Che siano lunghe o più brevi, le ferie rientrano in ogni caso tra i periodi più attesi e bramati da ogni lavoratore, qualsiasi sia la fase della carriera in cui si trova. Relax, serenità e tempo per ricaricare le batterie sono gli aspetti più apprezzati delle vacanze, oltre alla possibilità di vivere a pieno le proprie giornate dedicandosi a ciò che più si ama fare, scoprendo nuovi posti e facendo tante esperienze da ricordare negli anni.

Se da un lato il periodo precedente allo stop delle vacanze ha come protagonista la trepidante attesa delle stesse, quello successivo può essere caratterizzato dalla tipica ansia da rientro al lavoro dopo le ferie che interessa molti professionisti. Non è semplice, si sa, dopo giorni di libertà totale e di spensieratezza, dover tornare alla propria routine fatta di impegni, doveri e responsabilità lavorative, nonostante si tenga molto alla propria professione e alla propria carriera. Tuttavia, una condizione di ansia troppo intensa e prolungata non è mai salutare e va affrontata, anche con l’aiuto di professionisti, se necessario.

Poiché l’ansia da rientro al lavoro dopo le ferie è una condizione diffusa che va analizzata e compresa piuttosto che repressa, abbiamo pensato di approfondire questa tematica nei prossimi paragrafi, focalizzandoci sui sintomi dello stress da rientro dalle ferie e sui rimedi e gli accorgimenti più efficaci per affrontarlo.

Ansia da rientro al lavoro dopo le ferie: di cosa si tratta?

Come già anticipato, sebbene non tutti la avvertano, l’ansia post ferie è una condizione piuttosto diffusa tra i lavoratori quando terminano le vacanze.

Si tratta di uno stato d’animo che, se lieve, non reca alcun danno, ma se persistente e accompagnato da determinati sintomi, viene definito comeuna condizione psicologica transitoria che non va sottovalutata.

Lo stress dopo le ferie non viene, infatti, classificato dagli psicologi come una vera e propria sindrome, ma può portare comunque a conseguenze più o meno gravi, se non lo si cura con opportuni rimedi e accorgimenti.

Lo stress da rientro dopo le ferie è una quindi una condizione psicologica che causa in chi la prova ansia, tristezza, a volte anche depressione: tutti stati d’animo derivanti dal passaggio da uno stato di rilassamento ad uno di (spiacevole) routine.

Stress post ferie: i principali sintomi

Lo stress dopo le ferie può causare una condizione di malessere sia fisico che psicologico, che si presenta prevalentemente in determinate circostanze:

  • quando il lavoro richiede un grosso sforzo fisico o mentale
  • quando il contesto lavorativo è poco sereno
  • quando la professione non è compatibile con i desideri e le aspirazioni del lavoratore
  • altro

In tutte queste situazioni o in altre affini, è, dunque, più facile avvertire l’ansia da rientro al lavoro dopo le ferie.

Quali sono i sintomi più comuni che lo stress post ferie può causare? Ecco i principali:

  • attacchi di ansia;
  • difficoltà di concentrazione;
  • nervosismo eccessivo;
  • perdita di motivazione;
  • tristezza;
  • depressione;
  • insonnia.

Stress da rientro ferie: quattro soluzioni per affrontarlo e superarlo

Se avverti alcuni o la maggior parte di questi sintomi al rientro dalle ferie, non sottovalutarli. Dare la giusta importanza alla condizione in cui ti trovi, ti permetterà di acquisire in fretta maggiore consapevolezza per reagire.

Vediamo adesso i quattro possibili accorgimenti che, se messi in pratica, ti aiuteranno a superare l’ansia da rientro al lavoro dopo le ferie:

  1. prova a tornare qualche giorno prima dalle vacanze;
  2. inizia in maniera graduale;
  3. prenditi cura di te e della tua alimentazione;
  4. organizza il tuo lavoro prima delle ferie.

1. Prova a tornare qualche giorno prima dalle vacanze

Rendi il passaggio dal puro relax delle vacanze alle responsabilità lavorative meno duro e traumatico ritornando a casa qualche giorno prima della ripresa del lavoro. In questo modo, avrai la possibilità di abituarti in maniera più graduale all’inizio della normale routine, concedendo al tuo corpo e alla tua mente il tempo di metabolizzare il cambiamento.

2. Inizia in maniera graduale

Un altro modo sicuramente efficace per attutire l’ansia da rientro al lavoro dopo le ferie è quello di iniziare in maniera graduale. Che cosa vuol dire questo? Riprendere a lavorare a metà settimana, per esempio, potrebbe essere di grande aiuto, così come è consigliabile pianificare uno svolgimento meno serrato di attività per avere un impatto meno traumatico con la ripresa.

3. Prenditi cura di te e della tua alimentazione

Riprendere a lavorare dopo le ferie non vuol dire lasciarsi andare e dimenticarsi di se stessi e delle proprie esigenze. Per eliminare lo stress post ferie e avere un rientro più sereno, continua sempre a prenderti cura di te: fai delle pause, pratica uno sport, viaggia, leggi e, in generale, non perdere mai di vista ciò che ti rende felice. Altro utile consiglio: non trascurare la tua alimentazione, in quanto fondamentale soprattutto per il tuo umore e la tua concentrazione!

4. Organizza il tuo lavoro prima delle ferie

Un altro piccolo accorgimento che ti sarà molto utile è anche quello di organizzare il tuo lavoro prima delle ferie. Ciò vuol dire che prima di andare in vacanza è preferibile annotare tutte le attività da svolgere al rientro con relative deadline. In questo modo, oltre a sapere già da dove iniziare quando riprendi, avrai anche maggiore chiarezza e consapevolezza sulle tue priorità.

Hai avvertito troppa ansia al rientro al lavoro dopo le ferie? Desideri indagarne le cause per capire se il tuo attuale lavoro è giusto per te? Affidati al servizio Career Coaching di Jobiri! Grazie al supporto di un professionista esperto, potrai comprendere più a fondo l’origine della tua insoddisfazione ed esplorare con sicurezza e serenità la possibilità di cambiare lavoro o reinventarti professionalmente. Prenota una consulenza senza impegno registrandoti qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora