Cosa fare dopo il diploma rappresenta uno dei momenti più emozionanti e cruciali della vita, che spesso determina la scelta di quello che “ faremo da grandi”. Si tratta dunque di una circostanza delicata che tutti i ragazzi si trovano ad affrontare e che richiede la giusta dose di maturità e responsabilità.

Cosa fare dopo il diploma? E’ una domanda che ci siamo posti tutti e che alcuni si stanno ponendo ora. Niente panico! A tutto e per tutti c’è una soluzione. Sono sostanzialmente due le strade che si possono intraprendere dopo il diploma:

1. Iscriversi all’università

2. Iniziare a lavorare

Se senti che continuare a studiare è la tua vocazione, è giusto che tu la segua, soprattutto se hai già un’idea della facoltà in cui vorresti iscriverti. Se, al contrario, vuoi subito iniziare a lavorare, ecco alcuni consigli per te.

Orientarsi tra i lavori dopo il diploma: i settori più richiesti

Trovare lavoro dopo il diploma è una strada che molti ragazzi decidono di intraprendere. La tipologia di lavoro e la facilità con cui puoi trovarlo dipendono soprattutto dalla tipologia di scuola secondaria che hai frequentato. 

Le scuole che ti aprono più sbocchi lavorativi sono quelle ad indirizzo tecnico- professionale; i licei, al contrario, preparano gli studenti a seguire un percorso di studi universitario. In particolare, tra i diplomi più richiesti dalle imprese, ossia quelli in cui c’è maggiore concentrazione di lavoro, ci sono:

  • meccanico e meccatronico
  • elettronica ed elettrotecnica
  • informatica e telecomunicazioni
  • agrario, alimentare e agroindustria
  • trasporti e logistica
  • amministrazione, finanza e marketing

Come puoi notare, sono tanti i diplomi che permettono di trovare subito diverse tipologie di lavori dopo il diploma: l’importante è sapere dove cercare e non avere timore di fare delle prime esperienze formative.

Consigli per trovare lavoro dopo il diploma

Se desideri lavorare dopo il diploma, dunque, il primo passo da fare è scrivere il tuo curriculum vitae. Anche se non hai esperienza, infatti, è importante cominciare ad inserire nel tuo cv le competenze (anche se poche) che hai acquisito nel corso degli anni di studio.

Solo dopo aver creato un cv ben strutturato, puoi quindi dedicarti alla ricerca di un lavoro dopo un diploma. Che cosa fare? Ecco 3 utili consigli:

  1.  Inizia uno stage formativo
  2.  Fai un’esperienza all’estero
  3.  Investi sulle tue competenze

1. Fai uno stage formativo

Anche uno stage formativo può rappresentare una prima esperienza di rilievo nella tua vita da studente. Si tratta per lo più di un’esperienza volta ad acquisire competenze che poi serviranno per un impiego  futuro e che quindi agevoleranno il tuo ingresso nel mondo del lavoro.

2. Fai un’esperienza all’estero

Fare un’esperienza di lavoro all’estero è un’altra opzione importante che vale la pena prendere in considerazione se vuoi trovare facilmente lavoro dopo il diploma. L’esperienza in un altro Paese è infatti molto formativa, sia perchè ti arricchisce a livello personale, sia perchè ti rende più interessante gli occhi delle aziende. Dopo un’esperienza all’estero, infatti, avrai acquisito non solo più indipendenza e intraprendenza, ma anche competenze linguistiche che ti aiuteranno a distinguerti dagli altri candidati!

3. Investi sulle tue competenze

Se non vuoi fare esperienze all’estero o stage, un’altra opzione che potresti valutare è quella di valorizzare le tue competenze attraverso corsi di formazione, anche online, attraverso cui acquisire skills da inserire nel tuo cv.

Sei indeciso su come creare il tuo primo curriculum e la tua prima lettera di presentazione? Affidati a Jobiri! Registrati qui

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati