product_manager

Indice dei contenuti

Per sviluppare un prodotto o servizio che soddisfi a pieno le esigenze e le aspettative dei clienti e che contribuisca al raggiungimento degli obiettivi aziendali, ogni azienda ha bisogno di un product manager. Il product manager è quella figura professionale che rappresenta un punto di riferimento centrale tra diverse funzioni aziendali (marketing, design, vendite, customer care ecc) ed è responsabile della guida strategica e operativa di un prodotto/servizio durante tutto il suo ciclo di vita.

Approfondiamo nei prossimi paragrafi il product manager cosa fa, quali sono le sue principali responsabilità e skills, quali sono i percorsi di studio più adatti per diventare product manager e qual è il product manager stipendio medio in Italia.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 150.000 persone

career_coaching_vs_career_counseling

Product manager cosa fa

Il product manager è un professionista che si occupa di tutto ciò che riguarda il prodotto/servizio offerto da un’azienda, dalla sua creazione al suo lancio sul mercato. Si tratta, dunque, di una figura strategica all’interno di ogni organizzazione e settore, in quanto deve saper comprendere quelle che sono le esigenze dei clienti e del mercato e tradurle in un piano di sviluppo del prodotto.

Vediamo, quindi, nello specifico il product manager cosa fa e quali sono le sue principali responsabilità:

1) Definizione della strategia di prodotto

Un product manager deve innanzitutto definire una efficace strategia di prodotto e per farlo deve:

  • collaborare con i dirigenti aziendali per comprendere gli obiettivi strategici e sviluppare una visione chiara del prodotto
  • condurre ricerche di mercato per identificare le opportunità di mercato, le esigenze dei clienti e le tendenze del settore
  • analizzare la concorrenza per valutare i punti di forza e di debolezza dei concorrenti e identificare possibili vantaggi competitivi
  • definire il posizionamento del prodotto, l’identità del marchio e la proposta di valore unica

2) Ricerca di mercato e analisi dei bisogni dei clienti

Un product manager, al fine di realizzare un prodotto/servizio che soddisfi pienamente i desideri e i bisogni dei cliente, si occupa anche di:

Contatta un consulente di carriera

I nostri career coach possono aiutarti a trovare un nuovo lavoro e nella tua crescita professionale

  • condurre ricerche di mercato, interviste ai clienti e analisi dei dati per identificare i bisogni, i desideri e le preferenze dei clienti
  • raccogliere feedback dai clienti e analizzare le recensioni dei prodotti per identificare punti di forza e debolezza del prodotto attuale
  • utilizzare gli insight raccolti per guidare il processo decisionale e il miglioramento continuo del prodotto

3) Definizione delle specifiche del prodotto

Il product manager cosa fa? Tra le sue responsabilità rientrano anche quelle di:

  • tradurre i bisogni dei clienti e le informazioni di mercato in specifiche di prodotto dettagliate
  • definire le funzionalità, le caratteristiche e le prestazioni del prodotto sulla base delle esigenze dei clienti e degli obiettivi aziendali
  • collaborare con i team di sviluppo per garantire la fattibilità tecnica delle specifiche del prodotto

4) Gestione del ciclo di vita del prodotto

Il product manager si occupa, inoltre, di:

  • definire la roadmap del prodotto, che rappresenta la visione a lungo termine del prodotto e le tappe chiave del suo sviluppo
  • prioritizzare le attività di sviluppo in base alle esigenze del mercato, alle risorse disponibili e agli obiettivi aziendali
  • coordinare i team di sviluppo, marketing, vendita e assistenza clienti per garantire il completamento tempestivo e il lancio di nuovi prodotti o funzionalità
  • gestire le fasi di test, verifica e validazione del prodotto per garantire la sua qualità e conformità alle specifiche

Vuoi diventare data scientist? Scopri come farlo cliccando qui

5) Collaborazione interfunzionale

E’ molto importante per un product manager poi saper collaborare con gli altri team. In particolare, tra le attività di questa figura rientrano anche:

  • lavorare a stretto contatto con il team di sviluppo per garantire l’implementazione delle specifiche del prodotto e risolvere eventuali problemi che possono sorgere durante lo sviluppo
  • collaborare con il team di marketing per definire le strategie di posizionamento, il messaging e le attività promozionali legate al prodotto
  • supportare il team di vendita fornendo materiali e formazione sul prodotto, partecipando a presentazioni e negoziati con i clienti
  • collaborare con il team di assistenza clienti per risolvere eventuali problemi o richieste di supporto legate al prodotto

6) Pianificazione del lancio sul mercato

Nella pianificazione del lancio del prodotto/servizio rientrano anche attività come:

  • definire una strategia di lancio che includa il posizionamento, il pricing, le attività di marketing e la distribuzione del prodotto
  • coordinare il lancio del prodotto, assicurandosi che tutti i dipartimenti coinvolti siano preparati per il suo successo
  • monitorare le metriche di lancio e valutare l’efficacia delle strategie adottate per apportare eventuali miglioramenti

7) Monitoraggio delle performance del prodotto

Rispondono alla domanda “il product manager cosa fa?” anche le seguenti attività:

  • raccogliere e analizzare dati sulle vendite, l’utilizzo del prodotto, la soddisfazione dei clienti e altre metriche rilevanti
  • valutare il successo del prodotto sul mercato e identificare opportunità di miglioramento

Product manager: quali sono le sue principali skills

Un product manager per avere successo e raggiungere obiettivi ambiziosi deve possedere una serie di skills, tra cui:

1) Una buona conoscenza del mercato e del settore

Tra le skills tecniche di un product manager ci sono sicuramente una solida comprensione del mercato in cui opera, comprese le tendenze, la concorrenza e le esigenze dei clienti. In altre parole, un product manager deve essere sempre aggiornato sulle ultime novità e sugli sviluppi nel settore per prendere decisioni informate e consapevoli.

2) Leadership e capacità di gestione del team

Il product manager, lavorando a stretto contatto con diverse funzioni aziendali, deve saper praticare una buona capacità di leadership. Questa figura deve, cioè, essere in grado di guidare e motivare il team di sviluppo, delegare responsabilità, gestire conflitti e incoraggiare la formazione di un clima sereno e collaborativo.

3) Capacità di comunicazione

Per avere una buona capacità di leadership, c’è bisogno di una spiccata capacità di comunicazione, competenza che per un product manager risulta fondamentale. Saper comunicare significa trasmettere la visione di un prodotto in modo chiaro e coinvolgente, essere in grado di comunicare efficacemente con differenti team, stakeholders esterni e clienti ed essere in grado di ascoltare attivamente per comprendere le esigenze degli interlocutori e gestire al meglio le relazioni.

5) Pensiero strategico

ll product manager è quel professionista che ha una mentalità strategica e la capacità di guardare il quadro generale delle cose. In altre parole, il product manager è un esperto in grado di sviluppare una strategia di prodotto a lungo termine che sia coerente e di prendere decisioni basate su una valutazione equilibrata delle opportunità e delle risorse disponibili.

6) Capacità di negoziazione

Il product manager deve essere in grado di negoziare con diverse parti interessate e di trovare soluzioni che soddisfino le esigenze di tutte le parti coinvolte e raggiungere accordi vantaggiosi per il successo delle strategie di prodotto.

7) Adattabilità e flessibilità

L’ambiente di lavoro di un product manager può essere dinamico e soggetto a cambiamenti: è per questo importante possedere una buona capacità di adattabilità e flessibilità, il che vuol dire sostanzialmente saper gestire e adattarsi velocemente alle situazioni.

Product manager: quali percorsi di studio scegliere?

Dopo aver approfondito un product manager cosa fa e quali sono le sue principali skills, vediamo quali sono i principali percorsi di studio da scegliere per ricoprire questo ruolo:

1) Laurea in economia aziendale

Una prima opzione percorribile per diventare product manager è la laurea in economia aziendale. Si tratta di un percorso di studio che fornisce una comprensione approfondita dei principi economici, della gestione aziendale, delle strategie di mercato e della pianificazione finanziaria. Questo percorso di studio può aiutare a sviluppare una solida base di conoscenze per prendere decisioni strategiche e comprendere gli aspetti finanziari dei prodotti.

2) Laurea in marketing

Alternativa altrettanto valida alla laurea in economia è quella in marketing, particolarmente utile per un product manager in quanto il marketing svolge un ruolo chiave nel processo di posizionamento e promozione di un prodotto. Gli studi di marketing coprono, poi, argomenti come ricerche di mercato, strategie di branding, pianificazione delle campagne pubblicitarie e gestione delle relazioni con i clienti che sono tematiche cruciali per essere un buon product manager.

3) Laurea in comunicazione d’impresa e affini

Un percorso di studio in comunicazione d’impresa o relazioni pubbliche può essere vantaggioso per sviluppare competenze di comunicazione e gestione delle relazioni. Un product manager deve essere in grado di comunicare in modo efficace con team interni, clienti e altre parti interessate, oltre a gestire la comunicazione di marketing e le strategie di pubbliche relazioni per il prodotto.

4) Laurea in psicologia o sociologia

Percorsi differenti rispetto a quelli proposti sopra sono gli studi in psicologia o sociologia, entrambi utili per comprendere meglio le esigenze, i desideri e i comportamenti dei clienti, e utilizzare queste informazioni per guidare le decisioni di prodotto e migliorare l’esperienza utente.

Product manager stipendio

Se ti stai chiedendo qual è il product manager stipendio in Italia, quest’ultimo varia principalmente in base a livello di seniority, località geografica e dimensioni dell’azienda.

In generale, un junior product manager guadagna intorno ai 12.000 euro l’anno, per poi arrivare a guadagnare tra 16.000 e i 18.000 dopo i primi anni di attività. Per un senior product manager, invece, il discorso cambia: con un certo bagaglio di esperienza alle spalle, infatti, si può arrivare a guadagnare anche oltre 50.000 euro lordi annui.

Vuoi superare il tuo prossimo colloquio come product manager? Allenati con il video simulatore di interviste di Jobiri, il primo career advisor intelligente che ti aiuta ad entrare facilmente nel mondo del lavoro. Grazie al video di simulazione colloquio, hai l’opportunità di imparare a gestire l’ansia, di rispondere con sicurezza alle domande più difficili dei recruiters e di padroneggiare le strategie più efficaci per farti assumere. Non aspettare ancora! Registrati subito qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati