descrivile in modo sintetico nel tuo curriculum.

Ricordati che è la tua occasione per far pensare al recruiter che sei il profilo giusto per quel lavoro.

Se hai ancora dei dubbi su come redigere un CV a prova di algoritmo, prova lo strumento di revisione del curriculum vita Jobiri. Migliorerai il tuo CV con frasi concise e verbi d’azione efficaci in grado di valorizzare al meglio le tue competenze ed esperienze.

4) Inserisci le date di inizio e di fine dei tuoi lavori precedenti

Un consiglio per stilare un CV efficace è quello di inserire le date di inizio e di fine dei tuoi precedenti impieghi. Spesso i sistemi ATS possono essere screening basati sulla quantità di esperienza richiesta per un determinato ruolo.

5) Non presentare una formattazione troppo elaborata

Per scansionare il tuo curriculum alla ricerca di parole chiave pertinenti, la maggior parte degli ATS convertirà il documento in un file di solo testo. Quindi, nella migliore delle ipotesi, qualsiasi formattazione troppo elaborata andrà persa.

Nel peggiore dei casi, invece, l’ATS non sarà in grado di estrarre le informazioni rilevanti e quindi il recruiter potrebbe non posare mai gli occhi sui tuoi progetti e leggere le esperienze e le abilità che effettivamente ti qualificano.

Pertanto, quando progetti il curriculum vitae cerca di evitare:

  • Tabelle
  • Caselle di testo
  • Immagini
  • Colonne: alcuni ATS sono programmati per leggere da sinistra verso destra, non dall’alto verso il basso.
  • Intestazioni e piè di pagina: le informazioni nell’intestazione e a piè di pagina a volte vengono eliminate completamente dall’ATS. Assicurati che tutto il contenuto sia espresso all’interno del corpo del documento.
  • Caratteri di testo meno comuni: attieniti a caratteri universali come Arial, Helvetica, Times New Roman, Garamond, Georgia o Cambria. Evita font scaricati dal web poiché l’ATS potrebbe avere problemi ad analizzare il contenuto del tuo CV.

Ecco, invece, alcuni elementi che puoi utilizzare per creare un curriculum vitae a prova di ATS:

  • Grassetto
  • Corsivo
  • Sottolineato
  • Colore: considera che, in fase di analisi, il software trasformerà il testo in un colore unico, quindi assicurati che le tue scelte di colore non siano rilevanti per comprendere il testo del tuo curriculum.
  • Elenchi puntati

6) Cura il tuo Personal Branding

Alcuni datori di lavoro utilizzano software che compiono ricerche sul web e valutano i profili Social Media dei candidati. Cerca quindi di curare il tuo Personal Branding sui social network assicurandoti che il tuo profilo sia coerente con il tuo curriculum.

7) Non dimenticarti l’attività di Networking

Indipendentemente da quanto il tuo CV sia a prova di ATS, ti suggeriamo di dare importanza anche a strategie di networking. Data la moltitudine di curricula online che i datori di lavoro ricevono, sviluppare contatti e relazioni con persone che lavorano all’interno dell’azienda a cui aspiri è estremamente importante. Oggi, infatti, molte aziende chiedono a collaboratori e conoscenti di segnalare candidati validi per una posizione lavorativa.

Se hai bisogno di un supporto concreto nella redazione del tuo curriculum, la piattaforma Jobiri offre una serie di template e, grazie all’intelligenza artificiale, è in grado di analizzare il tuo CV e di fornirti consigli per migliorarlo. Registrati gratis!

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati