IAL Lombardia sia affida a Jobiri per digitalizzare i propri servizi al lavoro

IAL Lombardia e Jobiri per servizi al lavoro più efficaci: l’intervista alla Responsabile Politiche Attive

2020-03-12T12:58:51+00:00 12 marzo 2020|News|

IAL Lombardia sia affida a Jobiri per digitalizzare i propri servizi al lavoro. Leggi subito l’intervista alla Dott.ssa Paola Colombo, responsabile Politiche attive per scoprire:

  • perché anche IAL Lombardia ha deciso di affidarsi a Jobiri per supportare più efficacemente operatori, candidati e aziende
  • quali sono i segreti del successo di IAL Lombardia sul fronte servizi al lavoro e politiche attive
  • perché è importante innovare per essere più efficienti ed efficaci
  • quali sono i vantaggi di investire nella tecnologia Jobiri

IAL Lombardia

  1. IAL Lombardia ha una lunga tradizione nell’accompagnamento al lavoro di giovani e disoccupati. Ci racconta la vostra esperienza e gli obiettivi che avete raggiunto?

Da anni IAL si occupa di orientamento professionale, accompagnamento al lavoro e ricollocazione, siamo ente accreditato da Regione Lombardia per i servizi al lavoro e questa attività è diventata uno dei “focus” di IAL. Essendo nati come ente sindacale, il lavoro, oltre che la formazione, è il centro della nostra attività. Abbiamo partecipato a tutti i bandi di Regione Lombardia già dagli anni 2000 in cui erano previste attività di inserimento e ricollocazione professionale creando al nostro interno un’area specifica di professionisti che si occupano di colloqui di orientamento, bilancio di competenze, job club, tutte attività che hanno come obiettivo quello dell’accompagnamento al lavoro di persone disoccupate e inoccupate. Negli ultimi anni abbiamo raggiunto un ottimo rating, secondo gli standard di Regione Lombardia, relativamente agli inserimenti professionali sui vari territori della Regione.

  1. La collaborazione tra IAL Lombardia e Jobiri è un esempio virtuoso di partnership tra Ente di Formazione e startup. Quali sono i vantaggi di collaborare con una startup?

Il vantaggio di collaborare con una startup sta intanto nel nostro di DNA che prevede di abbracciare tutte quelle che possono essere le novità del settore ritenute più efficaci per il nostro lavoro e per i risultati che possiamo avere con i nostri utenti, aggiungendo entusiasmo per una nuova sfida.

  1. Qual è il segreto del vostro successo?

Il segreto del nostro successo sta nell’essere molto versatili, avere un team di professionisti che è in grado di lavorare su qualsiasi progetto di orientamento e reinserimento professionale, come per esempio i nuovi Bandi di Reti che si occupano di lavoratori in uscita da crisi aziendali. Abbiamo la capacità di studiare le situazioni, analizzare gli effettivi bisogni dei lavoratori, le necessità professionali del territorio e fare una buona sintesi di tutti questi input per arrivare a buone pratiche di attività di reinserimento professionale. Cerchiamo di essere sempre vicini sia alle persone che stanno cercando un nuovo lavoro (attraverso incontri e gruppi di lavoro) al fine di comprendere e valutare le loro competenze “forti” e di ascoltare le necessità delle aziende.

  1. Quali aspetti vi hanno convinto ad utilizzare Jobiri per migliorare ulteriormente il servizio di accompagnamento al lavoro e intermediazione?

L’interesse verso Jobiri e le nostre aspettative si rivolgono alla possibilità di svolgere, con maggiore efficacia, i nostri percorsi di riorientamento e ricollocazione sia gestiti dai nostri tutor più senior in modo che possano avere un ventaglio di strumenti di utilizzo maggiore, sia gestiti dai nostri orientatori junior in modo che possano trovare percorsi efficienti e nuove possibilità di azione al fine di garantire un costante miglioramento dei servizi da noi offerti.

  1. Siete da sempre orientati all’innovazione tecnologica di processo e di servizio. Perché è importante?

Il nostro lavoro viene agevolato e supportato da banche dati e dal portale che ci consente un efficace fonte di informazione su tutte le attività in corso, abbiamo una banca dati in cui vengono inseriti i cv di tutte le persone che si rivolgono a noi da cui possiamo estrarre le figure professionali ricercate. I servizi, naturalmente, attraverso questi supporti, risultano più efficaci in quanto la velocità e la puntualità delle informazioni agevolano il nostro lavoro

  1. Che consiglio dareste a chi volesse utilizzare Jobiri per digitalizzare i servizi accompagnamento al lavoro?

Il consiglio di utilizzarlo e adottarlo il più presto. I nostri orientatori, che hanno iniziato la sperimentazione del portale, sono entusiasti. Affermano che è uno strumento molto utile e innovativo che davvero aiuta le persone in fase di ricollocazione.

Jobiri ha già supportato oltre 40.000 persone nella ricerca di lavoro e affianca numerose ed importanti istituzioni pubbliche e private ad accelerare la transizione dei candidati nel mercato del lavoro tra cui sportelli lavoro, enti di formazione, scuole, università, amministrazioni pubbliche e job board. Vuoi migliorare i tuoi tassi di placement, rendere più efficiente e meno costoso il tuo modello operativo? Contattaci subito.