È possibile negoziare il contratto, se sai come farlo

2018-03-08T14:11:41+00:00 3 marzo 2018|Trova lavoro|

Sono pochi i candidati che sono in grado di discutere le loro esigenze retributive e di negoziare un contratto di lavoro con efficacia.

I principali effetti di tali debolezze sono alternativamente la prematura eliminazione dal processo di selezione, l’attribuzione di uno stipendio poco competitivo o la perdita di un’offerta che si sarebbe potuta accettare.

Molti candidati non negoziano perché pensano che possa avere un impatto negativo sul processo di selezione. Oggigiorno purtroppo però l’accettazione passiva di uno stipendio può costarti molto di più di quanto tu possa perdere negoziando. Tipicamente esistono 4 principali errori negoziali che un candidato inesperto può commettere:

  1. Non negoziare: sono poche le posizioni dove non esistono spazi negoziali e tipicamente sono quelle relative alle prime esperienze lavorative dove è molto più importante acquisire competenze o per ruoli molto operativi. Un tentativo comunque è sempre d’obbligo perché il risultato è tutt’altro che scontato;
  2. Impazienza: in ogni negoziazione il tempo è un elemento chiave. Non devi mai avere fretta di chiudere un contratto perché se permetti all’altra parte di capire il tuo senso di urgenza ti ritroverai in una posizione di debolezza che la tua controparte userà a suo vantaggio;
  3. Offerta verso il basso: se concedi un’offerta immediatamente bassa non avrai più spazio per rilanciare e potrai dire addio a retribuzioni interessanti;
  4. Processo di ricerca inadeguato: un’insufficiente preparazione può rappresentare un errore molto costoso perché senza avere dati non sarai in grado di sostanziare e far valere la tua posizione negoziale.