Come accorciare il tuo curriculum per farlo stare in una pagina

2019-07-10T15:45:27+00:00 5 luglio 2019|Centri per l'impiego, Informagiovani, Scuola, Trova lavoro, Università|

Come ormai saprai bene, è sempre meglio che il tuo curriculum non superi la pagina di lunghezza. Non importa quante cose tu voglia inserire, quando esperienze lavorative hai avuto… Superare la pagina è raramente una buona idea. Ecco qui una serie di consigli per accorciare il tuo curriculum e farlo stare in una pagina senza passare a soluzioni drastiche come usare un font in grandezza 8 (che sì, risulta illeggibile!).

1. Sistema i margini

La prima soluzione veramente efficace è quella di ridurre i margini della tua pagina. Il formato di Word standard lascia veramente molti spazi vuoti e non ce n’è motivo! Ovviamente, non esagerare. Non andare troppo vicino al bordo della pagina perché potrebbe darti problemi se vuoi stampare il CV, tagliando alcune informazioni (come i contatti personali) troppo vicine ai bordi.

2. Unisci delle sezioni

Se stai ancora sforando con lo spazio consentito, una buona soluzione può essere quella di unire due o più sezioni. Dato che i titoli occupano non poco spazio, unirli può farti guadagnare spazio prezioso. Cerca di lasciare 3 o 4 sezioni in totale, combinandone alcune come “Skills e Interessi” oppure “Esperienze lavorative e percorso di studi“.

3. Compatta alcuni elementi

Se non sei ancora riuscito ad accorciare il tuo curriculum per farlo stare in una pagina, puoi provare a scrivere sulla stessa linea cose che avevi tenuto su due linee separate. Ad esempio, quando parli di un’esperienza lavorativa, puoi scrivere il tuo ruolo e l’azienda per cui hai lavorato sulla stessa linea. Inoltre, nella parte iniziale del tuo curriculum, scrivi su un’unica riga tutti gli elementi come: indirizzo, numero di telefono e indirizzo email.

4. Riduci l’interlinea

Ancora niente? Passiamo alle maniere forti allora. Su Word c’è una bellissima funzione che si chiama “interlinea e spaziatura paragrafo” che ti permette di regolare lo spazio bianco tra le righe. (Non sai di cosa sto parlando? Clicca qui per sapere come fare). Solitamente l’interlinea standard è abbastanza ampia, puoi ridurla leggermente o puoi arrivare praticamente ad eliminarla.

5. Riduci gli elenchi puntati

Come sai bene, per rendere un curriculum efficace devi descrivere le tue esperienze lavorative utilizzando elenchi puntati. Per assicurarti che il recruiter li legga, non andare oltre il terzo. Se usi le parole nel modo corretto, uno o due punti sono più che sufficienti. Condensa tutte le informazioni importanti nel primo punto; se poi ti rendi conto che c’è qualche elemento fondamentale che non hai inserito, aggiungi un secondo punto.

6. Elimina gli elementi superflui

Finora abbiamo fatto un lavoro di fino, sistemando e rimpaginando. Se ancora non sei arrivato ad una pagina di lunghezza, è giunto il momento di accorciare il tuo curriculum in maniera drastica. Rifletti se gli elementi che hai inserito nel curriculum sono realmente rilevanti per la posizione per cui ti stai candidando.

Sii obiettivo: se un’esperienza non c’entra nulla con il campo in cui ora vorresti lavorare, toglila. Se un’esperienza c’entra solo in parte, toglila comunque. Non è il momento di essere generoso con il tuo spazio! Devi rimanere in una pagina sola. Lascia solo le esperienze o gli elementi che possono permetterti di risaltare sugli altri. Lo so, è difficile eliminare elementi che hai scritto con tanta fatica e tanto impegno. Ma vedrai, tutta questa fatica verrà ripagata.

Dopo aver seguito questi consigli, sarai sicuramente riuscito ad accorciare il tuo curriculum, facendolo stare in una pagina. Ora che il tuo curriculum è pronto per essere spedito, scrivi una lettera di presentazione efficace e d’effetto e sarai subito pronto per inviare la tua candidatura, ottenendo un colloquio per il lavoro dei tuoi sogni.