intelligenza emotiva in team

Indice dei contenuti

Viviamo in un’epoca in cui il successo professionale non è più solamente misurato dalla competenza tecnica, ma anche dalla capacità di gestire le sfide relazionali e comunicative. In questo panorama in continua evoluzione, emerge l’importanza delle soft skills, ed in particolare dell‘intelligenza emotiva, una capacità che permette ai professionisti che la possiedono di avere quel quid in più.

Le soft skills stanno, quindi, emergendo come il “collante” che tiene insieme i mattoni delle competenze tecniche. Tra queste, l’intelligenza emotiva sul lavoro è quell’abilità in grado di plasmare il modo in cui affrontiamo sfide, collaboriamo con gli altri e, in generale, conduciamo il nostro lavoro.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 150.000 persone

career_coaching_vs_career_counseling

Dunque, cos’è l’intelligenza emotiva di cui tanto sentiamo parlare? Quali sono le sue caratteristiche e quali le strategie e le tecniche più efficaci per svilupparla? Esploriamo la tematica nei prossimi paragrafi!

Cos’è l’intelligenza emotiva e perchè è così importante?

L’intelligenza emotiva si riferisce alla capacità di comprendere, gestire ed esprimere le proprie emozioni in modo sano, nonché la capacità di comprendere e influenzare le emozioni degli altri. Si tratta di una delle soft skills più richieste nel mercato del lavoro in quanto è una competenza di fondamentale importanza per una serie di motivi:

1) Miglioramento delle relazioni interpersonali

  • Costruzione di rapporti positivi: un elevato livello di intelligenza emotiva facilita la creazione di relazioni positive con colleghi, superiori e collaboratori. Tutto ciò contribuisce alla formazione di un ambiente lavorativo in cui dominano armonia e collaborazione
  • Comunicazione efficace: essere in grado di comprendere e rispondere alle emozioni degli altri favorisce una comunicazione più chiara e efficace, cosa cruciale per evitare malintesi e conflitti sul luogo di lavoro.

2) Potenziamento della leadership

  • Leadership ispirata: i leader con una forte intelligenza emotiva sono in grado di ispirare e motivare il loro team. La capacità di comprendere e rispondere alle emozioni degli altri li rende più efficaci nel gestire situazioni complesse e guidare il gruppo con successo
  • Gestione costruttiva dei conflitti: l’intelligenza emotiva aiuta i leader a gestire i conflitti in modo costruttivo, trasformandoli in opportunità di apprendimento e miglioramento anziché in ostacoli o problemi irrisolti.

Parla gratis con un Coach Jobiri

  • Il tuo primo colloquio è gratuito

  • Sessioni online per supportarti ovunque tu sia

  • +150.000 persone hanno già scelto il nostro servizio

3) Aumento della resilienza individuale e del team

  • Gestione dello stress: le competenze legate all’intelligenza emotiva, come l’autoregolazione e la consapevolezza emotiva, sono fondamentali per affrontare lo stress sul lavoro in modo sano. Una persona emotivamente intelligente è più “resistente” ed in grado di mantenere la chiarezza mentale anche sotto pressione
  • Clima positivo: un team con membri emotivamente intelligenti è più resiliente alle sfide e si adatta meglio ai cambiamenti, contribuendo così al successo a lungo termine dell’organizzazione.

4) Aumento dell’efficacia comunicativa

  • Ascolto attivo: l’intelligenza emotiva include la capacità di praticare l’ascolto attivo, il che migliora la qualità della comunicazione. Questo non solo favorisce la comprensione reciproca ma rafforza anche il senso di fiducia e connessione tra i membri del team
  • Feedback costruttivo: un professionista con un elevato livello di intelligenza emotiva è in grado di dare e accettare feedback in modo costruttivo. Questo favorisce lo sviluppo personale e professionale, contribuendo alla crescita individuale e collettiva.

5) Incremento dell’adattabilità al cambiamento

  • Flessibilità emotiva: sviluppare l’intelligenza emotiva migliora la capacità di adattarsi a nuove situazioni e cambiamenti organizzativi. Essere in grado di gestire emozioni come la paura o l’incertezza favorisce la flessibilità e la prontezza nel fronteggiare nuove sfide.

Le 5 componenti dell’intelligenza emotiva secondo Goleman

Il concetto di intelligenza emotiva è stato coniato e diffuso dallo psicologo Daniel Goleman ed è una competenza che va oltre le tradizionali abilità intellettuali.

Si tratta, infatti, della capacità di percepire, comprendere e gestire le emozioni, sia le nostre che quelle degli altri, in modo efficace e costruttivo. Questa abilità sottolinea l’importanza di coltivare una consapevolezza emotiva, riconoscendo i segnali delle emozioni e comprendendo come influenzano il nostro comportamento e le nostre decisioni. Goleman ha identificato 5 componenti fondamentali dell’intelligenza emotiva:

1) Autoconsapevolezza

La capacità di riconoscere e comprendere le proprie emozioni, senza giudizio. Chi è autoconsapevole sa come le emozioni influenzano il proprio comportamento e agisce di conseguenza.

Contatta un consulente di carriera

I nostri career coach possono aiutarti a trovare un nuovo lavoro e nella tua crescita professionale

2) Autoregolazione

La capacità di gestire le proprie emozioni in modo costruttivo. Ciò implica il controllo degli impulsi, la gestione dello stress e la capacità di mantenere la calma anche in situazioni difficili.

3) Motivazione

La capacità di trovare la motivazione interna per perseguire obiettivi a lungo termine, nonostante le sfide. Le persone motivate intrinsecamente sono spinte dalla passione e dalla soddisfazione personale.

4) Empatia

La capacità di comprendere e condividere le emozioni degli altri. L’empatia favorisce la costruzione di relazioni positive e contribuisce a un ambiente di lavoro più collaborativo.

5) Abilità sociale

La capacità di affrontare con successo le dinamiche sociali, comprendendo le norme non scritte, comprendendo i contesti sociali e rispondendo in modo appropriato.

Diverse definizioni di intelligenza emotiva aggiungono ulteriori sfumature a questa complessa competenza. Peter Salovey e John Mayer, pionieri nel campo, la definiscono come “la capacità di monitorare i sentimenti propri e altrui, di discriminare tra di essi e di utilizzare queste informazioni per guidare i pensieri e le azioni”. Jack Mayer, un altro esperto in materia, la vede come “la capacità di percepire e accedere alle emozioni in sé stessi e negli altri, di generare sentimenti che facilitino il pensiero e di comprendere le emozioni e il loro significato”.

Queste definizioni convergono tutte verso un punto centrale: l’intelligenza emotiva è una competenza multidimensionale che impatta profondamente sulla qualità delle nostre interazioni e sul nostro successo in ambito professionale e personale.

Intelligenza emotiva: quali sono i principali vantaggi nello sviluppo di questa skill?

Dopo aver visto cos’è l’intelligenza emotiva e perchè l’intelligenza emotiva sul lavoro è importante, focalizziamoci sui principali vantaggi che derivano dallo sviluppo di questa soft skills.

1) Miglioramento del work life balance

Le persone emotivamente intelligenti sono più propense a mantenere un sano equilibrio tra lavoro e vita privata e ad essere persone più soddisfatte sia del proprio lavoro sia della propria vita personale in generale.

2) Ambiente di lavoro più collaborativo

L’intelligenza emotiva contribuisce a creare un ambiente di lavoro positivo in cui i membri di ciascun team sono più capaci di comprendere e rispettare le emozioni reciproche e tendono ad essere più soddisfatti e produttivi.

3) Crescita organizzativa

Organizzazioni con una cultura che promuove l’intelligenza emotiva spesso sperimentano una maggiore fiducia, una migliore comunicazione e un clima generale più positivo, il che può contribuire alla crescita e al successo a lungo termine.

4) Consapevolezza di sè

L’intelligenza emotiva promuove la consapevolezza di sé, permettendo alle persone di comprendere meglio i propri punti di forza e di sviluppare strategie per migliorare le aree di debolezza.

Intelligenza emotiva: strategie e tecniche efficaci per svilupparla

Sviluppare l’intelligenza emotiva è, dunque, fondamentale in qualsiasi contesto lavorativo. Come farlo nel migliore dei modi? Abbiamo individuato alcune strategie e tecniche efficaci per raggiungere questo obiettivo:

1) Mindfulness

Introdurre la pratica della mindfulness può aiutare a sviluppare una maggiore consapevolezza emotiva. Questa tecnica consiste nel concentrarsi consapevolmente sul momento presente, accettando e riconoscendo le proprie emozioni senza giudizio alcuno.

2) Diario delle emozioni

Avere un diario delle emozioni può favorire la riflessione quotidiana sulle proprie reazioni emotive. Annotare le situazioni che suscitano emozioni intense aiuta a comprendere meglio i modelli emotivi e a identificare possibili aree di miglioramento.

3) Ascolto attivo

Praticare l’ascolto attivo rientra tra le strategie da adottare per sviluppare l’intelligenza emotiva. Come fare? Puoi mettere in atto:

  • la ripetizione a specchio: ripetere le parole chiave esposte da un interlocutore durante una conversazione dimostra interesse e aiuta a confermare la tua comprensione nei suoi confronti. Questa pratica promuove una comunicazione più chiara ed empatica
  • domande aperte: porre domande aperte durante le interazioni permette di approfondire la comprensione delle emozioni altrui. Invece di limitarsi a risposte sì/no, si incoraggia l’altro ad esplorare e condividere le proprie emozioni in modo più approfondito.

4) Tecniche di rilassamento

Apprendere e praticare tecniche di rilassamento come la respirazione profonda, la meditazione guidata o lo stretching leggero può contribuire a mantenere la calma anche in situazioni stressanti. Accanto a queste tecniche, è molto importante anche un’attenta pianificazione del tempo che aiuta a ridurre la pressione emotiva.

Desideri potenziare e migliorare la tua intelligenza emotiva e, in generale, ritrovare grinta e motivazione per rimetterti in gioco professionalmente? Scegli il Career Coaching di Jobiri, la prima piattaforma online basata su AI che ti aiuta ad accelerare ed ottimizzare il tuo percorso di ricerca lavoro e non solo. Grazie all’esperienza e alla preparazione dei career coaches di Jobiri, potrai raggiungere questi ed altri obiettivi professionali, ritrovando felicità, motivazione e soddisfazione. Inizia subito prenotando la tua prima consulenza gratuita!

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati