Siamo orgogliosi della nuova partnership che Jobiri ha siglato con l’Università di Cagliari (Unica), un ateneo che offre agli studenti un’offerta formativa variegata ed articolata e che ha scelto Jobiri per rendere più smart ed efficienti i suoi servizi di placement.

Infatti, come ha sottolineato nell’intervista di seguito Anna Cotza, responsabile del settore Orientamento al lavoro, il valore aggiunto che una piattaforma come Jobiri offre è quello di permettere all’ateneo non solo di coinvolgere un maggior numero di ragazzi, ma anche di promuovere l’occupabilità di studenti e laureati.

1. Chi siete e di cosa vi occupate in Unica?

Lo “Sportello Job Placement – Orientamento al lavoro”, a livello organizzativo, fa parte della Direzione per la ricerca e il territorio dell’Università di Cagliari e rivolge le proprie attività ai laureandi e ai laureati dell’Ateneo. L’attività di sua competenza è volta a favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e comprende anche molteplici servizi finalizzati ad accompagnare i laureandi e i laureati nel percorso di transizione dall’università al mondo del lavoro, ad orientarli e, soprattutto, aiutarli ad auto-orientarsi. Una delle principali attività svolte dal settore riguarda l’attivazione e la gestione dei tirocini extracurriculari, successivi al conseguimento del titolo di studio universitario. Le altre attività riguardano l’accompagnamento nella definizione dell’obiettivo professionale, la consulenza per la stesura e la revisione del curriculum vitae e della lettera di presentazione, il supporto per la preparazione dei colloqui di selezione, il servizio di incontro tra domanda e offerta di lavoro, le giornate di incontro con le imprese, il Career day d’Ateneo.

2. Potete darci maggiori informazioni sull’università e spiegarci perché i vostri studenti vi scelgono?

L’Università di Cagliari conta quasi 25.000 studenti, offre 37 corsi di laurea triennali, 34 magistrali e 6 a ciclo unico, 30 scuole di specializzazione, 15 corsi di dottorato, 12 master attivi. Gli studenti scelgono di iscriversi perché hanno a disposizione un’offerta formativa molto articolata, che spazia dai corsi di studio più tradizionali a quelli maggiormente innovativi. Hanno anche l’opportunità di studiare in altri paesi del mondo, tramite i progetti EDUC (European Digital UniverCity), Erasmus+ e Globus.

3. Cosa vi ha spinto a dotarvi di Jobiri per attivare servizi di placement efficaci ed innovativi?

Siamo sempre alla ricerca di modalità innovative per proporre i nostri servizi di orientamento. La piattaforma Jobiri ci consentirà di coinvolgere un maggior numero di utenti e di promuovere l’occupabilità dei nostri studenti e laureati. Naturalmente, l’orientamento con le modalità “tradizionali” resterà sempre fondamentale e contiamo di integrarlo con le consulenze e con gli altri servizi digitali fruibili attraverso la piattaforma.

4. Quali sono i 3 punti di forza di Jobiri e del team che ci sta dietro?

È una piattaforma innovativa, facile da utilizzare e di qualità. Trovare lavoro è un’attività complessa e richiede competenze ad hoc. L’intelligenza artificiale è il futuro, in tutti i campi. Pensiamo che sia un’ottima idea sfruttarne le potenzialità anche nell’ambito dei servizi di placement, per offrire ai giovani un “consulente digitale” che li supporti in questo delicato percorso.

5. Cosa consigliereste a chi volesse attivare i servizi Jobiri per il proprio career service?

Il consiglio è quello di sperimentare la piattaforma, ponendosi dal punto di vista di coloro che la utilizzeranno.

6. Quali sono i vostri obiettivi per i prossimi anni?

Rispondere in maniera adeguata alle esigenze dei giovani che cercano lavoro e alle richieste delle aziende, talvolta in difficoltà nel reperire le figure professionali di cui hanno bisogno. Far sì che gli studenti del nostro Ateneo inizino già durante gli studi a definire il proprio obiettivo professionale ed a riflettere sui passi che dovranno compiere al termine del percorso universitario. Pensiamo che la piattaforma Jobiri possa essere un valido supporto per raggiungere in maniera efficace entrambi gli obiettivi.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora