Cercare un nuovo lavoro mentre si lavora non è raro. Sono tanti, infatti, i lavoratori che per varie motivazioni decidono di cercare un nuovo lavoro mentre ne stanno svolgendo un altro.

Cercare un lavoro mentre si lavora può voler dire:

  • cercare un nuovo lavoro da svolgere contemporaneamente a quello che già hai;
  • cercare un nuovo lavoro e abbandonare quello precedente nel momento in cui ne trovi un altro.

Analizziamo i dettagli di ognuna di queste due situazioni, cercando di comprendere qual è comportamento migliore per affrontare l’una o l’altra.

Come cercare lavoro mentre si lavora: cosa considerare quando cerchi un secondo lavoro

Una delle direzioni che potresti imboccare quando cerchi un altro lavoro mentre stai lavorando è quella che prevede lo svolgimento di un secondo lavoro in maniera parallela a quello che già hai.

In altre parole, ci sono alcuni lavoratori che decidono di cercare un altro lavoro oltre a quello che già svolgono. Per fare questo, occorre innanzitutto tenere in considerazione due obblighi che il dipendente è tenuto a rispettare: l’obbligo di fedeltà e il divieto di concorrenza.

Obbligo di fedeltà

Cercare un lavoro mentre si lavora si può certamente fare, ma tenendo conto dell’obbligo di fedeltà che il lavoratore ha nei confronti del datore di lavoro. In particolare, quest’obbligo prevede l’astensione del dipendente dal:

  • trattare affari per conto proprio o di soggetti terzi in concorrenza con l’attività dell’azienda nello stesso settore produttivo;
  • divulgare notizie riguardanti i metodi di produzione dell’azienda e quindi usarle per scopi impropri.

Divieto di concorrenza

Accanto all’obbligo di fedeltà, il dipendente è anche tenuto a rispettare il divieto di concorrenza che consiste nel divieto di svolgere attività che sono potenzialmente in grado di provocare un danno all’azienda.

Questo vuol dire che puoi svolgere un secondo lavoro contemporaneamente a quello che già hai, solo se non c’è concorrenza tra le due realtà aziendali per le quali hai deciso di lavorare. Inoltre, è importante anche considerare il fatto che c’è un limite di ore complessivo che i due lavori non possono superare per legge.

Naturalmente, è bene rileggere attentamente il contratto che hai stipulato per non commettere azioni scorrette che potrebbero causare conseguenze negative per te, come ad esempio un licenziamento.

Come cercare lavoro mentre si lavora: 5 utili consigli su come cercare un nuovo lavoro in maniera efficace mentre ne stai svolgendo un altro

L’intento di cercare un lavoro mentre si lavora può anche essere quello di voler cambiare completamente lavoro, non abbandonando il precedente fin quando non lo si trova.

Le motivazioni che possono spingerti verso questa decisione possono essere tante: mancanza di comunicazione con il team o con alcuni colleghi in particolare, un rapporto difficile con il capo, bassa retribuzione, desiderio di cambiare ambiente ed affrontare nuove sfide e tanto altro. Sapere come cercare lavoro mentre si lavora è utile dunque per capire come muoverti senza fare mosse false.

Pertanto, abbiamo pensato di aiutarti a capire come cercare lavoro mentre si lavora attraverso questi 5 utili consigli.

1. Prova a considerare tutte le possibili opzioni nell’azienda in cui sei

Prima di essere completamente sicuro di cercare un nuovo lavoro, prova a riflettere sulla motivazione per cui vuoi lasciarlo e se è possibile migliorare la situazione in cui sei.

Se, per esempio, hai problemi con il tuo capo o i tuoi colleghi, prima di prendere decisioni affrettate, accertati di averne parlato con loro e di aver fatto tutto il possibile per risolvere quella spiacevole situazione. Oppure, se la motivazione per cui te ne stai andando riguarda orari poco flessibili o attività troppo routinarie, ti è mai venuto in mente di capire prima se l’azienda sarebbe disposta ad “accontentarti” ed assecondare alcune delle tue richieste?

2. Non utilizzare risorse aziendali

Una volta stabilita con certezza la decisione di voler cercare un altro lavoro, assicurati di non farlo utilizzando le risorse aziendali e durante l’orario del tuo attuale lavoro. Fai attenzione, quindi, a non usare gli indirizzi e-mail aziendali o i recapiti telefonici legati al lavoro che stai svolgendo, in quanto così facendo aumenti la probabilità di essere scoperto dal tuo capo.

E se ti beccano a cercare un altro lavoro con gli strumenti aziendali del tuo attuale, non solo rischi di essere considerato poco professionale e rispettoso, ma brucerai anche la possibilità di ottenere referenze positive da parte dell’azienda che hai intenzione di lasciare.

3. Sfrutta il potere dei social

I social sono senza dubbio degli strumenti preziosi per te che stai cercando un nuovo lavoro, purché sfruttati correttamente. Tra i social, quello da privilegiare è sicuramente LinkedIn, che essendo la piattaforma professionale per eccellenza, ti permette di avere una immediata visibilità agli occhi dei recruiters.

E’ importante, però, che aggiorni il tuo profilo LinkedIn costantemente e non solo nel momento in cui stai cercando un nuovo lavoro: se lo fai solo in quella circostanza, invii un segnale chiaro e inequivocabile al tuo datore di lavoro.

4. Fai networking

Altro consiglio per sapere come cercare lavoro mentre si lavora è sicuramente quello di non smettere mai di fare networking. Che sia online o offline, è infatti molto importante ritagliarsi del tempo per contattare o parlare con persone che ricoprono la tua stessa posizione o affini in altre aziende, chiedendo loro se ci sono posizioni aperte o semplicemente fare domande e chiedere consigli.

Fare networking e quindi entrare in contatto e conoscere più persone ti permette infatti di aprirti a visioni nuove e diverse e di generare un passaparola positivo riguardo alla tua ricerca di nuovo lavoro.

5. Riprendi i contatti con ex colleghi e datori di lavoro

All’interno dell’attività di networking rientra anche la ripresa dei contatti con ex colleghi e datori di lavoro. Se, infatti, hai lasciato un lavoro precedente e hai mantenuto buoni rapporti con i tuoi ex colleghi e il tuo ex capo, è sicuramente una mossa valida e strategica quella di ricontattarli per chiedere loro se ci sono posizioni aperte o concrete possibilità che si riapriranno in futuro.

In questo caso, c’è già una conoscenza reciproca che vi permette in generale di velocizzare il processo di selezione: l’azienda già ti conosce e sa che tipo di professionista sei!

Stai cercando un nuovo lavoro? Scegli Jobiri e trovalo subito! Jobiri è il primo consulente di carriera digitale basato su AI che, grazie al servizio Ricerca Lavoro, seleziona per te decine di migliaia di offerte di lavoro in linea con il tuo profilo e le tue esigenze. Trovare nuove opportunità non è mai stato così semplice e veloce. Ritrova la soddisfazione professionale che desideri, registrati qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati