Avere una buona strategia di personal branding è fondamentale per promuovere la tua attività e te stesso, indipendentemente dal fatto che tu sia un imprenditore, un manager, un libero professionista o altro.

Al giorno d’oggi, usare i social network per trovare lavoro è ormai una pratica molto diffusa. I social, infatti, sono utilissimi per costruire il tuo personal brand: ti permettono di mettere in mostra le tue doti migliori e sono la prima cosa che i recruiter incontrano quando fanno ricerche in internet sui candidati. L’aspetto fondamentale del personal branding con i social media è riuscire a veicolare una giusta immagine di te, coerente e interessante.

In questo articolo vedremo come utilizzare i social media per fare personal branding e come sviluppare una strategia di digital branding in cui il marchio sei tu!

Personal branding con i social media: alcuni consigli

I social network sono uno spazio in cui puoi raccontarti, spiegare quali sono i tuoi valori e i tuoi obiettivi e entrare in contatto con persone che li condividono. Proprio per questo, è fondamentale gestire i propri social nella maniera corretta, facendo attenzione ai contenuti pubblicati e al modo di comunicare, così da costruire una web reputation solida e coerente. Oggi le persone investono e comprano dalle persone, non dalle aziende: ecco perché è fondamentale distinguersi dai competitor e posizionarsi come la migliore alternativa.

Per curare il tuo personal branding con i social media devi capire qual è la piattaforma più adatta per valorizzarti. Non scegliere il canale in maniera casuale ma valuta:

  • il tuo settore: a seconda del settore in cui lavori dovrebbe cambiare la tua strategia di comunicazione sui social, scegliendo il canale su cui sono più attivi i tuoi competitor.
  • il target a cui ti rivolgi: a seconda di chi sono i tuoi destinatari potrebbe essere meglio scegliere un canale rispetto ad un altro.
  • i contenuti che decidi di condividere: se decidi di mantenere un approccio solamente professionale (quindi comunicazioni istituzionali) probabilmente dovresti puntare su LinkedIn più che su Instagram.

Quali social media usare per curare il tuo personal brand

Per curare il tuo personal branding puoi scegliere di usare qualsiasi social network: Twitter, Instagram, Facebook, Youtube o LinkedIn:

  • Twitter: utile per chi organizza o partecipa ad eventi, per chi ha bisogno di comunicare molto spesso aggiornamenti e per chi desidera avere un rapporto diretto con la propria rete di contatti. Per usare Twitter in maniera efficace è necessario pubblicare più volte al giorno, fare una ricerca sugli hashtag legati al tuo settore ed partecipare alle conversazioni sugli argomenti del momento.
  • Instagram: è il social network del momento! Perfetto per i blogger ma non solo, ti permette di mostrare quali sono le tue passioni e come sei nella quotidianità: avrai l’occasione di mostrare il tuo lato più umano, mettendo in mostra la tua personalità.
  • Facebook: probabilmente il primo social che viene consultato quando qualcuno fa ricerche su di te o sul tuo brand. Facebook è molto utile per sviluppare la tua rete e per rimanere in contatto con persone del tuo settore.
  • Youtube: sicuramente è più difficile curare il tuo personal branding con questo social, ma, se curato bene, ti permette di raggiungere un pubblico davvero molto ampio! Potrebbe essere un’ottima soluzione per mostrare ad altri utenti come fare una determinata cosa o per dare dei consigli in una maniera più interessante rispetto al semplice post.

Come usare LinkedIn per il personal branding

Tra tutti i social network che si possono utilizzare per costruire il proprio personal branding, LinkedIn merita sicuramente un’attenzione particolare. Come abbiamo già avuto modo di vedere, LinkedIn ti permette di creare e coltivare una rete di contatti professionali ma anche di trovare lavoro grazie al social recruiting. Si tratta quindi del social ideale per mettere in evidenza il tuo lato più professionale.

Ecco cosa puoi fare per ottimizzare il tuo profilo LinkedIn e sfruttarlo al meglio:

  • Usa le parole chiave giuste: definisci in maniera corretta il tuo ruolo e la tua professione, sia perché è la prima cosa che si nota ma soprattutto perché questo permetterà alle persone di trovarti più facilmente!
  • Scrivi un ottimo riepilogo: nel tuo riepilogo inserisci le esperienze lavorative più significative, le competenze che hai sviluppato e gli obiettivi che hai per il futuro. Per leggere alcuni consigli più specifici su come scrivere un riepilogo di Linkedin coi fiocchi, leggi l’articolo dedicato.
  • Richiedi un url personalizzato: aumenterà le tue visualizzazioni e renderà più facili le reindirizzazioni al tuo profilo.
  • Scegli con cura la tua foto profilo: con una foto professionale avrai molte più probabilità di essere trovato e contattato. Una foto di buona qualità e uno scatto serio sono fondamentali e ti permetteranno di avere maggiore visibilità, oltre a dipingerti come una persona più professionale.
  • Partecipa alle conversazioni: iscriviti ai gruppi, partecipa in maniera attiva alle discussioni apportando valore aggiunto. Sicuramente sarai in grado di farti notare e di conoscere persone importanti del tuo settore. Ricordati di essere sempre professionale e serio.
  • Condividi solo contenuti utili: che tu decida di scrivere dei post sulla tua pagina, di commentare i post altrui o partecipare a delle conversazioni, ricordati di condividere solo contenuti utili!

Strategie di social branding

Ora che hai capito tutti i vantaggi di curare il tuo personal branding con i social media, ecco alcuni consigli per curare il tuo digital branding e migliorare la tua presenza online:

  1. Definisci il tuo obiettivo: prima di metterti all’opera, è fondamentale avere le idee chiare su cosa vuoi ottenere dai tuoi profili social. Vuoi condividere i tuoi lavori? Mettere in risalto le tue competenze? O ancora vuoi costruire un network? Più chiaro è il tuo messaggio, più facile sarà per te delineare il piano d’azione.
  2. Investi sulle connessioni: seguire le aziende in cui ti piacerebbe lavorare non ti permette solo di essere visibile ma anche di stabilire legami duraturi. Mantieniti aggiornato sugli ultimi eventi aziendali e mostrati genuinamente interessato non solo con i like ma anche tramite commenti che mostrino quanto effettivamente ci tieni a far parte del loro mondo.
  3. Cura i tuoi contenuti: non postare qualcosa se non vuoi che lo veda il tuo capo! Inoltre, utilizza strumenti grafici come Canva per rendere più  accattivanti i tuoi post.
  4. Segui un piano editoriale: se vuoi rendere il tuo account professionale e convincente, è necessario dedicarci del tempo. Cerca di pubblicare un post ogni giorno o almeno due volte a settimana per sviluppare appieno il tuo personal branding. Per aiutarti nella gestione dei contenuti, potresti pianificare in un calendario le immagini e video da pubblicare.

Usa Jobiri per velocizzare il tuo inserimento nel mondo del lavoro

Curare la tua presenza sui social è fondamentale, non solo per il tuo personal branding, ma anche perché grazie ai social puoi avere accesso a molte opportunità di lavoro e carriera.

Cercare lavoro, soprattutto in questo momento, non è facile: fatti aiutare da Jobiri per velocizzare il tuo processo di inserimento nel mondo del lavoro. Scrivi Curriculum, lettere di presentazione e preparati ai colloqui in maniera facile e veloce. Iscriviti gratuitamente alla piattaforma e preparati ad entrare nel mondo del lavoro!

Post correlati