Nella quotidianità e nel mondo lavorativo sono sempre di più gli strumenti e le tecnologie digitali che ci permettono di comunicare, scambiare informazioni velocemente, collaborare e definire la nostra identità in questo settore. Molte professioni sfruttano già da tempo le potenzialità della tecnologia ma oggigiorno tutto il mondo del lavoro si sta avviando verso un processo di digitalizzazione.

Queste tendenze hanno reso imperativo possedere le cosiddette digital soft skills, cioè le competenze digitali da inserire nel cv per cercare un impiego nel settore Web e rendersi rilevanti sul posto di lavoro.

Mestieri in cui le Digital Soft skills sono richieste

Le competenze informatiche e digitali sono una prerogativa per chi vuole lavorare come:

  • Web developer 
  • Professionista del settore IT
  • Social media manager
  • Web content manager
  • Multimedia specialist
  • Digital media specialist
  • Content test specialist

Tuttavia, affinare le tue abilità nel campo dei media digitali può aiutarti a trovare un lavoro anche se non aspiri a uno di questi titoli.

Come valorizzare le competenze digitali nel curriculum?

Quando crei un curriculum e una lettera d’accompagnamento per una posizione lavorativa che richiede esperienza nel settore digitale, è consigliabile inserire una sezione dedicata alle competenze digitali. Cosa scrivere? Non un semplice elenco di digital soft skilss ma parole chiave specifiche nel settore di riferimento.

Molti aziende infatti scansionano digitalmente i curricula utilizzando sistemi automatici di monitoraggio (chiamati ATS) programmati per dare priorità a determinate parole chiave. Se l’ATS non rileva le parole chiave di interesse, il sistema scarta automaticamente il CV.

Se non sai da dove partire per creare il tuo Curriculum, utilizza lo strumento Jobiri per creare un curriculum vitae online, il servizio dedicato alla costruzione del curriculum vitae online. Potrai preparare un CV efficace in pochissimo tempo, e ottimizzarlo per le parole chiave che ti interessano a seconda della posizione alla quale vuoi candidarti. 

Se invece hai già un curriculum pronto ma non sai se sia efficace, prova lo strumento di revisione del CV Jobiri.

In questo articolo parleremo delle competenze digitali e di quali sono quelle da inserire nel tuo curriculum se lavori come digital marketing specialist, UX designer o data Analyst. Ricorda che le competenze richieste variano in base al lavoro per il quale ti stai candidando, quindi selezionale accuratamente e inserisci solo quelle più rilevanti e utili per la posizione.

Quali sono le competenze digitali principali?

Ottimizzazione per i motori di ricerca

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (in inglese SEO, Search Engine Optimization) è l’insieme di abilità incentrate sulla capacità di far apparire un sito Web, o un blog, tra le prime pagine quando determinate parole chiave vengono cercate sui motori di ricerca.

È senza dubbio una delle competenze digitali più ricercate da moltissime aziende, per assicurarsi che il loro sito compaia tra i primi quando un utente esegue delle ricerche su Google. Questo rende la SEO un’abilità cruciale da aggiungere al tuo curriculum se lavori nell’ambito del digital marketing.

Per prima cosa, chi vuole lavorare in questo ambito, deve conoscere come funzionano i motori di ricerca, deve sapere analizzare tutti i fattori SEO on-site e off-site del sito in esame e controllare il posizionamento dei competitors, verificando i primi risultati per la ricerca di parole chiave (keywords) di interesse.

Questa figura professionale deve elaborare una strategia per migliorare il ranking nella SERP. Ad esempio implementare campagne di link building, intervenire per ottimizzare contenuti (testi, immagini, video) e scrivere nuovi contenuti SEO oriented, secondo una content strategy delineata. Grazie a strumenti di analisi come Google Analytics, lo specialista SEO sarà in grado di seguire l’andamento degli indicatori delle performance del sito così da monitorare l’efficacia degli interventi e stilare report periodici sul lavoro svolto.

Le principali competenze digitali da evidenziare nel CV di un SEO Specialist sono:

  • Semrush: per la ricerca di parole chiave, analisi del sito e analisi della concorrenza.
  • Conoscenza del funzionamento dei motori di ricerca e dei fattori di ranking.
  • Competenza nella scrittura di contenuti SEO-friendly.
  • Propensione all’aggiornamento costante.

Attività di social media marketing

Oggi i social network sono uno dei più importanti strumenti di marketing per le aziende, e avere esperienza nell’uso dei canali social è fondamentale per chi si occupa di digital marketing. In particolare, la figura professionale che si occupa della gestione e comunicazione aziendale tramite i canali social è il social media specialist.

Un social media specialist oltre a comunicare i valori del brand per cui lavora, ha il compito di preparare periodicamente dei report analizzando il coinvolgimento ottenuto dai contenuti pubblicati, pianificando campagne e piani editoriali futuri sulla base dei risultati emersi.

Tra le piattaforme e gli strumenti che un bravo social media specialist deve conoscere troviamo:

  • Facebook ADS e Facebook Business Manager: la piattaforma di Facebook per la pubblicazione di campagne e sponsorizzazioni.
  • Later, Hootsuite, Postpickr: sono tool che permettono di programmare e gestire i post su più canali social, il repost di immagini provenienti da altri profili, nonché di consultare gli analytics delle pagine in dettaglio.
  • Canva: è un tool online di foto editing e progettazione grafica. Questo programma offre una vasta selezione di layout adattabili a diversi modelli (post sui social, volantini o biglietti da visita). Ottimo se non hai molta dimestichezza con gli strumenti del pacchetto Adobe.
  • Suite Adobe: Adobe Creative Cloud è una suite che raccoglie tutti i migliori strumenti destinati ai creativi (Photoshop, Illustrator,etc..) sapersi destreggiare con questi programmi garantirà un plus alla tua figura professionale.

Se desideri lavorare come social media specialist, è fondamentale iniziare a sviluppare una buona strategia di personal branding sui propri canali social. Puoi anche lavorare su progetti per piccoli brand e aziende costruendo un portfolio lavori da allegare al  curriculum che raccolga in modo strutturato tutte le tue collaborazioni.

Competenze necessarie come Data Analyst

Per cercare lavoro come data Analyst devi tenere a mente che le aziende cercano la prova che puoi svolgere le mansioni di cui hanno bisogno. Questa regola è particolarmente cruciale perché la scienza dei dati è un campo relativamente nuovo e non ci sono molti percorsi di studio ufficiali.

Se vuoi lavorare come data Analyst, assicurarti di evidenziare queste competenze digitali nel CV:

  • Programmazione: nello specifico è necessario imparare a programmare in Python o R, i due linguaggi di programmazione utilizzati regolarmente nel mondo della scienza dei dati.
  • SQL (chiamato anche linguaggio di query) è il linguaggio di programmazione usato per richiedere e filtrare le informazioni da un database.
  • Pulizia dei dati: tutto ciò che devi fare su un set di dati esistente per prepararlo all’ l’analisi, comprese attività come correggere la formattazione, eliminare gli errori di battitura e eliminare voci duplicate.

Esperienze e competenze come UX Designer

Lo User Experience Designer (UX Designer) è lo specialista che progetta e disegna l’esperienza utente quando entra su un sito web, una landing page, portali di e-commerce, o applicazioni (apps). Il suo obiettivo è la soddisfazione dell’utente e garantire l’esperienza d’uso più semplice ed intuitiva possibile.

Il lavoro dello UX Designer è indicato per gli appassionati di tecnologia e grafica, con attitudine ad affrontare i problemi in modo creativo. È un lavoro che permette di cimentarsi con tanti progetti diversi e che non è mai monotono.

La figura dello UX Designer è sempre più richiesta sul mercato del lavoro. Ma con quali tool un Ux Designer deve avere dimestichezza per compiere al meglio il proprio mestiere?

Ecco un elenco di digital soft skills e tools da inserire nel curriculum:

  • Google Analytics: tramite i dati raccolti dalla piattaforma è possibile analizzare la Customer Journey dei clienti che navigano su un sito Internet.
  • Appsee: effettua analisi quantitative delle applicazioni. Dal pannello di controllo della piattaforma si può monitorare il numero di download giornalieri, visualizzare i video delle sessioni d’uso o il numero di crash degli utenti coinvolti dalla problematica.
  • Clicktale: Questo servizio permette di registrare valori come la percentuale di abbandono dei form, i movimenti del mouse o i tap sulle pagine.
  • Photoshop, Illustrator, Sketch: per realizzare mockup e rendering di prova oppure di soluzioni dedicate alla prototipazione rapida come Sketch.
  • Usabilityhub: si tratta di una piattaforma realizzata per i test di usabilità di applicazioni e siti Web.

Se sei alla ricerca di nuove opportunità lavorative nell’ambito digitale registrati a Jobiri: ti aiuteremo ad impostare la tua attività di ricerca per raggiungere gli obiettivi professionali che desideri!

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati