Alternanza scuola lavoro in una startup innovativa a vocazione sociale: intervista a 4 studenti

2018-11-05T10:15:01+00:00 14 luglio 2018|Scuola|

Jobiri non solo offre il primo consulente di carriera digitale per l’alternanza scuola lavoro ed il placement post diploma, ma è anche la prima startup italiana a vocazione sociale ad ospitare presso i propri uffici studenti delle superiori, per aiutarli a scoprire il mondo delle startup e a sviluppare competenze digitali e imprenditoriali, con una forte attenzione alle sfide sociale legate al mercato del lavoro.

Oltre ad affiancare le Scuole Italiane per accelerare l’ingresso nel mercato del lavoro di studenti e diplomati, Jobiri propone infatti un progetto di alternanza scuola lavoro che ha l’obiettivo di stimolare gli studenti a sviluppare i propri talenti e capacità in un contesto altamente innovativo, giovane e imprenditoriale.

Vi raccontiamo come è andata l’esperienza di alternanza scuola lavoro direttamente dai protagonisti: Isabel, Arianne, Lorenzo e Luigi che abbiamo avuto il piacere di ospitare nel team.

Trascriviamo qui di seguito l’intervista:

  1. Presentati

Arianne: Ciao sono Arianne e frequento il liceo classico presso l’Istituto Marcelline.

Isabel: Ciao sono Isabel e faccio il liceo scientifico all’interno dell’Istituto Marcelline.

Lorenzo: Ciao sono Lorenzo e frequento il liceo scientifico all’istituto Marcelline Tommaseo.

Luigi: Ciao sono Luigi e vado a scuola a Regina Mundi, indirizzo tecnico-economico.

  1. Che cos’è l’alternanza scuola lavoro?

Isabel: Per me l’alternanza scuola-lavoro è una bellissima opportunità per noi studenti di riuscire ad entrare dal punto di vista pratico nel mondo lavorativo a cui sicuramente un giorno dovremo partecipare.

Lorenzo: L’esperienza di scuola-lavoro è un progetto molto importante per noi studenti. Infatti, abbiamo la possibilità di entrare in contatto con il mondo del lavoro per la prima volta e acquisiamo quella che è “esperienza”, che è uno dei requisiti fondamentali per il lavoro dopo il liceo.

Luigi: Per me l’alternanza scuola-lavoro è una grandissima opportunità per scoprire cosa voglio fare da grande.

Arianne: Credo che l’alternanza scuola-lavoro sia un’ottima possibilità per riuscire ad entrare in contatto con il mondo del lavoro.

  1. Che ruolo hai svolto?

Arianne: In queste due settimane mi sono occupata di tradurre in inglese una parte della piattaforma e di diffondere tra i miei contatti un test sulle soft skills.

Luigi: In questo mese presso Jobiri ho svolto la mansione di creare delle video-lezioni da aggiungere alla piattaforma.

Lorenzo: Durante l’esperienza mi sono occupato della stesura di articoli per il blog della piattaforma Jobiri e inoltre ho effettuato una mappatura dei media che si interessano del mercato del lavoro.

Isabel: Io sono metà italiana e metà irlandese, quindi sono bilingue e per questo mi sono occupatamaggiormente della traduzione di una parte della piattaforma online e della revisione di alcune traduzioni fatte in precedenza dai miei colleghi.

  1. Consiglieresti l’esperienza alternanza scuola-lavoro?

Luigi: Assolutamente si perché mi sono sentito come parte di una famiglia e questo è un aspetto molto bello.

Isabel: Assolutamente si perché qualsiasi sia la vostra area di studio, almeno un’attività riuscirete a svolgerla perché integrano molte attività anche a livello grafico e di traduzione che sono una più interessante dell’altra.

Arianne: Assolutamente si soprattutto per l’ambiente giovane, ma anche per le partite di calcetto dopo pranzo.

Lorenzo: Assolutamente si, consiglio questa esperienza soprattutto perché il mondo che ruota intorno a Jobiri è fantastico ed è formato da persone incredibili.

Sei interessato ad offrire un percorso di alternanza scuola lavoro chiavi in mano grazie al quale gli studenti acquisiscono in autonomia le competenze per cercare lavoro e migliorare la loro occupabilità grazie a Jobiri?

Scopri il nostro percorso “A scuola di occupabilità con Jobiri” cliccando qui.