L’alimentazione è una tematica che affascina moltissimi giovani che, appassionati e curiosi, decidono poi di intraprendere un percorso di studi per diventare nutrizionisti.

Che cosa fa questa figura professionale nello specifico? Il nutrizionista è colui che si occupa di preparare diete per soggetti sani, mentre il dietologo, invece, è un medico a tutti gli effetti che può prescrivere farmaci ed effettuare diagnosi; il nutrizionista può solo programmare piani alimentari per pazienti sani.

Se anche a te affascina questo tipo di lavoro, vorrai certamente sapere come diventare nutrizionista e nello specifico sarai interessato soprattutto ai seguenti aspetti: 

  • cosa bisogna fare per diventare nutrizionista 
  • che studi fare per diventare nutrizionista

Rispondiamo a tutte le tue domande nell’articolo che segue!

Come diventare nutrizionista: il percorso di studi

Se ti poni spesso domande del tipo come si diventa nutrizionista?”, che università fare per diventare nutrizionista?, cosa bisogna fare per diventare nutrizionista”, sappi che stai leggendo l’articolo giusto: troverai le risposte alle tue domande!

Per quanto riguarda il percorso di studi, il nutrizionista è uno specialista che per diventare tale deve conseguire una laurea magistrale in Biologia o Scienze della Nutrizione, che si trovano presso le facoltà di Biologia, Biotecnologie, Medicina e Chirurgia, Farmacia o Agraria.

Prima della laurea magistrale occorre, ovviamente, conseguire una laurea triennale preferibilmente in Scienze Biologiche o affini.

Desideri capire come trovare lavoro in tempi record dopo la laurea e affrontare il mondo del lavoro con sicurezza? Affidati al servizio Career Coaching di Jobiri, il primo consulente di carriera digitale basato su AI. Grazie ad un career coach esperto potrai dare concretezza alla tua carriera, imparare a valorizzarti e raggiungere i tuoi obiettivi senza ansia e frustrazioni. Che cosa aspetti? Prova una consulenza gratuita!

Come si fa a diventare nutrizionista: l’Esame di Stato 

Per sapere come si diventa nutrizionista serve anche approfondire lo step successivo alla laurea magistrale, ossia l’Esame di Stato da biologo.

Dopo aver conseguito la laurea, infatti, bisogna affrontare un Esame di Stato che, se superato, consentirà di iscriversi alla Sezione A dell’Ordine Nazionale dei Biologi. Solo a questo punto otterrai ufficialmente l’abilitazione per svolgere la professione di nutrizionista.

In cosa consiste l’Esame di Stato per diventare nutrizionista?

Innanzitutto, all’Esame di Stato da biologo della sezione A possono accedere coloro che hanno conseguito la laurea magistrale in una delle seguenti classi:

  • Classe LM 6 (6/S) – Biologia
  • Classe LM 7 (7/S) – Biotecnologie agrarie
  • Classe LM 8 (8/S) – Biotecnologie industriali
  • Classe LM 9 (9/S) – Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
  • Classe LM 75 (82/S) – Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio
  • Classe LM 61 (69/S) – Scienze della nutrizione umana

A questo punto, se la tua laurea rientra tra quelle sopra citate, dovrai compilare una documentazione ad hoc (bando MIUR e direttive specifiche emanate dall’università presso la quale sostieni l’esame).

Una volta compilata la documentazione, puoi accedere all’esame che si compone di due prove scritte, una orale e una pratica. Vediamole nel dettaglio:

  1. La prima prova scritta riguarda l’ambito biofisico, biochimico, biomolecolare, biotecnologico, matematico e biostatistico, biomorfologico, clinico biologico, ambientale, microbiologico;
  2. La seconda prova scritta contiene materie relative a igiene, management e legislazione professionale, certificazione e gestione della qualità;
  3. La prova orale si basa sugli argomenti delle prove scritte e in aggiunta tocca tematiche come legislazione e deontologia professionale;
  4. La prova pratica verte sulle valutazioni epidemiologiche e statistiche, utilizzo di strumenti per la gestione e valutazione della qualità, valutazione dei risultati sperimentali ed esempi di finalizzazione di esiti.

Come diventare nutrizionista: gli sbocchi professionali

Una volta compreso nel dettaglio come si diventa nutrizionista, vediamo quali sono i principali sbocchi professionali per questa figura.

Il nutrizionista può sicuramente esercitare la professione come libero professionista e quindi in totale autonomia. In alternativa, potrebbe lavorare in centri fitness, palestre o centri termali, dove è chiamato ad avere il compito di valutare lo stato di nutrizione più consono alle caratteristiche fisiche e psichiche dell’individuo, anche in relazione all’attività fisica che svolge.

Ancora, il nutrizionista può lavorare in aziende pubbliche o private nell’ambito di ricerca e sviluppo, del controllo qualità e della verifica dell’igiene degli alimenti.

Pensi che il tuo CV non sia abbastanza valido e “attraente” per i recruiters? Creane uno perfetto con Jobiri! Grazie al CV Builder puoi creare un curriculum  personalizzato e impeccabile facilmente e in tempi record. Scegli il modo più intelligente per creare il tuo CV, registrati qui.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati

Trova lavoro ora