category manager a lavoro

Indice dei contenuti

Una delle figure professionali più richieste nell’attuale mercato del lavoro è quella del category manager. Con il compito di guidare strategie di prodotto e ottimizzare le prestazioni finanziarie, il category manager gioca un ruolo essenziale nel raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Infatti, in un’era in cui le aziende si trovano a dover bilanciare la domanda in continua evoluzione con l’offerta di prodotti e servizi sempre più diversificati, la presenza di un category manager diventa indispensabile per guidare strategie mirate, decisioni informate e risultati di successo.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 150.000 persone

career_coaching_vs_career_counseling

Esploriamo nei prossimi paragrafi tutti i dettagli su category manager cosa fa, le principali skills di un category manager, come diventare category manager e category manager stipendio.

Category manager cosa fa

Il category manager è quel professionista che sovrintende alla gestione di una categoria specifica di prodotti o servizi all’interno di un’azienda. Queste categorie possono variare ampiamente, dall’elettronica all’abbigliamento, dagli alimenti ai prodotti per la cura della casa. Il category manager agisce come un ponte tra diversi dipartimenti aziendali, inclusi marketing, vendite, approvvigionamento e finanza, al fine di massimizzare il successo della categoria assegnata.

1) Analisi di mercato e tendenze

Uno dei pilastri fondamentali del lavoro del category manager è l’analisi approfondita del mercato e delle tendenze. Si tratta di un’attività che coinvolge la raccolta, l’elaborazione e l’interpretazione di dati relativi alla domanda dei consumatori, alle preferenze, ai comportamenti d’acquisto e alle attività dei concorrenti. Sulla base di queste informazioni, il category manager può identificare opportunità di crescita, nonché rischi da affrontare.

2) Definizione di strategie e obiettivi

Basandosi sull’analisi di mercato, il category manager sviluppa strategie chiare e obiettivi misurabili per la categoria assegnata. Ciò comporta la decisione su come posizionare i prodotti o i servizi sul mercato, su quale prezzo applicare, su come comunicare con il pubblico e come differenziarsi dalla concorrenza.

Contatta un consulente di carriera

I nostri career coach possono aiutarti a trovare un nuovo lavoro e nella tua crescita professionale

3) Gestione dell’assortimento

Il category manager è il curatore dell’assortimento di prodotti o servizi all’interno della sua categoria. Questo significa che la figura in questione ha il compito di decidere quali elementi includere o escludere, come bilanciare tra prodotti di fascia alta e bassa e come garantire che l’offerta risponda alle esigenze e ai desideri dei consumatori.

4) Collaborazione con dipartimenti interni

Il category manager cosa fa? Questa figura agisce anche come un punto di riferimento chiave per vari dipartimenti aziendali, tra cui marketing, vendite, approvvigionamento e finanza. Inoltre, il category manager collabora con il team di marketing per sviluppare strategie promozionali, con il team delle vendite per ottimizzare la distribuzione e con il team di approvvigionamento per garantire una fornitura continua.

5) Pianificazione di campagne e promozioni

Creare campagne di marketing efficaci e promozioni è una parte essenziale del ruolo del category manager. Si tratta di un’attività che comporta la pianificazione di promozioni stagionali, offerte speciali e attività di marketing mirate al fine di stimolare la domanda e aumentare le vendite all’interno della categoria.

6) Analisi delle performance

Il category manager monitora costantemente le prestazioni della categoria, utilizzando metriche come vendite, margine di profitto, quota di mercato e altro ancora. Queste analisi forniscono informazioni preziose per adattare le strategie esistenti e prendere decisioni informate.

7) Gestione delle relazioni con i fornitori

Se i prodotti della categoria sono forniti da terze parti, il category manager si occupa della gestione delle relazioni con i fornitori. Questa attività può includere negoziazioni di contratti, discussione di prezzi e termini di fornitura, e la collaborazione per garantire un flusso costante di prodotti di qualità.

8) Innovazione e adattamento

L’ambiente aziendale è in continua evoluzione e il category manager deve saper innovare costantemente. Questo significa che tale figura deve saper essere aperta a nuove idee, nuovi prodotti e nuove strategie per rimanere all’avanguardia nel mercato.

9) Monitoraggio delle tendenze del settore

Un category manager di successo è attento alle evoluzioni del settore e alle tendenze emergenti, cosa che gli permette di anticipare le richieste dei consumatori e adattare la sua strategia di conseguenza.

Category manager: quali sono le sue principali skills?

Il ruolo del category manager richiede una combinazione unica di competenze analitiche, strategiche, comunicative e relazionali. Tra le principali skills che un category manager deve possedere ci sono:

1) Analisi dei dati

Un category manager deve essere in grado di raccogliere, analizzare e interpretare dati provenienti da diverse fonti, inclusi dati di vendita, dati di mercato, feedback dei clienti e analisi della concorrenza. L’abilità di trarre conclusioni significative da questi dati è essenziale per prendere decisioni informate.

2) Capacità di pianificazione strategica

La capacità di sviluppare piani strategici a lungo termine e in linea con gli obiettivi aziendali è fondamentale. Un category manager deve essere in grado di tradurre l’analisi di mercato in strategie concrete, comprese decisioni su assortimento, posizionamento, prezzi e promozioni.

3) Competenze di gestione delle relazioni

Poiché il category manager collabora con vari dipartimenti interni e fornitori esterni, è cruciale avere forti competenze di gestione delle relazioni. Una comunicazione efficace, la capacità di negoziazione e la gestione dei conflitti sono essenziali per mantenere collaborazioni positive e produttive.

4) Orientamento al cliente

Comprendere le esigenze, i desideri e i comportamenti dei clienti è fondamentale per guidare le scelte strategiche. Un category manager deve essere in grado di mettersi nei panni dei clienti e creare esperienze di acquisto rilevanti e soddisfacenti.

5) Creatività e innovazione

Il mercato è in costante evoluzione, quindi un category manager deve essere creativo e aperto all’innovazione. Trovare nuovi modi per differenziare i prodotti o servizi all’interno della categoria può essere un fattore chiave per mantenere la competitività.

6) Analisi del rischio

Ogni decisione porta con sé rischi potenziali. Un category manager deve essere in grado di valutare i rischi e le opportunità associate a diverse strategie e prendere decisioni ponderate che bilanciano il potenziale di guadagno con la gestione dei rischi.

7) Leadership e collaborazione

Un category manager deve essere un leader efficace e in grado di collaborare con successo con team variegati. La capacità di guidare il processo decisionale e di influenzare gli altri in modo positivo è cruciale.

8) Conoscenza del settore e della concorrenza

Una solida comprensione del settore in cui opera e una conoscenza approfondita dei principali concorrenti sono essenziali per un category manager che deve essere in grado di identificare opportunità e sfide e di reagire rapidamente ai cambiamenti del mercato.

9) Comunicazione efficace

Un category manager deve essere in grado di comunicare in modo chiaro e persuasivo con vari stakeholder, sia face to face che per iscritto. Questo è importante per presentare strategie e per influenzare decisioni.

10) Adattabilità

Per un category manager è, infine, importante saper essere flessibile e in grado di adattarsi rapidamente ai cambiamenti. L’agilità nell’affrontare nuove sfide e opportunità è un tratto distintivo di successo.

Vuoi sapere cosa fa e come diventare customer success manager? Scoprilo cliccando qui.

Come diventare category manager?

Dopo aver approfondito il category manager cosa fa e quali sono le sue principali skills, vediamo come diventare category manager e quali sono, quindi, i principali percorsi di studio da valutare per ricoprire questo ruolo:

1) Laurea in economia o marketing

Una prima opzione da prendere in considerazione è la laurea in economia o marketing. In particolare, la laurea in marketing ti permette di acquisire una solida comprensione delle strategie di marketing, dell’analisi dei dati, delle dinamiche dei consumatori e delle tattiche promozionali che sono fondamentali per il ruolo del category manager. Per quanto riguarda la laurea in economia, invece, anch’essa può rivelarsi molto utile per ricoprire questo ruolo in quanto ti offre una solida base nella comprensione del business e delle strategie aziendali.

2) Laurea in comunicazione o affini

La laurea in comunicazione o media può essere utile per sviluppare competenze di comunicazione efficace, che sono essenziali per presentare le strategie di categoria in modo convincente e influenzare le decisioni aziendali.

3) Laurea in psicologia o affini

Una laurea in psicologia o affini può essere un’alternativa altrettanto valida per svolgere il ruolo di category manager. Infatti, imparare a comprendere il comportamento dei consumatori è fondamentale per creare strategie di categoria efficaci. In particolare, studiare la psicologia del consumatore può offrirti una visione approfondita di come i consumatori prendono decisioni nel loro processo di acquisto.

4) Corsi o master specifici

Altra opzione da considerare in alternativa alla laurea o successiva a quest’ultima è la scelta di master o corsi specifici, per esempio in business analytics, business intelligence oppure in statistica o analisi dei dati, tutte aree che ti permettono di acquisire competenze cruciali da mettere in pratica nello svolgimento di questo ruolo.

Category manager stipendio

Dopo aver approfondito il category manager cosa fa, le sue competenze principali, i percorsi di studio da seguire, non resta che fornire qualche dettaglio in più su category manager stipendio medio in Italia.

Lo stipendio medio di un category manager in Italia può variare da circa €30.000 a €70.000 o più all’anno, a seconda di fattori come la dimensione dell’azienda in cui opera, la città e il livello di seniority. I professionisti con più esperienza e che lavorano per aziende di dimensioni maggiori tendono ad avere salari più elevati. Inoltre, ci possono essere bonus legati alle performance, premi annuali e altri incentivi che possono influenzare il totale dei guadagni.

Vorresti trovare lavoro come category manager ma non trovi sufficienti offerte disponibili? Trova subito il lavoro che fa per te con Jobiri, il primo consulente di carriera digitale basato su AI. Grazie al servizio Ricerca Lavoro di Jobiri hai la possibilità di accedere a decine di migliaia di offerte di lavoro personalizzate rapidamente e senza stress. Che cosa aspetti? Registrati subito qui e trova subito il lavoro dei tuoi  sogni.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati