L’Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo ha deciso di rafforzare ulteriormente il già consolidato servizio di orientamento a disposizione degli studenti e dei neodiplomati, a cui vengono proposte diverse possibilità di inserimento nel mondo del lavoro grazie a una rete di collaborazioni con numerosi employer provenienti dal mondo delle istituzioni e del business. L’impegno e l’attenzione all’inserimento professionale sono ulteriormente potenziati grazie alla partnership con Jobiri, il 1°consulente di carriera digitale.

Leggi l’intervista al Dott. Viscuso, responsabile dell’attività di didattica dell’Istituto per scoprire perchè è fondamentale innovare i servizi di carriera e quali sono i vantaggi che tale scelta può portare.

Ci descrive brevemente la mission che contraddistingue l’Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo dalle altre scuole rivolte ai mediatori linguistici?

“La SSML Carlo Bo nasce all’interno della Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori a seguito della riforma dell’Università, che introdusse i corsi di laurea in Scienze della mediazione linguistica. Parliamo di un’esperienza che quest’anno compie 70 anni. Prima e unica nel panorama italiano in termini di metodi di insegnamento, impostazione della didattica e qualità dei diplomati.

È stata in grado di mantenere la qualità originaria offrendo una capacità di offerta sempre il linea con i tempi e con le esigenze del mercato del lavoro nazionale e internazionale, confermandosi la più importante istituzione italiana per l’insegnamento delle lingue straniere a fini professionali. I migliori interpreti e traduttori del nostro Paese sono passati da queste aule. Oggi con le sue cinque sedi di Milano, Bologna, Firenze, Roma e Bari offre agli studenti la prospettiva di diventare eccellenti Mediatori Linguistici, figura professionale molto ricercata nel mondo del lavoro che si distingue dal traduttore e dall’interprete di conferenza, poiché lavora in una prospettiva interculturale con le tecniche dell’interpretazione dialogica e di comunità, lavora in gruppi ristretti ed utilizza anche tecniche sofisticate come l’interpretazione consecutiva, la trattativa, lo chuchotage e l’interpretazione da remoto.”

Di cosa si occupa all’interno della SSML Carlo Bo?

“Sono il DG responsabile delle attività complementari a quella didattica, volendo fare un paragone con una classica azienda mi occupo delle aree di staff risorse umane, amministrazione, servizi generali, acquisti, poi della parte più commerciale e la comunicazione, infine la parte tecnologica con i sistemi informativi.”

Quali aspetti vi hanno convinti ad integrare Jobiri nella vostra realtà?

“La necessità di fornire il servizio di placement, fondamentale per i nostri studenti e diplomati, integrandolo con validi strumenti a supporto della loro transizione dalla scuola al mondo del lavoro. In Jobiri abbiamo individuato il partner che in modo complementare poteva assicurarci tale risultato.”

Quali sono i principali benefici di Jobiri per gli studenti?

“La possibilità di disporre in un unico ambiente sia di un ampio database di offerte di lavoro, nonché di proposte di tirocinio da parte delle aziende convenzionate con la Scuola, ma anche l’ambiente formativo per prepararsi al meglio al momento di confronto e proposta personale davanti ad un recruiter aziendale.”

Quali sono i vantaggi per il personale docente impegnato nelle attività di orientamento?

“In realtà i docenti sono impegnati solo nell’orientamento in entrata, la scelta organizzativa che abbiamo operato con questa collaborazione consente all’Istituto di costruire un Servizio Placement basato su competenze e tecnologie di chi fa questa attività come suo core business.”

Se anche tu vuoi avere maggiori informazioni su come la tecnologia può avere un impatto positivo sui candidati alla ricerca di lavoro, contattaci subito.

Post correlati