Imparare a gestire l'ansia per affrontare al meglio un colloquio di lavoro - Jobiri

“Non sono all’altezza di questo lavoro. Ho ansia e paura di non farcela. Sicuramente ci saranno candidati migliori di me. Ho paura dei colloqui.”
Ti è mai capitato di fare questo tipo di pensieri e di avere la tipica ansia da colloquio di lavoro? Probabilmente sì.

È tutto normale. Non c’è nulla di sbagliato nel provare queste emozioni. L’importante è capire come gestire l’emotività che il colloquio porta con sé. Un po’ di tensione prima di un colloquio è comune a qualunque candidato e le ricerche dimostrano che può anche aiutare a rendere meglio.

La tua situazione professionale non ti soddisfa?

Affidati ai nostri coach per trovare impiego, cambiare lavoro o crescere professionalmente come hanno già fatto 150.000 persone

career_coaching_vs_career_counseling

Trattandosi di un d’animo diffuso tra i candidati in procinto di sostenere un colloquio, abbiamo deciso di approfondire nei prossimi paragrafi le ragioni per cui è importante saper gestire l’ansia da colloquio, i migliori consigli per gestire l’ansia da colloquio e, quindi, su come rimanere calmi e cosa evitare per avere successo.

Ansia da colloquio: perchè è importante sapere come gestirla?

Gestire l’ansia da colloquio di lavoro è fondamentale non solo per superare situazioni specifiche come, appunto, i colloqui di lavoro, ma anche per migliorare la qualità della vita in generale. Ecco alcune ragioni chiave che sottolineano l’importanza di saper gestire l’ansia da colloquio e sapere come affrontare un colloquio:

1) Miglioramento delle performance

L’ansia da colloquio può offuscare il tuo pensiero critico e la tua capacità di concentrazione, influenzando negativamente le performance sia in ambito lavorativo che personale. Imparare a gestirla consente di mantenere la lucidità che ti serve e di esprimere al meglio le tue capacità.

2) Salute fisica

L’ansia da colloquio, se eccessiva, può diventare cronica ed avere effetti negativi sulla salute fisica, tra cui problemi cardiaci, aumento della pressione sanguigna, disturbi del sonno e un sistema immunitario indebolito. Saper gestire l’ansia aiuta a ridurre tutti questi rischi.

Contatta un consulente di carriera

I nostri career coach possono aiutarti a trovare un nuovo lavoro e nella tua crescita professionale

3) Relazioni interpersonali

Provare l’ansia da colloquio e, in generale, provare questo stato d’animo negativo anche in altri contesti della vita, può influenzare le relazioni, causando irritabilità, ritiro sociale o dipendenza eccessiva dagli altri. Mettere in pratica strategie per gestire l’ansia migliora la comunicazione e la qualità delle relazioni personali.

4) Maggiore benessere emotivo

L’ansia da colloquio di lavoro costante può portare a sentimenti di inadeguatezza, depressione e bassa autostima. Imparare a gestirla promuove un senso di controllo sulla propria vita, migliorando l’autostima e il benessere emotivo.

5) Migliore capacità decisionale

L’ansia può paralizzare la capacità di prendere decisioni, sia nelle piccole che nelle grandi scelte di vita. Gestire efficacemente l’ansia aiuta a valutare le situazioni con maggiore chiarezza e a prendere decisioni informate.

6) Adattabilità al cambiamento

Viviamo in un mondo in rapida evoluzione, dove l’abilità di adattarsi ai cambiamenti è cruciale. Saper gestire l’ansia da colloquio consente di affrontare con maggiore serenità le sfide e i cambiamenti, trasformandoli in opportunità di crescita.

7) Crescita personale e professionale

Superare le situazioni che generano ansia da colloquio, come parlare in pubblico o affrontare colloqui di lavoro, apre la porta a nuove opportunità ed esperienze, favorendo la crescita personale e professionale.

8) Resilienza

Imparare a gestire l’ansia da colloquio aumenta la resilienza, ossia la capacità di affrontare e superare le avversità. Questo rende più semplice navigare attraverso le sfide della vita con fiducia e ottimismo.

I più efficaci consigli su come gestire l’emotività per affrontare al meglio il colloquio di lavoro

L’ansia da colloquio di lavoro può essere controllata e incanalata affinché diventi gestibile. Ecco alcuni consigli da memorizzare per affrontare al meglio il temutissimo incontro con il recruiter e imparare a gestire l’ansia.

1) Preparati in anticipo

Se la domanda “Come gestire l’ansia da colloquio?” ti perseguita, ti suggeriamo di informarti sul programma del colloquio: quali saranno le modalità di svolgimento e la durata? Con chi ti interfaccerai? Che tipo di colloquio verrà proposto?
Ricorda che è legittimo chiedere queste informazioni. Devi solo ricordarti di farlo con gentilezza quando ti contattano per fissare il colloquio. Se ti presenti all’incontro conoscendo questi dati riuscirai a placare l’ansia legata al non sapere cosa ti aspetta.

È anche molto importante che tu raccolga informazioni sull’azienda: segui i profili social dell’azienda, leggi gli ultimi articoli pubblicati sul sito o sul blog, rimani informato sulle novità. Così facendo riuscirai a tenere sotto controllo ansia e paura di non farcela.
Inoltre preparandoti a discutere della tua motivazione e conoscendo l’azienda dimostrerai la tua proattività e il tuo entusiasmo per il tuo futuro datore di lavoro.

Mentre ti prepari su come affrontare un colloquio di lavoro al meglio, ricordati di identificare le tue abilità più rilevanti e pensa a degli esempi da condividere durante il colloquio.

Non esiste miglior modo per gestire l’ansia da colloquio che prepararti a spiegare come le tue competenze hanno contribuito a raggiungere risultati significativi nella tua precedente esperienza lavorativa e come queste esperienze possono essere utili al tuo futuro datore di lavoro.

2) Allenati ad esporre

Prima di presentarti ad un colloquio vero e proprio e per riuscire a superare brillantemente la tua ansia da colloquio, ti consigliamo di allenarti a ripetere i contenuti che vuoi esporre. Più acquisisci familiarità con i colloqui, meno ansia colloquio proverai al momento dell’incontro ufficiale con il recruiter.

Tieni anche in considerazione, durante i tuoi allenamenti, che è molto importante anche il focus sul linguaggio del corpo: osserva il tuo linguaggio del corpo mentre pratichi le risposte ai colloqui. Cerca di mostrare sicurezza e apertura!

Puoi allenarti ai colloqui con amici o parenti per acquisire fiducia in te stesso e abbattere l’ansia da colloquio durante la condivisione delle tue informazioni e del tuo background durante l’intervista con i recruiters. Oppure, allenati a superare i colloqui di lavoro con Jobiri grazie al simulatore di interviste. Impara a rimanere calmo e a rispondere con sicurezza alle domande più difficili padroneggiando le strategie più efficaci per farti assumere.

3) Prenditi cura di te

Vai a dormire presto così da svegliarti riposato e in anticipo, soprattutto la mattina del colloquio. Cerca di fare un’abbondante colazione e preparati per tempo. Possono sembrare consigli banali, ma il riposo e la gestione del tempo sono un ottimo metodo per tranquillizzarti e vincere l’emotività dei colloqui.

Adottando questi comportamenti infatti, riuscirai ad iniziare meglio la giornata sia dal punto di vista fisico che da quello mentale. Inoltre, questo tipo di approccio ti predispone a gestire eventuali imprevisti.

4) Cerca di evitare pensieri negativi

Identifica e contrasta eventuali pensieri negativi che ti provocano ansia, così da restare calmo durante la fase pre-colloquio. Alcuni esempi di pensieri che possono aumentare il livello di ansia o di paura di non farcela sono:

“Devo ottenere assolutamente questo lavoro, o sarò disoccupato per sempre”.
Ricordati che puoi contrastare questo pensiero con affermazioni che sottolineano che nessun colloquio determinerà il tuo futuro lavorativo. Ci saranno altre possibilità per ottenere un lavoro in linea con le tue capacità.

Oppure: “Ho sbagliato una risposta durante il colloquio, non verrò mai assunto”.
Ricordati che una risposta sbagliata normalmente non elimina un candidato dal processo di selezione. Il colloquio è come un test, se superi l’85%-90% delle domande, puoi comunque permetterti di arrivare ad ottenere un’offerta di lavoro.

“Ho paura che mi facciano una domanda a cui non saprò rispondere e sembrerò una persona poco perspicace”.
Se ti prepari adeguatamente, sarai probabilmente in grado di dare risposte che riflettono i tuoi punti di forza. Se sei veramente perplesso, puoi prenderti un attimo per rifletterci. Puoi tranquillamente dire: “Questa è una bella domanda, posso prendermi qualche secondo per rifletterci?”

5) Concentrati sul successo

Come vincere l’emotività? Molti allenatori sportivi credono che visualizzare nella propria mente immagini di successo possa migliorare le prestazioni e alleviare l’ansia da colloquio di lavoro. Prova quindi a immaginare interazioni positive con il selezionatore, in particolare nelle ore precedenti il ​​colloquio.

6) Tecniche di rilassamento

Per superare l’ansia da colloquio è molto importante anche praticare tecniche di rilassamento come:

  • Respirazione diaframmatica: pratica esercizi di respirazione che coinvolgono l’addome, non solo il torace. Questo tipo di respirazione promuove un maggiore rilassamento.
  • Meditazione e mindfulness: dedica alcuni minuti al giorno alla meditazione o alla mindfulness per allenare la tua mente a rimanere focalizzata e calma sotto pressione.

E se l’esito del colloquio è negativo?

Non significa che hai fatto una brutta impressione e nemmeno che non sei all’altezza. Può anche non dipendere completamente da te.

Semplicemente, ogni opportunità di lavoro coinvolge diversi candidati. Probabilmente uno di loro, in quel momento, era più adatto per quell’azienda e per quel determinato ruolo.

Non sempre le cose vanno male per colpa nostra. Assimila questo concetto, cerca di essere più indulgente con te stesso e ridimensiona i tuoi fallimenti. L’importante è avere la consapevolezza di essersi preparati adeguatamente e di imparare dai propri errori per ripartire con ancora più determinazione.

Ansia da colloquio: cosa evitare per avere successo

Per gestire efficacemente l’ansia da colloquio e aumentare le tue possibilità di successo, è, inoltre, importante evitare di commettere i seguenti “errori”:

  • Sopravvalutare l’importanza di un singolo colloquio: mettere troppa pressione su te stesso considerando il colloquio come un’opportunità “tutto o niente” può intensificare la tua ansia da colloquio.
  • Risposte memorizzate: se durante la tua preparazione al colloquio provi a tutti i costi ad “imparare a memoria” le risposte alle domande più comuni, rischierai di risultare meccanico e poco naturale.
  • Confrontarti in maniera eccessiva con gli altri: confrontare in continuazione le tue esperienze con quelle degli altri non fa altro che alimentare sentimenti di inadeguatezza e quindi di ansia.

Il colloquio è un momento decisivo per il successo della tua candidatura. Non lasciare che l’ansia rovini inutilmente il tuo momento. Fai capire che sei tu il candidato perfetto per quella posizione lavorativa! Per riuscirci, puoi anche farti supportare da Jobiri: scopri tutte le domande che i recruiter ti possono porre durante un colloquio, ma soprattutto, scopri come rispondere!

Prova subito Jobiri in maniera completamente gratuita.

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Post correlati